Come coltivare l'erica in vaso

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'erica è un arbusto sempreverde a basso tenore, le cui dimensioni e la forma variano notevolmente a seconda della specie. L'erica comune (Calluna vulgaris) è nativa delle paludi d'Europa e può essere difficile da coltivare in alcune aree secche. Tuttavia, la pianta viene coltivata soprattutto per merito della sua forma spettacolare, per il fogliame e per i fiori. Il fiore di erica appare verso metà estate e permane fino a metà autunno. Di solito, la cura di questo tipo di pianta non dovrebbe includere la potatura, in quanto ciò può disturbare l'aspetto naturale della pianta stessa. Nella seguente guida vedremo in particolare come coltivare l'erica in vaso.

26

Occorrente

  • Terriccio non calcareo
36

La concimazione

La fioritura di questa specie va da settembre a dicembre e, come tutte le piante in vaso, va concimata per favorirne lo sviluppo e la durata dei fiori. La concimazione deve essere effettuata ogni 15 giorni con concime liquido dall'inizio dal mese di maggio. Le foglie di tutte le specie di erica sono aghiformi e ciò ne riduce la dispersione di liquidi, ma nonostante ciò le annaffiature dovranno essere medio abbondanti utilizzando acqua piovana o acqua distillata, in quanto la pianta teme i terreni calcarei.

46

La temperatura

L'erica preferisce vivere a delle temperature fresche. La specie Gracilis ama la luce intensa ma non i raggi diretti del sole mentre la Hyemalis, predilige la luce media e filtrata. Il terriccio indicato per queste piante, è di tipo non calcareo, ed il pane di terra va mantenuto sempre umido. Generalmente coltivata come annuale, viene scartata l'anno seguente e quindi non si procede ai rinvasi. Se lo si desidera, la si può comunque rinvasare nel mese di marzo utilizzando due parti di torba ed una di sabbia fine. In giardino può dar luogo a splendidi cespugli sempre in relazione alla specie scelta.

Continua la lettura
56

La propagazione

Per la propagazione, si dovranno prelevare nel mese di marzo delle talee lunghe circa 2,5 cm. Le talee andranno interrate in vasi di piccole dimensioni, o in vassoi, riempiti con un miscuglio di terra composto da 1/3 di torba e sabbia in parti uguali e 2/3 di cocci, in grado di garantire un buon drenaggio ma anche un'umidità costante. Per favorire la radicazione e mantenere un giusto grado di umidità, è bene creare "un'effetto serra" comprendo i vasi con un telo di polietilene trasparente che lasci filtrare la luce. Quando le piccole talee avranno emesso un delicato apparato radicale, è arrivato il momento giusto per procedere al trapianto dal vassoio a piccoli vasi.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come Coltivare L'Erica Carnea

L'erica carnea è una specie botanica a portamento cespuglioso, che appartiene alla famiglia delle Ericaceae. Cresce spontaneamente tra le rocce dei rilievi montuosi alpini e appenninici. Predilige le temperature rigide, ma necessita di luce intensa....
Giardinaggio

Come coltivare la erica gracilis

Oggigiorno avere la possibilità di dedicarsi ad un hobby risulta il miglior modo per allontanarsi momentaneamente dai pensieri e dalle faccende quotidiane. In quest'ottica s'inserisce una delle tante possibilità, costituita dal giardinaggio. La Erica...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come coltivare il limone in vaso

Gli agrumi sono delle piante che si adattano benissimo alla coltivazione in vaso. La pianta limone si presenta con foglie verde lucido e può essere coltivata in tutta Italia, anche se preferisce zone soleggiate e con temperatura media elevata. Basta...
Giardinaggio

Come piantare e coltivare le piante grasse in vaso

Se avete il pollice verde, potreste piantare e coltivare le piante grasse in vaso. Tali piante, conosciute anche come succulente, sono perfette per gli ambienti aridi. Queste, infatti, sviluppano foglie e steli molto carnosi che accumulano e conservano...
Giardinaggio

Come coltivare la vite in vaso

Se sei un amante del verde e desideri scoprire come sia possibile coltivare la vite in vaso autonomamente e senza particolari difficoltà, ti consiglio di leggere con attenzione i consigli di seguito, in quanto ti fornirò preziosi suggerimenti sull'argomento...
Giardinaggio

Come coltivare l'alloro in vaso

Le piante aromatiche sono un ottimo strumento per realizzare dei condimenti sani e gustosi per moltissime ricette. Un'altro vantaggio delle piante aromatiche è sicuramente la loro resistenza, che le rende perfette per essere coltivate anche in un piccolo...
Giardinaggio

Come coltivare un melo in vaso

Gli alberi da frutto vengono sempre immaginati all'interno di un frutteto. Tanto che, molti rinunciano a prendere l'iniziativa di coltivarli. Il primo dubbio più frequente viene rivolto allo spazio che dovrà occupare la pianta. Ma nulla è impossibile!...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.