Come Coltivare La Alma Paprika

Tramite: O2O 16/02/2017
Difficoltà: facile
16

Introduzione

L'Alma Paprika è una pianta che produce come frutti dei peperoni rossi dalla forma rotonda, simile a quella del pomodoro, si tratta di una specie di peperoncini dal sapore piccante, ma delicato, conosciuta maggiormente con il nome di Paprika, da cui si ricava la celebre spezia utilizzata in tutto il mondo! In questa guida in pochi semplici passi potrete apprendere come coltivare in maniera ottimale la pianta di Alma paprika, per poter produrre i vostri peperoncini rotondi comodamente a casa vostra!

26

Occorrente

  • Semi di Alma Paprika
  • Vaso
  • Concime naturale
  • Terriccio
36

L'Alma Paprika si distingue facilmente dalle altre piante grazie alla forma rotonda delle foglie e del frutto stesso. Appartiene alla categoria dei peperoncini aromatici più che quelli piccanti, grazie al suo sapore delicato ed è quindi adatta anche a palati non amanti del piccante. Il periodo in cui questa pianta viene piantata è intorno ad aprile o maggio, in modo che possa essere raccolta al termine dell'estate. Come prima cosa prendete dei semi di Alma Paprika, un vaso piuttosto ampio e del terriccio fresco.

46

Successivamente inserite all'interno del vaso il terriccio fresco, prestando attenzione a non pressarlo eccessivamente. Effettuate una piccola buca di circa dieci o venti centimetri e inserite all'interno uno o due semi di Alma Paprika. Innaffiate il terriccio abbondantemente e lasciate la pianta all'esterno. Ricordate però che la pianta predilige un clima caldo, per questo è necessario tenerla poi all'interno durante il periodo invernale. Nel caso in cui dovesse appassire un po' con il freddo, è possibile riprenderlo facilmente non appena viene riportata alla temperatura più adatta a lei, intorno almeno ai venti gradi centigradi. Ricordatevi di annaffiare la pianta quotidianamente, in particolare verso sera.

Continua la lettura
56

Per fare in modo che l'Alma Paprika cresca bene, sana e rigogliosa di tanto in tanto inserite nel terriccio piccole dosi di concime. Se la pianterete senza vaso abbondate pure, in modo tale che la pianta possa sempre avere il giusto nutrimento. Cercate di evitare fertilizzanti chimici, ma optate per concimi naturali e controllati, in modo da poter assaporate un Alma Paprika del tutto naturale e non contaminata. Ricordate che tutte le piante hanno bisogno di cura e amore. Se noterete che alcune foglie tendono ad ingiallirsi o appassire tagliatele con accuratezza, seguendo queste piccole accortezze. Vedrete che in pochi mesi riuscirete a veder spuntare i primi frutti e a poter gustare questi fantastici peperoni rotondi dal sapore aromatico e leggermente piccante. Buon lavoro.

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come coltivare una palma

La palma è una pianta ornamentale e ha un valore estetico inestimabile. Questo esemplare appartiene alla famiglia delle Arecaceae e si distingue per il suo particolare portamento. Coltivare una palma è davvero molto semplice e bastano pochi accorgimenti...
Giardinaggio

Come iniziare a coltivare un orto

Oggigiorno sono sempre di più le persone che vogliono cominciare a coltivare un orto. Le ragioni possono essere le più svariate: si può farlo per il desiderio di riavvicinarsi alla natura, perché la coltivazione di un orto può essere un oggetto d’amore,...
Giardinaggio

Come coltivare e curare la gardenia

La Gardenia è una pianta delicata e profumata. La si può coltivare sia in giardino sia come pianta da vaso. Per coltivare e curare la gardenia, una varietà di pianta molto delicata e piacevolmente profumata, vi consiglio di seguire con attenzione...
Giardinaggio

5 ortaggi da poter coltivare senza fatica in giardino

Ci sono diversi ortaggi da poter coltivare in una parte del giardino, tutti gustosi e quindi ottimi per preparare deliziose pietanze, non tutti però sono semplici da coltivare, in quanto diversi di essi richiedono tempo e fatica, nonché il mantenere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.