Come coltivare la Clivia

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Appartiene alla famiglia delle Amaryllidacee ed è originaria del Sudafrica. È una sempreverde, apprezzata perché ben si adatta a vivere in appartamento. La sua fioritura si protrae per molte settimane ma i singoli fiori, che generalmente tendono ad un rosso-arancio, durano solo qualche giorno per lasciare il posto ai nuovi. Vediamo come coltivare la Clivia!

27

Il suo rinvaso va effettuato ogni due anni, quando, cioè, è cresciuta molto e le radici ricoprono la superficie della composta: per tale circostanza utilizzate un vaso di terracotta, avente un diametro di circa 20 cm, per garantirle stabilità (presenta un notevole apparato radicale) e traspirabilità. Dovrete, inoltre, posizionarla in un punto soleggiato, evitando, però, il sole diretto. Se notate che il suo fogliame è disposto verticalmente, la pianta ha bisogno di più luce. La temperatura ideale per la sua crescita, si aggira intorno ai 21°C; in inverno ed in autunno dovrà essere intorno ai 10°C e mai scendere sotto i 13 o i 15°C, ma giunto febbraio questa non dovrà superare i 18°C altrimenti si verificherà una fioritura anticipata. Durante l'estate, ben sopporta un aumento del clima purché abbia la giusta umidità.

37

Nel periodo della fioritura, da marzo fino a settembre, dovrete annaffiarla abbondantemente. Il terreno dovrà essere umido ma non lasciate i ristagni idrici. In inverno, fornitele l'apporto idrico con molta moderazione e cercate di nebulizzare le foglie. Per quanto riguarda la concimazione, effettuatela ogni due settimane nel corso della stagione vegetativa (la fase successiva alla fioritura) utilizzando un fertilizzante liquido, ad alto contenuto di azoto, potassio, ferro ecc. Se è necessario perché constatate che è stata esaurita dall'apparato radicale, fate i riporti di terra, utilizzando una di bosco, ricca di corteccia di pino e di sabbia grossolana, in modo da garantirle un maggior drenaggio. Terminata la fioritura, togliete i fiori secchi e munitevi di cesoie per recidere il fogliame danneggiato.

Continua la lettura
47

Si riproduce da sola ma la potete moltiplicare anche per talee; a febbraio, nello stesso periodo della rinvasatura, potrete ricavarle dalla pianta madre: tolta dal vaso, tagliate i rizomi, senza danneggiare le radici, ognuno dovrebbe avere almeno 5 o 6 foglie. Sulle parti recise spargete della polvere fungicida e prima di collocarle in contenitori, con diametro variabile dai 7 ai 13 cm, fatele asciugare. Mantenete la composta appena umida, ricordandovi che la prima annaffiatura la dovrete fare dopo 7 giorni, e solo dopo che hanno radicato, posizionatele in una zona con un po' di luce.

57

Una volta attecchite, le dovrete trattare come se fossero adulte e fioriranno solo l'anno successivo.
Potrete, comunque, riprodurre la Clivia, raccogliendo i suoi semi, ripuliteli della polpa e seminateli. Il terriccio dovrà essere umido, il clima intorno ai 21° C e non appena germoglieranno, potrete trapiantarle in quello specifico per le adulte. Con questa tecnica sappiate che solo dopo otto anni otterrete il loro primo fiore.

67

Se scorgete foglioline accartocciate o ingiallite, state dando troppa o poco acqua; se, invece, assumono tonalità bronzee, è eccessiva la luce. Qualora venga colpita dalle cocciniglie farinose, che si manifestano con formazioni bianche lanuginose, con uno straccio imbevuto di alcol denaturato, rimuovete i parassiti e ripetete l'operazione, se necessario, a distanza di una settimana.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come coltivare una palma

La palma è una pianta ornamentale e ha un valore estetico inestimabile. Questo esemplare appartiene alla famiglia delle Arecaceae e si distingue per il suo particolare portamento. Coltivare una palma è davvero molto semplice e bastano pochi accorgimenti...
Giardinaggio

Come iniziare a coltivare un orto

Oggigiorno sono sempre di più le persone che vogliono cominciare a coltivare un orto. Le ragioni possono essere le più svariate: si può farlo per il desiderio di riavvicinarsi alla natura, perché la coltivazione di un orto può essere un oggetto d’amore,...
Giardinaggio

Come coltivare e curare la gardenia

La Gardenia è una pianta delicata e profumata. La si può coltivare sia in giardino sia come pianta da vaso. Per coltivare e curare la gardenia, una varietà di pianta molto delicata e piacevolmente profumata, vi consiglio di seguire con attenzione...
Giardinaggio

5 ortaggi da poter coltivare senza fatica in giardino

Ci sono diversi ortaggi da poter coltivare in una parte del giardino, tutti gustosi e quindi ottimi per preparare deliziose pietanze, non tutti però sono semplici da coltivare, in quanto diversi di essi richiedono tempo e fatica, nonché il mantenere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.