Come coltivare il pungitopo dalle bacche rosse

Tramite: O2O 09/08/2017
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Il pungitopo durante l'inverno freddo, rappresenta un particolare simbolo natalizio che tutti amano ed apprezzano. Bellissime bacche rosse nascono, impreziosendo questa magnifica pianta. Naturalmente, come per tutte le altre piante, dovrete avere molta pazienza e costanza nella cura di tale pianta, questo per evitare che possa accidentalmete rovinarsi a volte anche irreparabilmente. A questo punto, non vi rimane che continuare a leggere le semplici informazioni riportate nei successivi passi, in modo da apprendere in modo utile e tempestivo come coltivare il pungitopo dalle bacche rosse.

25

Prediligere zone all'ombra

Il pungitopo dalle bacche rosse viene anche chiamato Ruscus Aculeatus, il quale risulta essere una pianta che tollera davvero molto bene il freddo invernale. Da novembre sino a febbraio questa specifica pianta può essere piantata in vaso, l'importante è però che sia posta precisamente all'ombra, su un substrato umido e ben drenato. Nei mesi invernali, un consiglio particolarmente utile risulta essere esattamente quello di procedere con delle piccole annaffiature solo se si verificano dei casi di siccità prolungata, infatti questa pianta riesce a provvedere al suo nutrimento semplicemente utilizzando l'acqua piovana.

35

Effettuare la potatura

Successivamente, potrete procedere con la concimazione del pungitopo dalle bacche rosse nei mesi primaverili, precisamente da inizio aprile fino a fine giugno. Sempre in questo periodo dovrete effettuare una leggera e necessaria potatura in modo da favorire la successiva fioritura, eliminando solo alcuni rami che vi sembreranno spogli, rovinati oppure secchi. Vedrete spuntare nel mese di ottobre dei piccoli fiori bianchi che si trasformeranno poi in splendide bacche rosse.

Continua la lettura
45

Moltiplicare la pianta

È proprio nelle bacche che vengono contenuti i semi con i quali potrete procedere alla moltiplicazione del pungitopo dalle bacche rosse nel periodo primaverile. Inoltre potrete moltiplicare questa pianta attraverso la talea dal mese di settembre a marzo e per divisione dei cespi in inverno, che consiste esattamente in una divisione dei cespi da effettuare con un coltello perfettamente affilato.
Dovrete successivamente porre a radicare in piena terra oppure in un vaso abbastanza capiente con terriccio da giardino le piccole porzioni ottenute. Pur essendo una pianta molto resistente, il pungitopo dalle bacche rosse teme parassiti e malattie, dunque dovrete fare sempre molta attenzione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come fare un bouquet di rose rosse

Senza dubbio, l'arte di realizzare un mazzo di fiori, richiede una certa esperienza, che solo i fioristi possono avere! Tuttavia, se l'omaggio floreale nasce dai vostri pensieri per rendere omaggio alla persona a cui esso è destinato, perché non provate...
Giardinaggio

Come Coltivare I Mirtilli

I mirtilli sono i frutti di un genere di piante appartenenti alla famiglia delle Ericacee, chiamato Vaccinium. Si presentano come delle bacche nere o rosse, ma in realtà sono delle false bacche. In genere i clima ideale per il Vaccinium è di tipo temperato...
Giardinaggio

Come Coltivare Il Sommacco

Ecco un articolo, che sarà molto apprezzato da tutti quei lettori, che hanno il pollice verde e quindi amano le piante, i fiori e tutto ciò che ha a che fare con questo mondo. Nello specifico cercheremo di analizzare per bene e nei minimi dettagli,...
Giardinaggio

Come coltivare il mirto

Il mirto, pianta tipicamente mediterranea, presenta nella sua composizione dei fiori solitari e molto profumati le cui colorazioni vanno generalmente dal bianco al roseo. È possibile ammirare la splendida fioritura del mirto nelle giornate primaverili...
Giardinaggio

Come coltivare l'ardisia

L'Ardisia crispa, per chi non la conoscesse, è un arbusto originario della Cina e dell'India, caratterizzato da bacche di un rosso intenso e da foglie coriacee, appuntite e di colore verde scuro. I fiori, leggermente profumati e a forma di stella, si...
Giardinaggio

Come Coltivare L'Ardisia Crenata

La passione per il giardinaggio a volte nasce dalla scoperta di una muova pianta, altre volte da una semplice ricerca, fatto sta che una volta acquisito questo primo interesse verso le piante tale passione non può che maturare. Attualmente viviamo in...
Giardinaggio

Come coltivare la Coffea

Forse non tutti sanno che la pianta di Coffea oltre a produrre i chicchi di caffè viene anche utilizzata come pianta ornamentale d'appartamento. E’ considerata, infatti, tra le più semplici da coltivare ed anche tra le più resistenti. La coffea...
Giardinaggio

Come coltivare l'asparago selvatico

L' asparago selvatico contiene una grande quantità di vitamina C, acido folico, caroteni e vitamina B2; inoltre, questa pianta ha degli effetti positivi sulla fluidità del sangue, sulla diuresi e sulla stitichezza: le seguenti caratteristiche lo rendono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.