Come coltivare l'araucaria

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Dalle lontane terre dell'America meridionale arriva l'imponente e maestosa araucaria. Queste conifere sono dei veri e propri giganti verdi, capaci di raggiungere i 70 metri di altezza nel loro habitat naturale. Le sorprendenti altezze e il ricco fascino di queste creature vegetali tanto antiche, rendono l'araucaria un albero di straordinaria bellezza. Purtroppo molto spesso queste piante vengono cresciute in vaso, come complemento d'arredo. In questo modo la loro spontanea bellezza e la loro mole viene sacrificata e costretta in spazi troppo proibitivi. Perché allora non decidere di piantare questa maestosa creatura in un punto del nostro giardino? Andiamo allora a scoprire come coltivare l'araucaria.

27

Occorrente

  • Araucaria
37

Il primo step per poter coltivare con successo l'araucaria è quello di porla a dimora in un ambiente protetto. Sistemando la pianta in vaso infatti, le daremo modo di rafforzarsi prima di spostarla all'aperto. Poniamola quindi a dimora aiutandola con del terriccio fertile e ricco di sostanze organiche. È inoltre molto importante aggiungere del terreno sabbioso e leggermente acido, in questo modo renderemo l'ambiente ben drenato. L'araucaria infatti soffre a causa dei ristagni idrici. Durante il periodo invernale cerchiamo di tenere la pianta in un punto della casa che rimanga fresco, lontano quindi dall'aria secca generata dai caloriferi. Per prenderci cura correttamente della nostra pianta, cerchiamo di garantirle una buona umidità ambientale e ricordiamoci di nebulizzare la chioma. Evitiamo poi di esporla al sole diretto e cerchiamo di mantenere una temperatura compresa tra i 7-18°C.

47

Durante il periodo estivo, possiamo sistemare la nostra araucaria all'aperto. È molto importante però posizionarla in punti ombreggiati e riparata da correnti d'aria. Inoltre evitiamo di esporre la pianta a temperature superiori ai 25°C. L'araucaria è una pianta con una crescita piuttosto lenta e potrà facilmente capitarci di notare che i rami posti alla base risultino secchi. Evitiamo di allarmarci. È semplicemente la dimostrazione fisica dell'invecchiamento della nostra pianta! Quando la nostra araucaria sarà abbastanza forte, possiamo decidere di spostarla all'aperto. Evitiamo però drastici rinvasi, la pianta potrebbe infatti risentirne negativamente. Procediamo in maniera graduale, esponendo la pianta all'ambiente esterno dapprima per pochi minuti al giorno e quindi aumentando gradualmente.

Continua la lettura
57

Coltivare l'araucaria è anche sapere come mantenerla idratata senza esagerare! Per una corretta innaffiatura dell'araucaria infatti, ricordiamoci che durante il periodo estivo necessita di di essere bagnata di frequente. Evitiamo però di creare pericolosi ristagni alla base della pianta e attendiamo che il terreno sia asciutto prima di innaffiare nuovamente. In inverno invece diradiamo le irrigazioni.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • In estate nebulizziamo la chioma durante le prime ore del mattino
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come iniziare a coltivare un orto

Oggigiorno sono sempre di più le persone che vogliono cominciare a coltivare un orto. Le ragioni possono essere le più svariate: si può farlo per il desiderio di riavvicinarsi alla natura, perché la coltivazione di un orto può essere un oggetto d’amore,...
Giardinaggio

Come coltivare i germogli sul balcone

Sentite di avere il pollice verde ma vi manca lo spazio per coltivare i vostri germogli? Non abbiate timore: non dovrete mai più rinunciare alla vostra passione. Anche in spazi ristretti è possibile coltivare le sementi ed i germogli che più vi aggradano,...
Giardinaggio

Come coltivare l'orto

Se vogliamo mangiare sano, senza spendere molto per costosissimi prodotti coltivati biologicamente, la soluzione ottimale è quella di coltivarci da soli un bell'orto pieno di verdure. Anche se non possediamo il classico pollice verde, non preoccupiamoci,...
Giardinaggio

Come coltivare e curare la gardenia

La Gardenia è una pianta delicata e profumata. La si può coltivare sia in giardino sia come pianta da vaso. Per coltivare e curare la gardenia, una varietà di pianta molto delicata e piacevolmente profumata, vi consiglio di seguire con attenzione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.