Come coltivare l'eucalipto arcobaleno

Tramite: O2O 27/09/2018
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'eucalipto è un albero che di solito è collegato all'Australia, che è il suo ambiente naturale. Ci sono molte specie diverse di questi alberi, come l'eucalipto del dollaro d'argento, l'eucalipto di gomma e l'eucalipto arcobaleno. Prendersi cura di quest'ultima specie non è affatto difficile perché tende a mantenersi piuttosto bene. L'eucalipto arcobaleno (Eucalyptus deglupta) è l'unico albero di eucalipto indigeno dell'emisfero settentrionale e cresce spontaneamente nelle Filippine, in Nuova Guinea e in Indonesia, dove prospera nelle foreste tropicali che ricevono molte piogge. L'albero può crescere fino a 70 di altezza nel suo ambiente naturale. Premesso questo, vediamo come coltivare l'eucalipto arcobaleno.

27

Occorrente

  • Terreno
  • Acqua
  • Fertilizzante ad azione lenta
37

Temperatura e terreno

Oltre al clima, le condizioni di crescita dell'arcobaleno eucalipto includono il pieno sole e il terreno umido. Una volta stabilito, l'albero cresce di circa un metro per stagione senza fertilizzante supplementare, anche se ha bisogno di irrigazione regolare quando le precipitazioni sono insufficienti. La caratteristica più notevole di un albero di eucalipto arcobaleno è la sua corteccia: quella della stagione precedente si stacca a strisce per rivelare una nuova corteccia dai colori più vivaci. Il processo di desquamazione produce delle strisce verticali di rosso, arancione, verde, blu e grigio. Anche se il colore dell'albero non è così intenso al di fuori della sua gamma nativa, il colore della sua corteccia lo rende uno degli alberi più colorati al mondo.

47

Irrigazione e fertilizzazione

Una volta che è solidamente radicato, l'eucalipto arcobaleno non avrà bisogno di molta irrigazione tranne se lo si coltiva in un contenitore. In tal caso, è necessario sradicarlo tra un'annaffiatura e l'altra. Durante i periodi di eccessiva siccità, però, occorrerà annaffiarlo più frequentemente.Per quanto riguarda i fertilizzanti, questi alberi non amano il fosforo, anche se l'eucalipto in vaso può prediligere un fertilizzante ad azione lenta.

Continua la lettura
57

Malattie e potatura

Per l'eucalipto arcobaleno la minaccia più grande si chiama antracnosi, che è una malattia fungina che colpisce principalmente rami, ramoscelli e foglie e si può riconoscerla da una crescita arricciata e distorta delle foglie e da piccole lesioni nere o marroni sui rami. Gli alberi più giovani sono i più sensibili. L'antracnosi è correlata all'umidità eccessiva e spesso segue il clima umido primaverile. È possibile controllate la malattia potando gli alberi colpiti in autunno e in inverno, ma bisogna evitare potature massicce. L'applicazione del fungicida all'inizio della primavera può aiutare a fermare la malattia. Normalmente, l'albero di eucalipto arcobaleno deve essere potato ogni anno, preferibilmente in estate, per controllarne la crescita.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Cosa coltivare con poco spazio a disposizione

Non tutti hanno a disposizione una casa con giardino. L'assenza di uno spazio esterno ampio però non preclude la possibilità di coltivare ortaggi, verdure, erbe aromatiche e piante. Anche con poco spazio a disposizione si può creare un piccolo angolo...
Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come coltivare il tamarillo

Possedere un giardino pieno di piante, colorato e variegato è cosa piuttosto comune. Molte sono le varietà di piante e fiori che si possono trovare, ma negli ultimi periodi le piante esotiche sono le più amate. Il Tamarillo o Cyphomandra betacea, è...
Giardinaggio

Come coltivare la calathea crocata

La calathea crocata è una bellissima pianta dai fiori colorati e dalla forma particolare, quando riesce a fiorire.Essa è una pianta d'appartamento che necessita di climi umidi ma non troppo caldi. Per la sopravvivenza, date le sue origini, ed è comunque...
Giardinaggio

Come coltivare una palma

La palma è una pianta ornamentale e ha un valore estetico inestimabile. Questo esemplare appartiene alla famiglia delle Arecaceae e si distingue per il suo particolare portamento. Coltivare una palma è davvero molto semplice e bastano pochi accorgimenti...
Giardinaggio

Come coltivare la Bella di Notte

La Bella di Notte è una pianta davvero molto particolare; infatti, i petali di questo fiore hanno la caratteristica di aprirsi di notte, mentre di giorno si chiudono per difendersi dal caldo. Tale peculiarità la rende anche più affascinante, soprattutto...