Come coltivare la bouvardia domestica

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Come ben sapete le piante possono arredare con gusto il nostro appartamento, con il metodo del fai da te, anche noi potremo inserire e abbellire la nostra abitazione. In questa guida inizieremo parlando con il dire che la bouvardia domestica è una pianta originaria del Messico e appartiene alla famiglia delle Rubiaceae. In seguito, vi verrà spiegato come coltivare nel modo più semplice e chiaro possibile la pianta citata in precedenza.

27

Occorrente

  • acqua
  • concime
  • terriccio
  • vasi
37

La prima cosa importante che dobbiamo sapere e quindi anche ricordare, è che la bouvardia domestica è un arbusto sempreverde con foglie ovali, opposte, che riesce a raggiungere fino i 60 centimetri di altezza. I fiori di questa pianta, nel nostro caso domestico, sono rossi, rosa o bianchi, secondo la varietà, sono tubolosi con quattro lobi terminali a stella e riuniti in ombrelle terminali. Se vi piace davvero tanto questo genere di pianta, dovete allora sapere che quest'ultima non è facile coltivarla in casa perché deve stare ad una temperatura di 13 °C in ogni stagione, e quindi in ogni momento dell'anno. Potrebbe essere difficile sopratutto d'estate.

47

Come seconda cosa dobbiamo dire che risulta importante cercare di tenere la nostra bouvardia in una posizione che dovrà essere ben ombreggiata, inoltre, dobbiamo cercare d' innaffiarla abbondantemente sia nel periodo della primavera, sia nel periodo estivo. Ricordiamo sempre anche di nebulizzarla spesso per mantenerla in una atmosfera umida. Dopo la fioritura cerchiamo e ricordiamo di ridurre le innaffiature. Concimiamo la nostra pianta con un fertilizzante liquido, una volta la settimana, da maggio a settembre. A febbraio ricordatevi di dovere praticare una potatura drastica, dovrete procedere quindi tagliando per bene e con estrema cura, i fusti a pochi centimetri dalla base della pianta stessa.

Continua la lettura
57

Un mese dopo, ossia a marzo, invece, potrete rimettere nel vaso la vostra pianta domestica usando come aiuto un terriccio ottenuto mescolando una parte di terriccio organico, una parte di torba, e per finire anche una parte parte di sabbia. La pianta come comunque tutte le piante e tutti gli esseri viventi invecchia e, ogni due anni circa va sostituita. Se vogliamo ottenere delle nuove piante, propaghiamola per talea in primavera. Fate così: tagliate dai rami giovani delle porzioni lunghe circa 8 cm, procedete piantandole in un miscuglio di torba e sabbia in parti che dovranno essere del tutto uguali. A questo punto, avrete sicuramente le conoscenze basilari per coltivare questa pianta. Se avete comunque alcuni dubbi potrete fare un'ulteriore ricerca su internet, oppure, in alternativa, chiedere informazioni a qualche esperto del settore della vostra zona.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Basta davvero poco e con un pò di pazienza e tanta buona volontà, saremo in grado di realizzare un lavoro davvero unico e molto originale!
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Piante aromatiche da coltivare in vaso

Le piante aromatiche si prestano agli utilizzi più svariati, soprattutto in campo culinario. Ma davvero pochi conoscono i pregi che la coltivazione casalinga di queste piante speciali è in grado di dare. In questa guida vogliamo dunque illustrarvi le...
Giardinaggio

Cosa coltivare con poco spazio a disposizione

Non tutti hanno a disposizione una casa con giardino. L'assenza di uno spazio esterno ampio però non preclude la possibilità di coltivare ortaggi, verdure, erbe aromatiche e piante. Anche con poco spazio a disposizione si può creare un piccolo angolo...
Giardinaggio

Come coltivare la rucola

La rucola domestica o coltivata, della famiglia delle Brassicaceae (Cruciferae), è una pianta erbacea annuale. Molti amano il suo gustoso ed inconfondibile sapore deciso e leggermente piccantino, che ben si abbina con molti altri ingredienti, oltre ad...
Giardinaggio

Come coltivare gli alberi da frutto: il melo

In questa breve guida composta da tre passi, ci inoltreremo nella tematica della coltivazione, con un'attenzione specifica sugli alberi da frutto. Come avrete potuto notare tramite la lettura del titolo che accompagna la nostra guida, ora andremo a spiegarvi,...
Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.