Come Coltivare La Boaria

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Siete degli appassionati dei vegetali di ogni genere, in particolare di alcune piante particolari, e siete sempre in cerca di nuovi esemplari da coltivare nel vostro giardino oppure più semplicemente a casa vostra? Se la risposta a questa domanda è si, allora questa guida farà sicuramente al caso vostro. Prendersi cura e coltivare una pianta può non essere così semplice come sembra, specialmente se non si ha un'infarinata di conoscenze in merito. È facile pensare che basti annaffiarle ogni tanto, ma non è così. In questa guida infatti, come avrete sicuramente già capito dal titolo, vi spiegherò, passo dopo passo, come coltivare nel modo migliore, più facile, pratico e veloce possibile, la bellissima pianta della Boaria. State tranquilli, anche se all'inizio vi potrà sembrare un'operazione alquanto complicata, soprattutto se non siete degli esperti in questo campo, in realtà, se seguirete attentamente la procedura e i vari consigli utili che vi darò tra poco, vedrete che otterrete un ottimo risultato finale, sicuramente superiore alle vostre aspettative iniziali. Detto ciò, mettetevi comodi e non mi resta altro da fare che augurarvi una buona lettura.

25

Occorrente

  • sole, acqua, terreno, fertilizzante
35

Le Boarie appartengono a una piccola famiglia di piante dai fiori molto vistosi; le specie comunemente coltivate in appartamento sono piccoli arbusti sempreverdi con fiori di colore diverso, a seconda della specie, e generalmente molto profumati. Le foglie sono lisce ed hanno un colore piuttosto brillante. Procedete pure al passo successivo.

45

In primavera questa pianta dev'essere tenuta in un luogo ben illuminato, ma senza insolazione diretta; mentre d'estate conviene esporla completamente all'aria, anche portandola all'aperto, stando attenti però ad evitare l'esposizione diretta del sole, che può rovinare e bruciare le radici e i bellissimi fiori. Ora, procedete pure al terzo e ultimo passo per scoprire le ultime informazioni utile nel caso vogliate coltivare questa bellissima pianta.

Continua la lettura
55

In primavera la pianta va annaffiata con moderazione, mentre le innaffiature devono essere regolari in estate e abbondanti se fa caldo. D'inverno bisogna mantenere il composto umido, riducendo drasticamente l'acqua nei mesi più freddi. Dopo la potatura, è consigliabile che le innaffiature siano più abbondanti. Ora, se avete seguito attentamente tutti i passi di questa guida, dovreste essere in grado di coltivare la Boaria, in completa autonomia e senza alcun tipo di problema. Spero di esservi stato d'aiuto. La guida termina qui, buon lavoro e alla prossima.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come iniziare a coltivare un orto

Oggigiorno sono sempre di più le persone che vogliono cominciare a coltivare un orto. Le ragioni possono essere le più svariate: si può farlo per il desiderio di riavvicinarsi alla natura, perché la coltivazione di un orto può essere un oggetto d’amore,...
Giardinaggio

Come coltivare i germogli sul balcone

Sentite di avere il pollice verde ma vi manca lo spazio per coltivare i vostri germogli? Non abbiate timore: non dovrete mai più rinunciare alla vostra passione. Anche in spazi ristretti è possibile coltivare le sementi ed i germogli che più vi aggradano,...
Giardinaggio

Come coltivare l'orto

Se vogliamo mangiare sano, senza spendere molto per costosissimi prodotti coltivati biologicamente, la soluzione ottimale è quella di coltivarci da soli un bell'orto pieno di verdure. Anche se non possediamo il classico pollice verde, non preoccupiamoci,...
Giardinaggio

Come coltivare e curare la gardenia

La Gardenia è una pianta delicata e profumata. La si può coltivare sia in giardino sia come pianta da vaso. Per coltivare e curare la gardenia, una varietà di pianta molto delicata e piacevolmente profumata, vi consiglio di seguire con attenzione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.