come coltivare la canna indica

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Avete un balcone o un giardino da decorare ma non sapete quale pianta utilizzare? Eccovi la soluzione. Coltivare la canna indica è semplice e soddisfacente; riempirà in breve tempo il vostro giardino o il vostro balcone con fiori dalle diverse tonalità e sfumature che vanno dall'arancio al giallo e dal rosa al rosso vivo. Questa pianta necessita di poche, facili cure, quindi è adatta anche a chi ha poca esperienza di giardinaggio! In questo breve tutorial vi mostreremo come fare.

26

Occorrente

  • zappetta, concime granulare, torba
36

La canna indica è una pianta perenne, provvista di radici sotterranee. Tutto inizia con il suo acquisto presso un vivaio o, se già ne possedete un esemplare adulto, tramite divisione di cespi. Vi consigliamo vivamente di mettere a dimora esemplari già ben radicati, in modo da garantire un buon attecchimento. Per trapiantare la canna indica bisogna aspettare la primavera, quando le temperature sono miti e non vi sono forti sbalzi termici che potrebbero compromettere la salute della pianta. Viene spesso consigliata per ornare bordure e aiuole in quanto riesce ad essere sempre di grande effetto con le sue numerose e vivaci tonalità.

46

La canna indica può essere coltivata sia in vasi, sia direttamente in terra, se ad esempio disponete di un giardino. Consigliamo sempre vasi con una forma tondeggiante per permettere il corretto sviluppo del rizoma e dei numerosi punti di crescita che si svilupperanno nella stagione vegetativa. Per quanto riguarda invece la messa a dimora in terra, consigliamo di zappare preventivamente l'area interessata, eliminare le eventuali piante infestanti, cospargere la zona con torba inumidita e concime granulare, e, solo successivamente, impiantare la vostra pianta di canna indica. Questa procedura garantisce un rapido attecchimento.

Continua la lettura
56

Durante la stagione vegetativa, collocata tra la primavera e la fine dell'estate, bisogna concimare la pianta ogni 2 settimane circa con concime di tipo granulare npk 7-7-7, facilmente reperibile nei principali vivai. Vi consigliamo inoltre di bagnare il terreno ogni 2-3 giorni, evitando gli eccessi ovvero che l'acqua ristagni favorendo l'insorgere di muffe e funghi. La canna indica fiorisce generalmente in estate; una volta che gli steli fiorali sono secchi occorre assolutamente rimuoverli per evitare, anche in questo caso, l'insorgenza di muffe e parassiti di vario tipo. Ricordate di eliminare volta in volta le parti secche, fino al completo taglio della pianta poco prima del risposo invernale, coincidente all'incirca con il mese di novembre.
In primavere vi ricordiamo che è possibile dividere i cespi degli esemplari adulti con un coltello per impiantarli direttamente nel giardino o in piccoli vasi per favorirne la moltiplicazione.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • concimare regolarmente
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come piantare la canna da zucchero

La canna da zucchero è una pianta che appartiene alle graminacee e necessita di un clima caldo e umido: i mesi in cui avviene il primo trapianto vanno, infatti, da giugno a luglio, durante i quali l'irrigazione deve essere abbondante. L' origine geografica...
Giardinaggio

I 10 ortaggi più semplici da coltivare

In termini culinari per ortaggio si indica una pianta o un frutto, commestibile totalmente o in parte, utilizzata/o per essere cucinata/o oppure gustata/o cruda/o. In termini biologici, invece, designa i membri del regno vegetale. La definizione non biologica...
Giardinaggio

Come coltivare l'Asplenium Nidus

Esistono piante che pur non avendo fiori il loro aspetto risulta ornamentale. Uno di questi vegetali è una specie di felce di cui nome scientifico Asplenium Nidus. È una pianta che si adatta in appartamento ed è molto decorativa. In natura cresce nei...
Giardinaggio

10 consigli per coltivare la begonia in balcone

La begonia è una bellissima pianta ornamentale da giardino. Produce infatti delle foglie e dei fiori davvero splendidi. I colori dei fiori di begonia sono diversi, secondo le varietà. Ma tutti bellissimi ed attraenti. In particolare si può scegliere...
Giardinaggio

Cosa coltivare con poco spazio a disposizione

Non tutti hanno a disposizione una casa con giardino. L'assenza di uno spazio esterno ampio però non preclude la possibilità di coltivare ortaggi, verdure, erbe aromatiche e piante. Anche con poco spazio a disposizione si può creare un piccolo angolo...
Giardinaggio

Come coltivare il mapo

Il mapo è un frutto ottenuto dalla combinazione di due specie di agrumi. Grazie all'ibridazione del mandarino e del pompelmo, è stato possibile creare questo nuovo agrume. La pianta è alta e robusta. Le foglie sono di un bel verde brillante e i fiori,...
Giardinaggio

Come coltivare frutti tropicali in Italia

All'interno di questa guida, andremo a occuparci di frutti tropicali. Nello specifico caso, come avrete già potuto scoprire attraverso la lettura del titolo stesso di questa guida, ci concentreremo su Come coltivare frutti tropicali in Italia. Negli...
Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.