Come Coltivare La Coda Di Volpe

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La coda di volpe (detta anche coda di topo) è una pianta appartenente alla famiglia delle piante grasse. Viene spesso coltivata per abbellire verande e terrazzi. Infatti questa pianta grassa produce dei bellissimi fiori colorati durante i mesi primaverili. Ha dei fusti lunghi e carnosi ricoperti di piccole spine, che tendono a ricadere. Per questo è consigliabile coltivare la coda di volpe all'interno di vasi sospesi. Magari appesi al soffitto della vostra veranda.
Ci sono in commercio diverse varietà di coda di volpe. Ma nonostante le differenze, i metodi per coltivarla sono grossomodo gli stessi. Leggendo questo articolo scoprirete come coltivare la coda di volpe.

26

Occorrente

  • vasi di terracotta
  • talee o semi
  • terriccio per piante grasse
  • sabbia grossa
36

Inizieremo spiegandovi come piantare o moltiplicare la vostra coda di volpe. Come per molte altre piante i metodi sono essenzialmente due. Potete usare le talee o i semi. Il metodo più gettonato è quello delle talee. Questo metodo infatti permette di ottenere una pianta adulta in poco tempo. Con il seme ci vogliono anni ed anni.
Prendete il fusto di una coda di volpe adulta e tagliatelo 1-2. Poi riducete ulteriormente i pezzi ottenuti. Dovete ottenere dei pezzi di massimo 7 centimetri. Utilizzate per quest'operazione degli strumenti puliti, sterili.
Prendete le vostre talee e mettetele in un luogo asciutto ed arieggiato per 10 giorni. Poi prendete un funghicida in polvere a base di zolfo. Usatelo sulle parti tagliate.

46

Procuratevi un grande vaso. Riempitelo di terreno adatto alla cactaceae. Poi piantate le vostre talee a 2 centimetri di profondità nel terriccio.
La parte delle talee che ''cresceva'' nella pianta originale deve essere rivolta verso l'alto.
Mettete il vaso in un luogo luminoso, areato e caldo. L'ideale è una temperatura di 21-10 gradi circa. Il lugo deve essere caldo ma assolutamente non illuminato in maniera diretta dal sole.
Se le vostre code di volpe neonate tendono ad afflosciarsi utilizzate dei bastoncini per dargli un sostegno.

Continua la lettura
56

Tre o quattro settimane bastano per la radicazione totale delle talee. A questo punto le vostre piantine sono pronte per il rinvaso. E per essere trattate come piante adulte.
Ogni coda di volpe ha bisogno del suo vaso personale. Anche perché sono piante che prosciugano rapidamente le riserve nutrienti del terreno. Infatti è necessario rinvasarle ogni anno ad inizio della primavera.
L'ideale sono i vasi di terracotta. Permettono alla terra di respirare. Utilizzate un mix costituito da terriccio per cactaceae e sabbia. La sabbia favorisce il drenaggio, importantissimo per questa pianta.
Il terreno deve infatti essere sempre lievemente umido, ma mai ''fradicio''. Un terreno mal drenato porta rapidamente la coda di volpe a marcire.

66

Siete giunti alla fine di questo articolo. Ora sapete come coltivare la coda di volpe: vi daremo qualche utile consiglio finale.
La coda di volpe ''adulta'' a differenza della talea, tollera bene il caldo torrido. Ma non tollera temperature che scendono sotto lo 0-5°. Pertanto, se abitate in un luogo dal clima freddo vi conviene rinunciare a questa pianta. A meno di non avere una buona serra.
Durante i mesi invernali la coda di volpe riposa. Va annaffiata molto di rado.
Durante i mesi primaverili questa pianta necessita di più attenzioni. Il terreno deve essere sempre lievemente umido. Per tutto il periodo di fioritura una volta al mese dovete mischiare all'acqua da annaffiatura del buon fertilizzante liquido.
La coda di volpe non necessita potature. Ma se notate parti danneggiate o marce dovete eliminarle con strumenti puliti e disinfettati.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare in casa una coda di gatto

La coda di gatto oppure Acalypha è una pianta tropicale che è tipica delle zone dal clima mite e caldo, come il Mediterraneo. Essa appartiene alla famiglia delle Euforbiaceae, cresce abbastanza rapidamente e forma dei folti cespugli. La sua inflorescenza...
Giardinaggio

Come coltivare una palma

Coltivare una palma è davvero molto semplice: anche chi non ha il cosiddetto "pollice verde" potrà dare vita ad una tenera e piccola palma, che crescerà molto velocemente anche se non avrete dalla vostra parte un clima caldo per tutto l'anno. Di palmacee,...
Giardinaggio

Cosa coltivare con poco spazio a disposizione

Non tutti hanno a disposizione una casa con giardino. L'assenza di uno spazio esterno ampio però non preclude la possibilità di coltivare ortaggi, verdure, erbe aromatiche e piante. Anche con poco spazio a disposizione si può creare un piccolo angolo...
Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come iniziare a coltivare un orto

Oggigiorno sono sempre di più le persone che vogliono cominciare a coltivare un orto. Le ragioni possono essere le più svariate: si può farlo per il desiderio di riavvicinarsi alla natura, perché la coltivazione di un orto può essere un oggetto d’amore,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.