Come coltivare la calceolaria

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La calceolaria è un tipo di pianta che forma un fiore dalla forma e dai colori insoliti: ha una particolare forma a palloncino o a fagiolo, e possiedono una certa consistenza perché il petalo, unico, è piuttosto gonfio. Si tratta di una pianta di origine dell'America del sud quindi si mantiene bene in temperature miti. I colori possono variare dal rosso, al giallo essere sfumate o con puntini di colore. Ne esistono di diversi tipi e in questa guida vedremo come coltivare questo particolare fiore, molto bello ma anche complesso da mantenere.

27

Occorrente

  • terriccio
  • sole
  • acqua
  • serra
37

Essendo una specie erbacea è molto delicata da noi si coltiva perlopiù in vasi di plastica ma dovrebbe essere coltivata in ambiente adatto tipo una serra luminosa e areata, su terriccio leggero, molto fertile. Per ottenere una fioritura nella primavera successiva si moltiplica con la semina estiva. Invece la specie suffruticosa, si coltiva in posizione soleggiata su suolo fertile. Infatti preferisce l'esposizione dei raggi diretti del sole, ma non deve causare bruciature, resiste anche a mezz' ombra. Di norma la temperatura che sopporta è fino ai 30°, superati i quali si riduce la maculatura delle corolle. Nel periodo di maggio e settembre gradisce restare all'aperto.

47

Si tratta di una pianta che si mantiene bene nei periodi miti o caldi ma necessità un'annaffiatura quotidiana dal periodo primaverile fino alla fine di autunno. È importante che il terriccio sia sempre umido, mentre in inverno va bene bagnare la terra ogni due settimane circa. Basta comunque controllare che il terriccio non rimanga secco. Per la concimazione bisogna versarne nel periodo tra maggio e ottobre e versare un integratore di ferro una volta al mese.

Continua la lettura
57

Ulteriori nemici sono gli insetti, in base a dove attaccano ne provocano uno spegnimento, di colore di foglie ecc.Di solito deve essere rinvasata a Febbraio, con una composta formata da sabbia, torba e terriccio molto importante è che quest'ultimo si ben drenato. Essendo ricca di foglie deve essere concimata con potassio che aiuta la produzione dei fiori, necessita anche dei cosiddetti macroelementi quali azoto e fosforo ma anche da microelementi come rame, zinco, ferro e manganese tutti essenziali per una corretta ed equilibrata crescita della pianta.

67

Per quanto riguarda l'inseminazione questa avviene nei periodi tra marzo e giugno e i semi devono essere messi in un recipiente e lasciati in un luogo caldo e umido. Per quanto riguarda la potatura l'unica cosa che occorre è eliminare tutte le parti secche o in stato di appassimento, in modo tale da avitare malattie parassitarie. Inoltre con un'adeguata pulizia, soprattutto da svolgere in estate, consente di dare più aria alla pianta e maggiori forze.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • terriccio fertile e ben idratato

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come iniziare a coltivare un orto

Oggigiorno sono sempre di più le persone che vogliono cominciare a coltivare un orto. Le ragioni possono essere le più svariate: si può farlo per il desiderio di riavvicinarsi alla natura, perché la coltivazione di un orto può essere un oggetto d’amore,...
Giardinaggio

Come coltivare i germogli sul balcone

Sentite di avere il pollice verde ma vi manca lo spazio per coltivare i vostri germogli? Non abbiate timore: non dovrete mai più rinunciare alla vostra passione. Anche in spazi ristretti è possibile coltivare le sementi ed i germogli che più vi aggradano,...
Giardinaggio

Come coltivare l'orto

Se vogliamo mangiare sano, senza spendere molto per costosissimi prodotti coltivati biologicamente, la soluzione ottimale è quella di coltivarci da soli un bell'orto pieno di verdure. Anche se non possediamo il classico pollice verde, non preoccupiamoci,...
Giardinaggio

Come coltivare e curare la gardenia

La Gardenia è una pianta delicata e profumata. La si può coltivare sia in giardino sia come pianta da vaso. Per coltivare e curare la gardenia, una varietà di pianta molto delicata e piacevolmente profumata, vi consiglio di seguire con attenzione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.