DonnaModerna

Come coltivare l'angelonia

Di: Sam T.
Tramite: O2O 02/12/2020
Difficoltà: media
18

Introduzione

L'angelonia è una pianta perenne di origine messicana e delle zone meridionali dell'America e che appartiene alla famiglia delle Plantaginacee. Premesso ciò, va altresì aggiunto che è caratterizzata da gambi sottili che raggiungono i 30 cm. Di altezza, mentre i fiori hanno una forma simile ad una pannocchia. A seconda della varietà, le inflorescenze possono passare dalla tonalità bianca a quella rosa fino ad arrivare al violetto ed al blu. In riferimento a quanto sin qui descritto, ecco una guida su come coltivare l'angelonia.

28

Occorrente

  • Attrezzi per il giardinaggio
  • Antiparassitari
38

Annaffiare regolarmente l'angelonia

Per una corretta coltivazione dell'angelonia è necessario adottare alcuni piccoli accorgimenti; infatti, in primo luogo dovete sapere che questa pianta necessita di sole pieno o mezz'ombra per svilupparsi correttamente. In secondo luogo il terreno deve essere acido e ben drenato, mentre la temperatura la suolo non deve essere inferiore agli 8 - 9 gradi. Premesso ciò, va altresì aggiunto che l'angelonia necessita di annaffiature regolari e possibilmente nelle ore serali per evitare il rischio che con il calore accumulato l'apparato radicale possa marcire.

48

Interrare i semi

Per coltivare l'angelonia in alternativa al terrapieno di un giardino procuratevi un vaso di medie dimensioni. Posizionate poi nel fondo del contenitore delle pietre piccole e medie per favorire il drenaggio dell'acqua utilizzata per le innaffiature. Per massimizzare il risultato, potete anche optare per della torba sminuzzata da miscelare al terriccio stesso. A questo punto interrate i semi (all'inizio della primavera) e fate una lieve pressione con le mani per assicurarvi che vadano a posizionarsi a circa 5 centimetri di profondità. Fatto ciò, ricoprite l'orlo del vaso con un altro strato di terra e con un composto a base di foglie essiccate o della suddetta torba sempre allo scopo di ottimizzare il drenaggio del suolo in previsione delle regolari innaffiature.

Continua la lettura
58

Optare per un fertilizzante liquido

L'angelonia è una pianta molto semplice da coltivare e non richiede l'impiego di molto tempo. Tuttavia è opportuno concimarla una volta al mese optando per un fertilizzante liquido specifico per piante fiorite oppure per uno di tipo granulare da far sciogliere lentamente nel terreno. Premesso ciò, durante il processo di crescita, rimuovete i fiori e le foglie secche o appassite non appena si presenteranno. Controllate infine periodicamente che non ci siano dei parassiti. La botrite e gli afidi sono infatti i peggiori nemici dell'angelonia. Nel caso nè notiate la presenza di uno dei due, procedete con dei trattamenti specifici ovvero optando per sostanze disponibili presso i migliori vivaisti oppure per dei prodotti bio diversi da quelli tradizionali in quanto privi di sostanze chimiche.

68

Eseguire una periodica potatura

Per ottimizzare la crescita dell'angelonia e godere dei suoi bellissimi fiori è importante eseguire almeno una volta ogni sei mesi una periodica potatura. Nello specifico dovete provvedere a tagliare un certo numero di steli specie se presentano eccessivi fiori secchi. Inoltre se la pianta ha anche dei gambi rotti, morti o malati a livello del suolo il loro taglio con una cesoia opportunamente sterilizzata è consigliabile per evitare che l'eventuale infezione possa propagarsi a tutta la coltivazione. Inoltre va altresì aggiunto che una periodica potatura di questo esemplare è ideale anche per mantenerne una forma soddisfacente sia dal punto di vista estetica che di ingombro. A margine va infine detto che l'angelonia è una pianta che si presta sia per adornare aiuole che per formare delle bordure in un qualsiasi contesto verdeggiante.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • L'angelonia può essere attaccata dalla botrite o dagli afidi. Nel caso notiate la presenza di uno dei suddetti, procedete con dei trattamenti specifici per curare la pianta.
  • Se desiderate un vaso multicolore, mettete in dimora semi di diverse tonalità nello stesso vaso.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare il tamarillo

Possedere un giardino pieno di piante, colorato e variegato è cosa piuttosto comune. Molte sono le varietà di piante e fiori che si possono trovare, ma negli ultimi periodi le piante esotiche sono le più amate. Il Tamarillo o Cyphomandra betacea, è...
Giardinaggio

Come coltivare la calathea crocata

La calathea crocata è una bellissima pianta dai fiori colorati e dalla forma particolare, quando riesce a fiorire.Essa è una pianta d'appartamento che necessita di climi umidi ma non troppo caldi. Per la sopravvivenza, date le sue origini, ed è comunque...
Giardinaggio

Come coltivare la Bella di Notte

La Bella di Notte è una pianta davvero molto particolare; infatti, i petali di questo fiore hanno la caratteristica di aprirsi di notte, mentre di giorno si chiudono per difendersi dal caldo. Tale peculiarità la rende anche più affascinante, soprattutto...
Giardinaggio

Come coltivare le patate nella paglia

Anche se molti ignorano questo tipo di coltivazione molto originale, coltivare le patate nella paglia, si è dimostrato un metodo di piantagione molto efficace e redditizio per chi è capace di seguire le regole di coltivazione specifiche. Un tipo di...
Giardinaggio

Cosa coltivare su un terreno sabbioso

Un terreno sabbioso presenta lo svantaggio di trattenere scarsamente l'acqua, ma compensa questo difetto con la maggiore lavorabilità del terreno. Se vogliamo coltivare su terreni sabbiosi, dovremo quindi ricordarci di annaffiare poco e spesso le nostre...