Come coltivare il timo

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il Timo è una pianta aromatica che non necessita di particolari condizioni climatiche, infatti la si può trovare sia in montagna che in pianura, ma anche nelle zone marittime. Per poterla coltivare è bene scegliere un terreno misto; un terreno che eviti il passare del flusso del'acqua che è stata somministrata alla pianta, rischiando di sopraffarla. Aggiungiamo che il Timo è una pianta che tende ad attrarre molti insetti, per cui sarebbe bene posizionarla in una zona dove non ce ne siano tanti, perché rappresenterebbero la rovina per la sua crescita. Seguiamo allora qualche consiglio su come coltivare il Timo per avere sempre una pianta rigogliosa e sana.

26

Occorrente

  • torba
  • ghiaia
  • cesoie o forbici
36

Descrizione

La pianta del Timo è considerata una pianta arbustiva perenne. Le foglie sono piccole, con una colorazione che può variare a seconda delle specie di appartenenza, dal verde scuro, al verde più chiaro fino ad arrivare all'argento. Inoltre quasi tutte le specie sono completamente ricoperte da una fitta peluria. I fiori del timo sono di colore biancastro tendente al rosa e si sviluppano per l'impollinazione delle api, in genere fiorisce nel periodo che va dal mese di maggio a quello di agosto. L'uso di questa pianta spazia dalla medicina fino alla cucina. Conosciuta ed apprezzata fin dai tempi antichi per le sue grandi qualità terapeutiche.

46

Coltivazione

La pianta predilige luoghi assolati, non ama particolarmente le basse temperature, anche se però è in grado di resistere per qualche breve periodo. Necessita invece di molta luce e di abbondanti annaffiature. Essendo una pianta spontanea, non richiede concimi particolari, sarà sufficiente riporre le piantine all'interno di vasi con terriccio misto, sabbia ghiaia e torba. È possibile coltivare questa pianta aromatica sia attraverso i semi che per talea. Per quanto riguarda la semina, sarà sufficiente preparare semenza con la torba, dove si potranno sistemare i semi avendo poi l'accortezza di posizionare il semenzaio in un luogo riparato. Le piantine, una volte cresciute, dovranno essere sistemate nei vasi durante l'estate. È possibile metterle a dimora direttamente nel terreno, distanziando di circa 25 centimetri una pianta dall'altra.

Continua la lettura
56

Cure ad attenzioni

Anche se si tratta di una pianta abbastanza resistente bisogna comunque dedicarle alcune attenzioni, come ad esempio eliminare tutte le erbacce che possono crescere attorno, ed eliminare tutti gli eventuali rami secchi. Per farlo bisognerà procurarsi delle cesoie o delle forbici, andrà praticato un taglio netto ed obliquo in direzione del ramo secco da tagliare. La potatura in genere deve essere eseguita nei mesi di marzo - maggio, prima che la pianta ricominci con il suo ciclo vitale.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La pianta del timo è particolarmente amante sia della luce che delle temperature miti, quindi sarà opportuno posizionare le nuove piantine in una posizione soleggiata.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare le piante aromatiche in casa

Un hobby molto diffuso è quello del giardinaggio. Esso rappresenta un ottimo modo per trascorrere parte del proprio tempo libero in maniera produttiva. Attraverso il giardinaggio è possibile ottenere i frutti del proprio lavoro e della propria passione....
Giardinaggio

5 consigli per coltivare le erbe aromatiche

Chi non ama il profumo di basilico che arieggia per casa? Quel profumo così intenso che ti ricorda l'estate, e la mamma indaffarata ai fornelli. Basilico, Timo, Coriandolo, Maggiorana e Menta, sono tutte piante aromatiche che possiamo coltivare facilmente...
Giardinaggio

Cosa coltivare con poco spazio a disposizione

Non tutti hanno a disposizione una casa con giardino. L'assenza di uno spazio esterno ampio però non preclude la possibilità di coltivare ortaggi, verdure, erbe aromatiche e piante. Anche con poco spazio a disposizione si può creare un piccolo angolo...
Giardinaggio

Come coltivare le piante della salute

Molte sono le piante benefiche che possono essere coltivate in giardino o nel terrazzo. Dal timo al goji, queste piante sono anche note come piante della salute, grazie alle loro proprietà benefiche. Molte piante della salute sono anche consigliate dai...
Giardinaggio

Come coltivare le erbe officinali

Se vi siete sempre chiesti come coltivare le erbe officinali, questa è la guida che fa per voi. Quello di utilizzare questo tipo di erbe a scopo curativo risale a secoli e secoli fa, e ai giorni nostri si sta pian piano riscoprendo questa arte. Per farlo,...
Giardinaggio

6 cose da sapere per coltivare le erbe aromatiche in vaso

Le erbe aromatiche sono tra le piante più utili in cucina, perché in grado, anche da sole, di dare un gusto più raffinato alla pietanza. Si tratta di piantine non troppo grandi che si possono coltivare facilmente anche in vaso, adatte quindi anche...
Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.