Come coltivare il pomodoro in vaso

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

In questo articolo vogliamo darvi una mano a capire in che modo possiamo produrre un orto sul nostro balcone o anche sul nostro terrazzo. Ora mai avere un orto sul balcone è diventata una valida alternativa al possedere un orto, coltivato in un terreno. Sono davvero tante le persone che si appassionano a questo modo di coltivare, con le proprie mani e con il classico metodo del fai da te, dei prodotti del tutto naturali, semplici ed anche genuini, che non contengono conservanti ed anche concimi chimici, che di certo non fanno bene alla salute del nostro organismo. Grazie a questa guida, cercheremo di coltivare sul nostro balcone e quindi in vaso, il pomodoro, un ortaggio che è molto utilizzato in cucina. Seguiamo molto attentamente le istruzioni che verranno date in questa guida ed avremo dei risultati davvero unici. Prepariamoci per bene e cerchiamo di prendere tutti gli attrezzi giusti per iniziare ad operare. Buon lavoro a tutti!

25

Occorrente

  • Pianta di pomodoro
  • Vaso da giardino di 30 cm
  • Terriccio
  • Perlite
35

La prima cosa da fare è quella di acquistare il vaso adatto alla nostra pianta di pomodori. Le misure devono essere idonee ma anche il terriccio da utilizzare, per i nostro pomodori coltivati, deve essere adatto. Nello specifico è bene che il terriccio sia pieno di humus. Inseriamolo nel vado che abbiamo acquistato e ogni tanto, cerchiamo di aggiungere anche della perlite, che ci daranno una mano a far drenare in modo corretto il terreno e l'acqua che andremo ad aggiungere, durante le innaffiature. Mescoliamo delicatamente ogni volta che inseriamo la perlite.

45

Quando avremo inserito la terra nel vaso, poniamo attenzione affinché il terriccio sia almeno due centimetri sotto alla bordura del vaso. Nel caso non lo fosse cerchiamo di eliminare il terriccio in eccedenza. A questo punto, scaviamo una piccola buca centrale e prendiamo la nostra pianta di pomodoro. Estraiamo la pianta con delicatezza dal suo vasetto naturale, cercando di non rompere le sue radici e movimentiamo la terra al di sotto di queste stesse.

Continua la lettura
55

Ora inseriamo la pianta di pomodoro, nella buca precedentemente lavorata e ricopriamo la base della pianta del terreno circostante. Nel caso non dovesse bastare, aggiungiamo dell'altra terra. L'ultimo passo è quello di compattare per bene il terreno, in modo che sia uniforme e infine bagniamo il terriccio in tutta la sua superficie. Dopo che avremo fatto ciò, prendiamo il vaso e posizioniamolo al sole. Le innaffiature dovranno essere costanti, comunque quando vedremo che il terreno sarà asciutto. Dopo un po' vedremo spuntare anche i primi pomodori!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come coltivare il limone in vaso

Gli agrumi sono delle piante che si adattano benissimo alla coltivazione in vaso. La pianta limone si presenta con foglie verde lucido e può essere coltivata in tutta Italia, anche se preferisce zone soleggiate e con temperatura media elevata. Basta...
Giardinaggio

Tutti i segreti per coltivare gli asparagi in vaso

Gli asparagi sono un tipo di verdura che si può coltivare anche in vaso. Pertanto per ottenere un'ottima crescita bisogna coinvolgere una zona adeguata del terrazzo o del balcone. In questo modo la migliore collocazione favorirà la crescita. La prima...
Giardinaggio

Come coltivare la dracena in vaso

Con l'arrivo della primavera anche chi non ama il giardinaggio incomincia ad aver voglia di un po' di verde casalingo. Ci sono miriadi di piante in vaso da coltivare all'interno della nostra casa. Piante verdi o fiori, l'importante è che siano resistenti...
Giardinaggio

Come piantare e coltivare le piante grasse in vaso

Se avete il pollice verde, potreste piantare e coltivare le piante grasse in vaso. Tali piante, conosciute anche come succulente, sono perfette per gli ambienti aridi. Queste, infatti, sviluppano foglie e steli molto carnosi che accumulano e conservano...
Giardinaggio

Come coltivare la stevia in vaso

Coltivare in vaso potrebbe rappresentare una limitazione, questo perché un contenitore non potrà mai essere come il terreno, anche se il vaso potrebbe avere una composizione di terra e minerali assolutamente ottimale, cosa più difficile da realizzare...
Giardinaggio

Come coltivare la vite in vaso

Se sei un amante del verde e desideri scoprire come sia possibile coltivare la vite in vaso autonomamente e senza particolari difficoltà, ti consiglio di leggere con attenzione i consigli di seguito, in quanto ti fornirò preziosi suggerimenti sull'argomento...
Giardinaggio

Come coltivare l'alloro in vaso

Le piante aromatiche sono un ottimo strumento per realizzare dei condimenti sani e gustosi per moltissime ricette. Un'altro vantaggio delle piante aromatiche è sicuramente la loro resistenza, che le rende perfette per essere coltivate anche in un piccolo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.