Come coltivare la cineraria

Tramite: O2O
Difficoltà: difficile
15

Introduzione

Coltivare piante e fiori è una passione che sta prendendo sempre più persone. Anche chi non dispone di un vero e proprio giardino, riesce, senza neanche troppi ostacoli, a creare un piccolo angolo verde davvero molto suggestivo. Ovviamente per ottenere risultati soddisfacenti nella coltivazione, non occorre solo la passione. Bisogna anche conoscere le metodiche specifiche per coltivare determinati fiori o piante. In questa guida ci focalizzeremo infatti su una tipologia di fiori davvero molto elegante e colorata. Per cui vederemo come coltivare la cineraria in pochissimi passaggi molto semplici e soprattutto chiari.

25

Collocare la cineraria in un luogo luminoso

La Cineraria è relativamente facile da coltivare, sono necessari soltanto alcuni piccoli accorgimenti. Innanzitutto, è una pianta che ha bisogno di luce, quindi dobbiamo collocarla in un punto luminoso della nostra casa o giardino, ma attenzione: non alla luce diretta del sole! Se la teniamo in casa, dobbiamo anche evitare di collocarla vicino a fonti di calore quali ad esempio i termosifoni; inoltre, la temperatura non deve mai essere inferiore agli 8° C (consideriamo anche il fatto che la fioritura dura più a lungo se la temperatura è di 15-16° C).

35

Evitare i ristagni di acqua

La Cineraria non tollera i ristagni d'acqua, per cui aggiungiamo al terriccio sabbia e torba in parti uguali per renderlo più drenante. È una pianta che va innaffiata spesso, ma proprio per il fatto che dobbiamo evitare ristagni idrici, attendiamo che la superficie del terreno si sia asciugata prima di procedere con la successiva irrigazione. Possiamo posizionare dei cocci sul fondo del vaso per permettere l'eliminazione dell'acqua in eccesso; oppure anche collocare il vaso sopra un sottovaso contenente della ghiaia con dell'acqua che, evaporando, genererà umidità che rappresenta il microclima ideale per la nostra pianta. Inoltre ricordiamoci di non eccedere mai con le nebulizzazioni sulle foglie perché rischierebbero di marcire.

Continua la lettura
45

Proteggere la pianta dai parassiti

La Cineraria è una pianta che non si pota e non necessita di concimazione. Solitamente è biennale o annuale, difficilmente poi rifiorisce, di conseguenza non ha senso cercare di curarla oltre questo periodo di tempo (infatti viene definita "il mazzo di fiori con le radici"). È soggetta ad attacchi da parte degli afidi verdi (o pidocchi), piccoli insetti visibili ad occhio nudo che possono essere eliminati attraverso appositi antiparassitari. A questo punto non mi resta altro da fare che invitarvi a rimboccare le maniche e cominciare con le operazioni per coltivare la cineraria.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Cosa coltivare con poco spazio a disposizione

Non tutti hanno a disposizione una casa con giardino. L'assenza di uno spazio esterno ampio però non preclude la possibilità di coltivare ortaggi, verdure, erbe aromatiche e piante. Anche con poco spazio a disposizione si può creare un piccolo angolo...
Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come coltivare una palma

La palma è una pianta ornamentale e ha un valore estetico inestimabile. Questo esemplare appartiene alla famiglia delle Arecaceae e si distingue per il suo particolare portamento. Coltivare una palma è davvero molto semplice e bastano pochi accorgimenti...
Giardinaggio

Come iniziare a coltivare un orto

Oggigiorno sono sempre di più le persone che vogliono cominciare a coltivare un orto. Le ragioni possono essere le più svariate: si può farlo per il desiderio di riavvicinarsi alla natura, perché la coltivazione di un orto può essere un oggetto d’amore,...
Giardinaggio

Come coltivare e curare la gardenia

La Gardenia è una pianta delicata e profumata. La si può coltivare sia in giardino sia come pianta da vaso. Per coltivare e curare la gardenia, una varietà di pianta molto delicata e piacevolmente profumata, vi consiglio di seguire con attenzione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.