Come coltivare la canna da fiore

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Al mondo esistono almeno una decina di specie di canne e per lo più sono originarie delle Americhe, più specificatamente dell'America del sud. Ma tra tutte queste ce n'è una che si chiama Canna da fiore. Quest'ultima, una volta piantata, potrebbe arrivare a toccare i cinquanta e i sessanta centimetri di altezza. A tal proposito, nella guida che segue, composta da pochissimi ma allo stesso tempo semplicissimi passaggi, vi sarà spiegato come coltivare correttamente la canna da fiore.

25

Mantenete umido il terriccio

La canna da fiore è una pianta fiorifera dotata di grossi rizomi che produce vari fusti, da cui si sviluppano ampio fogliame di forma acuminata, colorato e robusto; i variopinti fiori, raggruppati ''a pannocchia'' su fusti rigidi e dritti, sbocciano in successione a partire dagli inizi della stagione estiva e la fioritura prosegue sino ai primi freddi. Viene coltivata senza particolari difficoltà in spazi esterni (come aiuole, giardini ecc.), piantandola nei mesi primaverili, ma si consiglia di porla a dimora in terreno fertile, ben drenato e soffice. Durante la stagione estiva deve essere innaffiata con regolarità, il terriccio deve risultare sempre ben umido e si deve prestare attenzione a non lasciar formare eventuali ristagni d'acqua.

35

Ponetele in un luogo non troppo freddo

All'inizio dell'autunno, la pianta va tagliata ad un'altezza di circa 20/22 centimetri, eliminando con cura i fiori appassiti. Per le canne da fiore, il clima ideale per uno sviluppo armonioso è quello che va dai 18 ai 25, °C. Le canne da fiore amano le esposizioni al sole e tollerano poco il freddo, infatti le temperature inferiori ai 6/7 °C possono essere loro fatali. In luoghi caratterizzati da condizioni atmosferiche particolarmente rigide o da gelate, è possibile coltivare queste piante collocandole nei vasi e trasportando questi ultimi al riparo agli inizi di ottobre.

Continua la lettura
45

Sistemate il concime

In alternativa è possibile estirpare i rizomi a fine estate, pulendoli e riponendoli in sacchetti di stoffa con una manciata di segatura oppure con dei trucioli di legno: dopo averli conservati in un luogo asciutto e buio, devono essere nuovamente piantati nei mesi primaverili. Durante la stagione estiva, specialmente se si verificano piogge scarse, la pianta va innaffiata regolarmente sciogliendo un paio di volte al mese del concime per migliorare la fioritura. II terriccio deve risultare essere sempre ben umido, ma non si devono lasciar formare eventuali ristagni d'acqua. Tra agosto e settembre si terminano le innaffiature: questo permette alle canne di andare in riposo vegetativo.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • II terriccio deve risultare essere sempre ben umido, ma non si devono lasciar formare eventuali ristagni d'acqua.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare il crisantemo a fiore sferico

Tutti noi vorremmo avere un giardino pieno di piante e fiori di ogni tipo, per rendere la nostra casa molto più colorata e confortevole.Coltivare dei fiori all'interno di un appartamento oppure in un balcone, un giardino o un terrazzo è un passatempo...
Giardinaggio

Come Coltivare Il Melo Da Fiore

Oggi in questa guida tratteremo nel dettaglio la coltivazione del melo da fiore. Questa particolare pianta appartiene al genere "malus", piccoli arbusti a foglia caduca che in maturità raggiungono tra i 4 e gli 8 metri d'altezza. Originario dell'emisfero...
Giardinaggio

come coltivare la canna indica

Avete un balcone o un giardino da decorare ma non sapete quale pianta utilizzare? Eccovi la soluzione. Coltivare la canna indica è semplice e soddisfacente; riempirà in breve tempo il vostro giardino o il vostro balcone con fiori dalle diverse tonalità...
Giardinaggio

Come coltivare il fiore di cera

La pianta dai fiori di cera o "fiori di porcellana", appartenente al genere Hoya. È originario della Cina meridionale, dell'India e dell'Australia; si caratterizza dai suoi fiori bianchi a forma di stella e, nella parte centrale del fiore troviamo un'altra...
Giardinaggio

Come Coltivare Il Tabacco Da Fiore

I semi di tabacco sono estremamente piccoli, non più grandi di una puntura di spillo; si deve prestare particolarmente attenzione durante la coltivazione, perché il seme del tabacco richiede temperature calde per la germinazione di circa 75-80 gradi....
Giardinaggio

Come coltivare l'ipomea bianca o fiore della luna

Coltivare correttamente le varie piante non è sempre una operazione molto semplice, perché in funzione del tipo di pianta dovremo necessariamente adottare degli accorgimenti differenti come ad esempio l'esposizione al sole, l'innaffiatura, la potature,...
Giardinaggio

Come piantare la canna da zucchero

La canna da zucchero è una pianta che appartiene alle graminacee e necessita di un clima caldo e umido: i mesi in cui avviene il primo trapianto vanno, infatti, da giugno a luglio, durante i quali l'irrigazione deve essere abbondante. L' origine geografica...
Giardinaggio

Come e quando piantare i bulbi da fiore

Per gli hobbisti del giardinaggio e per tutti coloro che hanno il "pollice verde", piantare i bulbi da fiore è un'attività indiscutibile: i più famosi sono quelli che si coltivano in autunno, ma altrettanto noti sono quelli 'estivi'. In commercio è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.