Come coltivare l'erba di grano a casa

tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

L'erba di grano è un'erba da cui si può ricavare una bevanda curativa. Questa "pianta" è in grado di fornire all'uomo tutto ciò di cui ha bisogno per vivere: vitamine, minerali, clorofilla, enzimi e aminoacidi. Ma allora ci chiediamo come si fa a coltivare e a poter sfruttare quindi tutte le proprietà di questa magnifica pianta? Questa guida si prefigge di insegnare a coltivare la pianta di grano a casa in pochi e semplici passi. Potrai includere i tuoi bambini per far apprezzare la natura o per puro divertimento. Soltanto dopo la coltivazione e il raccoglimento si potrà fare il succo. Ma in questa guida non analizzeremo questo processo.

28

Occorrente

  • Semi di grano
  • Vassoio
  • Terra
  • Carta
38

Per prima cosa procurati dei semi. Devono essere proprio semi di grano anche comunemente chiamati bacche di grano. Sono facilmente reperibili in erboristeria o anche online. Molto spesso però questi semi vengono trattati con pesticidi. Fai attenzione a questo perché nel caso tu voglia trasformarlo in una bevanda salutare questi trattamenti chimici non sono del tutto consigliati. Perciò recati si in un'erboristeria o da un fornitore, ma che siano fidati e sicuri.

48

Ora che hai a disposizione i semi devi prepararli per l'ammollo. Per fare questo e per fare in modo che i semi inizino a germogliare bisogna procedere effettuando due passaggi: dosaggio e risciacquo.
Dosaggio: scegli la dose adatta per preparare i semi in un vassoio. Se usi ad esempio un contenitore 40 cm x 40 cm, allora 2 tazze di semi sono sufficienti.
Risciacquo: Prima di mettere i tuoi semi nel vassoio usa una specie di setaccio con fori non molto larghi per lavare e risciacquare i semi, togliendo così le impurità. A questo punto metti i semi ad asciugare in una ciotola.

Continua la lettura
58

Ora devi bagnare accuratamente i semi con acqua fresca per dare il via alla germinazione. Una volta versata l'acqua nella ciotola coprila con un coperchio o con un telo e lasciala riposare per circa 10 ore. Successivamente togli l'acqua e sostituiscila con altra acqua fresca. Ripeti questa procedura un'altra volta. Dopo 30 ore di riposo quindi, dovrebbero essere ben visibili ad occhio nudo delle piccole radici spuntare dai semini. È un buon segno. Ora lasciali asciugare.

68

Adesso prendi il tuo vassoio e coprilo con della carta pulita. Copri anch'essa con almeno 5 cm di terra semplice umida. Fai in modo che tutto si a pulito e privo di trattamenti chimici per ricevere migliori benefici dall'erba. Ora puoi piantare i semi spargendoli in modo omogeneo sulla terra che si trova all'interno del vassoio. Bagna il vassoio prima e dopo che hai messo i semi in modo da lasciare il terreno umido. Ricorda che il seme ha bisogno di spazio per germogliare e crescere quindi fai in modo che i semi siano posizionati in modo da lasciare un certo spazio tra loro.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Tieni il vassoio in un luogo dove c'è luce e aria.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare il grano

Sin dall'inizio delle prime civiltà, l'uomo ha da sempre coltivato una pianta che con i suoi frutti riesce sempre a soddisfare le nostre esigenze. Ovviamente stiamo parlando del grano o frumento, come lo si vuole chiamare. Infatti, come detto in precedenza,...
Giardinaggio

Come coltivare l'erba cornetta

L'erba cornetta, chiamata anche Consolida regalis, è una pianta annuale bella e popolare, disponibile in diversi colori, tra cui blu, giallo, bianco e rosa, anche se il blu è il colore più usuale. Ha del fogliame di pizzo con fiori altamente compattati...
Giardinaggio

Come coltivare l'erba cipollina in terrazzo

Se la vostra passione per il giardinaggio è irrefrenabile ma non avete un giardino, potete benissimo trasformare il vostro terrazzo in un piccolo orticello e coltivare ad esempio l'erba cipollina. Si tratta in questo caso di un prodotto aromatico che...
Giardinaggio

Come coltivare l'erba cipollina

Quando si parla di erba cipollina si intende una pianta utilizzata frequentemente in campo culinario. Essa è adoperata soprattutto per insaporire gli alimenti in quanto si tratta di una pianta aromatica. Rispetto a quello che si può pensare, l'erba...
Giardinaggio

Come utilizzare la torba per far crescere l'erba

In questa guida, vogliamo aiutarvi a capire come poter utilizzare al meglio, la torba, per poter essere in grado di far crescere l’erba, nella maniera più rigogliosa possibile.Sono in tanti coloro i quali amano avere nel proprio giardino un bellissimo...
Giardinaggio

Come tagliare bene l'erba del giardino

Tagliare l’erba rappresenta l’operazione più comune da eseguire in giardino, effettuata con regolarità a partire dal periodo compreso tra marzo-aprile fino ad ottobre, quando l'erba si presenta esclusivamente asciutta. Non a caso, l'erba tagliata...
Giardinaggio

Come scegliere l'erba giusta per il prato

Per coloro che non hanno una particolare familiarità con il concetto di architettura del prato, tutta l'erba ha lo stesso aspetto. Tuttavia, invece, la scelta dell'erba giusta è una parte essenziale della pianificazione di un bel giardino, non solo...
Giardinaggio

Come far germogliare il grano

Ultimamente va molto di moda un certo ritorno alle origini per quanto riguarda le nostre abitudini alimentari e quotidiane. Ricicliamo di più, cosa che fa bene all'ambiente, e si riutilizzano molte cose vecchie. Si prova a fare in casa di tutto, dagli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.