Come coltivare in casa la gardenia

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Coltivare le piante è un qualcosa di molto bello e di divertente. Tra le numerose piante che possiamo coltivare, ce ne sono alcune molto belle e delicate che spesso non vengono tenute in debita considerzione, ad esempio, la gardenia. In questa guida infatti vedremo come coltivare in casa la gardenia in maniera semplice e veloce.

26

Occorrente

  • una vaschetta in plastica dai bordi alti
  • due strati di cotone
  • acqua
  • semi di gardenia
  • un vaso di medie dimensioni
  • del terriccio
  • fertilizzante
36

Semi di gardenia

Per prima cosa, dovremo reperire in un negozio di giardinaggio dei semi di gardenia, nel caso non trovassimo questi semi in negozio, possiamo sempre ordinarli via internet in uno dei numerosi store. Una volta ottenuti questi semi, mettiamo all'interno di una vaschetta in plastica dai bordi alti, uno strato di cotone, adagiamoci sopra i semi e poi ricopriamoli con un ulteriore strato di cotone. Dovremo tenere il cotone ben umido utilizzando dell'acqua per almeno 4-5 giorni fino a quando non saranno cresciuti dei germogli della lunghezza di circa 2- 3 cm. Ora, mettiamo in un vaso di medie dimensionsi del terriccio. È importante riempire completamente il vaso con il terriccio fino a 5-10 cm dall'orlo. Utilizziamo unicamente il terriccio sterilizzato, evitando di utilizzare il terriccio del nostro giardino che potrebbe contenere microrganismi pericolosi per la nostra pianta.

46

Inumidire la terra

Ora, inumidiamo la terra del nostro vaso utilizzando dell'acqua. Dopo pochi minuti, piantiamo il nostro seme con il germoglio rivolto verso l'alto a circa 2-3 cm di profondità nel terreno. Ora, dovremo posizionare il vaso in un luogo ben luminoso della nostra abitazione, ad esempio sul davanzale della finestra. È importante mantenere il terreno della nostra pianta ben umido, dando da bere alla pianta almeno 3 volte a settimana. Se siamo in estate, dovremo dar da bere alla pianta la sera, in questo modo impediremo che l'acqua che le diamo evapori. Dopo circa due settimane da quando abbiamo piantato il seme, possiamo iniziare a somministrare del fertilizzante alla nostra pianta. Ottimo fertilizzante naturale si rivela il fondo di caffè.

Continua la lettura
56

Sciogliere il fertilizzante

Se invece vogliamo somministrare alla nostra pianta un fertilizzante chimico, dovremo sciogliere il fertilizzante in acqua rispettando le dosi riportate sulla relativa confezione. Se notiamo che sui fiori della nostra pianta sono presenti piccoli insetti nocivi, possiamo spruzzare su di essi un poco di insetticida realizzato con il fai da te. Se invece la pianta viene contaminata da parassiti pericolosi, il suggerimento è quello di acquistare un ottimo antiparassitario su consiglio del nostro giardiniere di fiducia.

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare in casa la gardenia

Coltivare le piante è un qualcosa di molto bello e di divertente. Tra le numerose piante che possiamo coltivare, ce ne sono alcune molto belle e delicate che spesso non vengono tenute in debita considerzione, ad esempio, la gardenia. In questa guida...
Giardinaggio

Come coltivare la gardenia

Quante volte, passeggiando nel giardino dei nostri amici o più facilmente nel negozio del fioraio di fiducia, ci siamo fermati ad ammirare quella bella pianta, contraddistinta da bellissimi fiori bianchi, che prende il nome di gardenia? Dopo averla apprezzata...
Giardinaggio

Come rinvasare la gardenia

La gardenia è una pianta di origine asiatica, africana e oceanica e ne esistono di varie specie. Generalmente la troviamo in bella mostra nei balconi o nelle terrazze perché molto bella e colorata.Essa presenta delle foglie sempreverdi, color verde...
Giardinaggio

Cosa coltivare con poco spazio a disposizione

Non tutti hanno a disposizione una casa con giardino. L'assenza di uno spazio esterno ampio però non preclude la possibilità di coltivare ortaggi, verdure, erbe aromatiche e piante. Anche con poco spazio a disposizione si può creare un piccolo angolo...
Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

Come coltivare una palma

La palma è una pianta ornamentale e ha un valore estetico inestimabile. Questo esemplare appartiene alla famiglia delle Arecaceae e si distingue per il suo particolare portamento. Coltivare una palma è davvero molto semplice e bastano pochi accorgimenti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.