Come coltivare l'anemone di mare

Tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

Se siamo degli appassionati del mondo marino e in particolare ci piacerebbe realizzare un bellissimo e particolarissimo acquario che ricrei l'ambiente marino con la classica vegetazione e molte varietà di pesci, tutto quello che dovremo fare sarà ricercare su internet fra le moltissime guide esistenti, quella che più fa al caso nostro e che ci spiegherà tutto quello che dovremo fare per riuscire a realizzare il nostro bellissimo mondo marino. In questa guida, in particolare, vedremo come fare per riuscire a coltivare correttamente l'anemone di mare.

27

Occorrente

  • Tanta cura
37

L’anemone è conosciuto come fiore del mare, la sua caratteristica principale sono i colori, vivono e crescono nelle rocce. Sono animali invertebrati, senza spina dorsale che li rende interessanti in un acquario di acqua salata. Possiedono un piede che li ancora alle pietre, con una corporatura formata a tubo, sono dotati di tentacoli velenosi con la bocca situata al centro che li utilizzano per intrappolare pesci o altre prede. Le specie condividono un rapporto simbiotico con i pesci pagliaccio e paguri, con delle funzioni importanti mangia le alghe dalla superficie e li mantiene puliti, l’anemone ingerisce il cibo avanzato del pesce per questo non richiedono un’alimentazione frequente, possono essere nutriti almeno una o due volte la settimana con piccoli vermi, pesce tritato o gamberetti.

47

Difficili da curare e richiedono moltissima attenzione, sono animali sensibili per questo è molto importante mantenere il loro ambiente e altri aspetti sotto controllo, la crescita dipende anche dal nutrimento che agevola la loro riproduzione, fornendo proteine ed energie necessarie. Come altri esseri possono soffrire di malattie, bisogna prendersene cura, se si nota la perdita del colore, mancanza di attività, tentacoli rattrappiti e perdita di appetito, questi possono essere segni di gravi problemi.

Continua la lettura
57

Queste specie richiedono una quantità specifica d’acqua per un habitat adeguato, per la sopravvivenza tutto il necessario da inserire è alla dimensione dell’acquario come i filtri, illuminazione con lampade neon oppure al mercurio con uno spettro di 5000-65000 W e una luce blu, importantissima quella solare.

67

A questo punto dopo aver letto tutte le indicazioni contenute nei passi precedenti, saremo finalmente in grado di coltivare correttamente la nostra anemone di mare. In questo modo potremo ricreare un bellissimo e particolarissimo ambiente marino nel nostro acquario. Quindi non ci resta altro da fare che procurarci tutto il materiale necessario come indicato nella guida, recandoci presso un qualsiasi negozio di animali per poter subito iniziare la nostra coltivazione di anemoni di mare.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Fate attenzione ai filtri, luce e serbatoio
  • Evitate di cibare con prodotti a base di rame perché è molto dannoso e tossico per loro

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare il giglio di mare

Il giglio di mare è una pianta erbacea originaria del Sudafrica, ma cresce bene anche in altre parti del mondo. In natura cresce lungo i ruscelli e nelle praterie paludose, che di solito si seccano durante i mesi invernali quando queste piante sono dormienti....
Giardinaggio

Come coltivare la salicornia

La salicornia o asparago di mare è una pianta poco conosciuta che cresce spontaneamente in prossimità del mare, sulla spiaggia e nelle zone paludose. Appartiene alla famiglia delle Chenopodiacee e si presenta come una pianta grassa. In Italia cresce...
Giardinaggio

Cosa coltivare con poco spazio a disposizione

Non tutti hanno a disposizione una casa con giardino. L'assenza di uno spazio esterno ampio però non preclude la possibilità di coltivare ortaggi, verdure, erbe aromatiche e piante. Anche con poco spazio a disposizione si può creare un piccolo angolo...
Giardinaggio

Come coltivare il cipresso

L'albero del cipresso, come pianta ornamentale, si coltiva generalmente nelle zone dal clima temperato. Spesso ai bordi dei laghi e lungo le rive delle aree mediterranee. Il suo aspetto sobrio ed elegante lo ha reso ideale per ornare dei luoghi particolari....
Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare le alghe

Se abbiamo l'hobby della coltivazione di piante terrestri e marine, si può fare in modo semplice e comodamente in casa, sia per esporle per scopi ornamentali, che per renderle adatte per usi culinari, come ad esempio la preparazione di gustose frittelle...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.