Come coltivare il tè

Tramite: O2O 08/03/2017
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Anche se il tè, come tutti sappiamo, è la bevanda inglese per antonomasia, le sue origini sono ben più lontane. Oggi diffusa in tutto il mondo è un ottima alternativa per coloro che non bevono caffè od orzo. Negli anni la commercializzazione del tè è cambiata molto. Oggi possiamo trovare sugli scaffali dei supermercati tantissime varianti di questa bevanda. Il tè verde, il tè nero e il tè aromatizzato alla vaniglia ecc.
Non tutti sanno che il tè viene ricavato dalle piante più antiche e conosciute anche al mondo. Per secoli, gli inglesi si sono serviti dei paesi indiani (tra i maggiori produttori di tè) per l'importazione. Oggi, tuttavia, tra i paesi emergenti, spicca la Malaysia con distese chilometriche di piantagioni da tè. Anche in Italia, il clima favorisce ormai, la coltivazione di molti prodotti della terra fino ad un ventennio fa impossibili da coltivare. Ma come si coltiva il tè? Scopriamolo insieme.

27

Occorrente

  • vaso
  • terreno
  • acqua
37

Se volessimo provare a coltivare il tè nel nostro giardino od orto dobbiamo per prima cosa partire da un'ottima materia prima. Bisogna comprare i semi da un'azienda agricola o nei vivai, al costo minimo di 2,50 Euro. Evitate di acquistare le bustine di semi che si vendono nei supermercati. È inoltre importante scegliere il terreno più adatto alla crescita di questa pianta. Dobbiamo scegliere un terreno acidofilo. Inoltre è fondamentale il clima. La pianta da tè deve essere esposta al sole nei periodi freddi e spostata all'ombra in quelli caldi. Le temperature ideali variano dai 10° ai 30°. Durante la germogliazione è necessario assicurare una temperatura di circa 20°. Se invece questa scende al di sotto dei -6° la pianta rischia di morire.

47

Inizialmente, bisogna annaffiare la pianta con abbondante acqua (almeno per i primi due mesi) perché, il terreno deve essere sempre umido, soprattutto, nel periodo primavera- estate. Si è visto che le piante da tè vivono più a lungo nei luoghi freschi ed umidi. Le piante da tè crescono molto lentamente ma arrivano ad un'altezza di circa due metri e cinquanta centimetri. Durante la fioritura, è necessario potare tutti quei rametti che sono del tutto secchi ed anche spogli, in modo da irrobustirne il tronco e rendere la nostra pianta davvero più forte e durevole, anche con il passare degli anni.

Continua la lettura
57

In tutto ciò, occorre anche cercare di ricordare sempre che ogni anno, si possono raccogliere le foglie di tè che sono cresciute e poi vengono esposte al sole per farle essiccare. Il periodo di essiccazione dura circa venti ore mediante l'esposizione al sole effettuata per eliminare tutta l'umidità accumulata. A questo punto, le foglie, possono essere utilizzate per preparare l'infuso e poterlo offrire ai propri amici come prodotto artigianale del proprio giardino. Come possiamo vedere anche noi, grazie a questa semplice e veloce guida, potremo cercare di coltivare il tè, comodamente a casa nostra!
https://www.cure-naturali.it/articoli/rimedi-naturali/erboristeria/coltivazione-te.html
.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Con la buona volontà e voglia di fare, grazie al metodo del fai da te, saremo in grado di realizzare, con le nostre mani, qualcosa di davvero unico e molto speciale, diverso dal comune!
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come coltivare una palma

La palma è una pianta ornamentale e ha un valore estetico inestimabile. Questo esemplare appartiene alla famiglia delle Arecaceae e si distingue per il suo particolare portamento. Coltivare una palma è davvero molto semplice e bastano pochi accorgimenti...
Giardinaggio

Come coltivare il tamarillo

Possedere un giardino pieno di piante, colorato e variegato è cosa piuttosto comune. Molte sono le varietà di piante e fiori che si possono trovare, ma negli ultimi periodi le piante esotiche sono le più amate. Il Tamarillo o Cyphomandra betacea, è...
Giardinaggio

Come coltivare il cumino

Tra le varie piante che possiamo coltivare, vi sono anche delle piante aromatiche molto belle che spesso non vengono tenute in debita considerazione, come per esempio il cumino. Questa pianta, produce dei veri e propri semi che possiamo impiegare in cucina...
Giardinaggio

Come coltivare la calathea crocata

La calathea crocata è una bellissima pianta dai fiori colorati e dalla forma particolare, quando riesce a fiorire.Essa è una pianta d'appartamento che necessita di climi umidi ma non troppo caldi. Per la sopravvivenza, date le sue origini, ed è comunque...
Giardinaggio

Come coltivare la Bella di Notte

La Bella di Notte è una pianta davvero molto particolare; infatti, i petali di questo fiore hanno la caratteristica di aprirsi di notte, mentre di giorno si chiudono per difendersi dal caldo. Tale peculiarità la rende anche più affascinante, soprattutto...
Giardinaggio

Come coltivare rose in vaso o in giardino

Coltivare le piante è una una passione che richiede anche un pizzico di conoscenza di tale ambito. Quella del pollice verde quindi è un attitudine che va coadiuvata da un sapere. In questa particolare guida avremo l'opportunità di vedere come coltivare...