Come coltivare l'erba cornetta

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'erba cornetta, chiamata anche Consolida regalis, è una pianta annuale bella e popolare, disponibile in diversi colori, tra cui blu, giallo, bianco e rosa, anche se il blu è il colore più usuale. Ha del fogliame di pizzo con fiori altamente compattati su lunghi picchi affusolati che donano alla pianta una buona altezza. L'erba cornetta, infatti, cresce generalmente fino 50-60 cm, anche se alcune piante possono superare un metro di altezza. Questa specie in realtà comprende anche molte piante biennali, perenni ed erbacee annuali. Possono essere tutte coltivate in giardino all'aperto o in dei contenitori in casa. Ecco come coltivare l'erba cornetta.

26

Scegliere il posto giusto e il momento giusto. Scegliere un posto che goda di luce solare piena o di parziale ombra. La maggior parte delle persone che coltivano l'erba cornetta, lo fanno lungo una recinzione o per ornare i bordi di una scala esterna. Il terreno dovrebbe essere ricco e ben drenato. Se si vive in una zona fredda, è consigliabile piantarla in primavera o in autunno, in particolare in ottobre o novembre. Dal momento che le piantine non possono essere trapiantate, è meglio seminare i semi direttamente nel terreno.

36

Per la semina, coprire leggermente i semi col terreno. I semi devono essere vicino alla superficie, perché per germogliare hanno bisogno di abbastanza luce solare. La profondità ideale è di 8-10 cm, mentre il terreno va ricoperto con un leggerissimo strato di pacciame. Per una crescita ottimale, è meglio raggruppare le piantine in sezioni di 10 o 20 distanti circa 15 cm fra loro. Per la germogliazione dei semi occorrerà circa una settimana, durante la quale bisognerà mantenerli umidi. Durante l'inverno l'erba cornetta svilupperà le sue radici, mentre in primavera avverrà la fioritura.

Continua la lettura
46

Ricordarsi di mantenere il terreno ben irrigato per alimentare la rapida crescita delle piantine. L'erba cornetta richiede molta acqua ma, al contempo, un terreno troppo inzuppato potrebbe farle marcire. In periodi di assenza di piogge, annaffiarle 2-3 volte alla settimana.

56

L'erba cornetta generalmente cresce meglio in climi più freschi. Quindi, se la temperatura dovesse superare i 25-30 gradi °C, la pianta rischierebbe di morire. Ma come la maggior parte delle piante annuali, anche il gelo e i venti forti possono danneggiarla, soprattutto se diventa troppo alta, allorquando i fiori diventerebbero troppo pesanti per lo stelo sottile. Tuttavia, se le piantine vengono piantate alla giusta distanza, si sosterranno fra loro e non richiederanno sostegni artificiali. Di solito, la fioritura avviene molto presto in primavera, prima di qualsiasi altre piante. Se è necessario aggiungere del fertilizzante al terreno, farlo una volta al mese, ma non dopo la fioritura.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La pianta è tossica per i cani

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare l'erba cipollina in terrazzo

Se la vostra passione per il giardinaggio è irrefrenabile ma non avete un giardino, potete benissimo trasformare il vostro terrazzo in un piccolo orticello e coltivare ad esempio l'erba cipollina. Si tratta in questo caso di un prodotto aromatico che...
Giardinaggio

Come coltivare l'erba cipollina

Quando si parla di erba cipollina si intende una pianta utilizzata frequentemente in campo culinario. Essa è adoperata soprattutto per insaporire gli alimenti in quanto si tratta di una pianta aromatica. Rispetto a quello che si può pensare, l'erba...
Giardinaggio

Come utilizzare la torba per far crescere l'erba

In questa guida, vogliamo aiutarvi a capire come poter utilizzare al meglio, la torba, per poter essere in grado di far crescere l’erba, nella maniera più rigogliosa possibile.Sono in tanti coloro i quali amano avere nel proprio giardino un bellissimo...
Giardinaggio

Come tagliare bene l'erba del giardino

Tagliare l’erba rappresenta l’operazione più comune da eseguire in giardino, effettuata con regolarità a partire dal periodo compreso tra marzo-aprile fino ad ottobre, quando l'erba si presenta esclusivamente asciutta. Non a caso, l'erba tagliata...
Giardinaggio

Come rinverdire le aree prive di erba

Prendersi cura del prato del proprio giardino è un'operazione che richiede una certa costanza. Infatti trascurare l'erba del prato per qualche tempo può determinare una serie di problematiche. Una delle più comuni è senza ombra di dubbio la formazione...
Giardinaggio

Come tagliare l'erba bagnata

Se avete un prato che necessita di un taglio poiché l'erba è cresciuta a dismisura e con un conseguente antiestetico colpo d'occhio, potete intervenire con un tagliaerba, prestando però attenzione quando la superficie si presenta particolarmente bagnata....
Giardinaggio

Come concimare l'erba del giardino

L'erba del vostro giardino appare spenta, maltrattata o rada e vorreste porre un rimedio per ridargli la giusta luce, il giusto splendore e la giusta vitalità? Bene, allora per prima cosa potreste fare analizzare l'erba per verificare se c'è una carenza...
Giardinaggio

Come seminare l'erba con la carta straccia

Se siamo appassionati di giardinaggio o desideriamo prenderci cura del nostro prato o del nostro giardino, ci servirà sapere come riuscire a seminare bene l'erba e quali metodi utilizzare.In questo settore possiamo provare mille tecniche, anche molto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.