Come coltivare l'origano sul balcone

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'origano è una pianta aromatica che insieme ad altre erbe fa parte delle Lamiaceae. Esistono diverse specie di origano, le più comuni sono l'Origanum vulgare, che ha una vasta diffusione nell'area del bacino del Mediterraneo, e l' Origanum marjorana, chiamato comunemente maggiorana. È una pianta le cui foglie, semi e fiori sono usati per insaporire una notevole varietà di piatti. L'origano contiene una grande quantità di antiossidanti, soprattutto quando è fresco. Tuttavia in commercio è più facile trovarlo essiccato. Nella seguente guida vi sarà spiegato come coltivare l'origano sul proprio balcone, in modo da poterlo utilizzare sempre appena colto.

26

Occorrente

  • Vaso adatto al balcone
  • Piantine da vivaio
  • Terriccio universale
  • Kit di piccoli attrezzi da giardinaggio
36

L'origano, essendo una pianta piuttosto resistente, ha bisogno di molto sole; è quindi opportuno piantarlo in primavera. Per coltivarlo sul vostro balcone avete inizialmente due possibilità: quella di piantare dei semi in un vaso e quella di prendere delle piante o dei germogli presso un vivaio. Non è difficile piantare l'origano, ma per chi abbia poca dimestichezza con il giardinaggio, è consigliabile scegliere la seconda opzione. La specie più diffusa raggiunge un'altezza che va dai 45 ai 75 centimetri circa, e ha fiori bianchi, violacei e rosati, che fioriscono da giugno a settembre. Le foglie sono invece di colore grigio-verde.

46

È una pianta che richiede sole, aria e calore e cresce rapidamente, anche in altezza. Procuratevi quindi un vaso che sia capiente e alto almeno 50 o 60 centimetri. Per quanto riguarda la terra, l'origano si adatta a qualunque terreno; è sufficiente quindi comprare un sacchetto di terriccio universale. Sia la semina che il trapianto vanno effettuati in primavera, affinché la pianta cresca al meglio. Non richiede molta acqua, anzi è fondamentale che il terreno non sia eccessivamente bagnato. È opportuno annaffiarlo solo quando il terreno è secco, poiché un eccesso di acqua e di umidità avrebbe un effetto deleterio su questo tipo di pianta.

Continua la lettura
56

È inoltre fondamentale riporre il vaso in una zona soleggiata. In inverno è bene metterlo in casa. L'origano non ha bisogno di concimi particolari e richiede poca manutenzione. Per mantenere la pianta sana e rigogliosa è bene rimuovere periodicamente le parti troppo secche o rovinate. Le foglie possono essere utilizzate fresche o essiccate e conservate all'interno di un contenitore ermetico. Per essiccare l'origano in modo corretto è necessario riporre la parte tagliata in un luogo buio e al riparo dall'umidità. Il momento migliore per raccogliere le cime è all'inizio del periodo di fioritura, ma potete ripetere l'operazione anche alla fine dell'estate, qualora si tratti di una pianta adulta.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Sia la semina che il trapianto vanno effettuati in primavera, affinché la pianta cresca al meglio.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare e piantare l'origano

Tra le tante erbe che si possono coltivare sia in casa che in giardino, ce ne sono molte che vanno per la maggiore. Tra queste vale la pena citare l'origano, che si presta per tanti usi culinari, ma anche per la preparazione di efficaci impacchi medicamentosi....
Giardinaggio

Come coltivare un orto rampicante sul balcone

In tempi di crisi cercare un po' di autonomia risulta, ogni giorno, sempre più uno stile di vita. La natura può fare per noi la differenza. Di fatti, sono i fattori scatenanti la crisi stessa a spingere sempre più persone a coltivare un orto rampicante...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

I 10 ortaggi più facili da coltivare sul balcone

Per chi non ha la possibilità di coltivare l'orto ma dispone di un certo spazio sul balcone o terrazza, può prendere in considerazione l'idea di creare un piccolo orticello in casa. Naturalmente dovrete munirvi di vasi capienti, terriccio, argilla espansa...
Giardinaggio

Come coltivare il sedano in balcone

Gli appassionati della cucina amano avere a portata di mano degli ingredienti freschi. Specialmente per quanto riguarda gli aromi, le verdure e gli ortaggi. Spesso non si ha a disposizione un giardino, seppur piccolo. Eppure qualcuna di queste piante...
Giardinaggio

Come coltivare i mirtilli sul balcone

Con l'arrivo delle belle giornate, non c'è niente di meglio da fare che ridare un tocco di fresca primavera alla nostra casa. Via dunque ai primi cambi di panni e al rinnovo degli oggetti ornamentali in casa, così da avere un tocco in più di colore...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare i germogli sul balcone

Avete mai avuto voglia di coltivare le vostre piantine preferite ma non possedete un giardino dove dar sfogo al vostro pollice verde? Siete stanchi di vedere i vostri balconi vuoti e spenti? Bene! Non abbiate paura, perché attraverso 5 semplici consigli,...
Giardinaggio

Come coltivare i germogli sul balcone

Sentite di avere il pollice verde ma vi manca lo spazio per coltivare i vostri germogli? Non abbiate timore: non dovrete mai più rinunciare alla vostra passione. Anche in spazi ristretti è possibile coltivare le sementi ed i germogli che più vi aggradano,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.