Come coltivare il tamarillo

Tramite: O2O 19/09/2017
Difficoltà: media
15

Introduzione

Possedere un giardino pieno di piante, colorato e variegato è cosa piuttosto comune. Molte sono le varietà di piante e fiori che si possono trovare, ma negli ultimi periodi le piante esotiche sono le più amate. Il Tamarillo o Cyphomandra betacea, è una pianta da frutto esotica originaria dell'America del Sud, che si caratterizza per i suoi alti fusti, le foglie forma di cuore e frutti succosi. Si tratta di un tipo di pomodoro che si può coltivare nelle zone dal clima caldo e temperato. Se si desidera sapere come coltivare il Tamarillo, occorre seguire il indicazioni qui elencate. Attraverso pochi e semplici passaggi vi daremo utili suggerimenti e consigli che vi permetteranno di coltivare questa pianta senza grosse difficoltà.

25

Coltivare la pianta

Per coltivare il Tamarillo, pianta appartenente alla famiglia delle Solonacee, occorre per prima cosa verificare che il terreno abbia un PH attorno a 7. Le piante vanno innaffiate con costanza, senza esagerare dato che possiede radici superficiali. Una volta impiantate le piante di Tamarillo, dopo un anno inizia la produzione dei frutti che nascono nelle parti più esterne dei rami e continua la sua produzione per circa 6 anni. Se si desidera coltivare il Tamarillo in vaso si deve semplicemente propagarlo per seme o tale in un terreno ben drenato e lievemente acido durante il periodo primaverile. Risulta inoltre essenziale potare le piante che sviluppano una fitta vegetazione.

35

Valutare la temperatura

Questo frutto ormai diffuso in Asia, Nuova Zelanda, Africa e nel sud del nostro Paese, preferisce un clima di tipo tropicale e temperato, quindi se si vuole coltivare tali alberi da frutto nel proprio giardino o in grandi vasi nell'orto, occorre piantarlo in una zona soleggiata che va ombreggiata nelle ore più calde della giornata. Va ricordato che le temperature sotto lo zero o sopra i 30/35 gradi che danneggiano gravemente le piante.

Continua la lettura
45

Proprietà del tamarillo

I frutti di Tamarillo contengono fibre, carotene, le vitamine A e C, antiossidanti naturali utili a prevenire le malattie cardiovascolari, il cancro degenerativo, l'anemia e la carenza di ferro, vitamina B6, A1 e B1. Inoltre il cosiddetto "pomodoro da albero", ha proprietà lassative, grazie alla presenza di potassio e magnesio agisce contro lo stress, combatte il colesterolo, rinforza il sistema immunitario e combatte i radicali liberi. Coltivare il Tamarillo potrebbe rivelarsi piuttosto difficile dato il diverso clima del nostro paese. Ma con i giusti accorgimenti e seguendo le indicazioni di questa guida sarà piuttosto stimolante e divertente coltivare questa pianta, inoltre potrete avvalervi dei consigli di qualche esperto che sappia consigliarvi e guidarvi nella giusta direzione. Vi auguro quindi buon lavoro e buon divertimento.
Alla prossima.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come coltivare una palma

La palma è una pianta ornamentale e ha un valore estetico inestimabile. Questo esemplare appartiene alla famiglia delle Arecaceae e si distingue per il suo particolare portamento. Coltivare una palma è davvero molto semplice e bastano pochi accorgimenti...
Giardinaggio

Come iniziare a coltivare un orto

Oggigiorno sono sempre di più le persone che vogliono cominciare a coltivare un orto. Le ragioni possono essere le più svariate: si può farlo per il desiderio di riavvicinarsi alla natura, perché la coltivazione di un orto può essere un oggetto d’amore,...
Giardinaggio

Come coltivare e curare la gardenia

La Gardenia è una pianta delicata e profumata. La si può coltivare sia in giardino sia come pianta da vaso. Per coltivare e curare la gardenia, una varietà di pianta molto delicata e piacevolmente profumata, vi consiglio di seguire con attenzione...
Giardinaggio

5 ortaggi da poter coltivare senza fatica in giardino

Ci sono diversi ortaggi da poter coltivare in una parte del giardino, tutti gustosi e quindi ottimi per preparare deliziose pietanze, non tutti però sono semplici da coltivare, in quanto diversi di essi richiedono tempo e fatica, nonché il mantenere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.