Come coltivare la Copiapoa

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se state organizzando un giardino roccioso o semplicemente avete pensato di introdurre nel vostro giardino una pianta grassa, quella che certamente non può mancare è la Copiapoa. La Copiapoa è una tra le più belle piante del genere. Essa presenta un'infiorescenza molto pronunciata, producendo un'enorme quantità di fiori. In questa guida vi mostreremo i passi necessari affinché questa pianta possa svilupparsi nel migliore dei modi all'interno del vostro giardino. Vediamo come coltivare la Copiapoa.

26

Occorrente

  • Copiapoa
  • acqua
  • concime
  • terriccio per piante grasse
36

Per riuscire a coltivare nei migliori dei modi la Copiapoa, bisogna sapere il suo luogo di provenienza. Questa pianta è originaria dei deserti dell'America meridionale, in particolare del deserto di Atacama. Questo presenta delle peculiarità che lo contraddistinguono dagli altri deserti. È infatti caratterizzato da un alto tasso di umidità, temperature basse e una forte escursione diurna-notturna. È invece quasi del tutto privo di escursioni stagionali e le piogge sono scarsissime. Il suolo è invece prevalentemente alcalino e presenta una bassa attività microbica.

46

Il nome di Copiapoa deriva dal nome della provincia cilena di Copiapo, città del nord del Cile, capitale della regione di Atacama. Solitamente, le varie specie di Copiapoa hanno forma globosa e con l'età tendono a diventare colonnari e ad accestire formando dei gruppi. La crescita è comunque molto lenta, e le piante divengono colonnari ed accestiscono dopo 10-15 anni di vita. In età adulta, le piante possono raggiungere anche il metro di altezza. Con l'età, l’apice delle Copiapoa sviluppa anche un disco lanoso più o meno ampio ed abbondante nelle differenti specie. È dall'apice che si generano i fiori, generalmente gialli o gialli-rosati, ed è questa la caratteristica che ci consente di distinguere le Copiapoa dagli altri generi di cactus del Cile. Le caratteristiche distintive infatti del genere sono: fiori gialli o gialli-rosati; ovario senza peluria; deiscenza del frutto; lanosità apicale.

Continua la lettura
56

A questo punto, avete tutte le nozioni teoriche sulla vostra pianta, vediamo ora come compiere il travaso di quest'ultima una volta arrivati a casa. Per prima cosa, estraete la piantina dal vaso, facendo attenzione a mantenere il più integro possibile il "pane" di radici; a questo punto, procuratevi un vaso con diametro di circa 10 cm maggiore rispetto al vasetto precedente, e ponete al suo interno un miscuglio di terriccio per piante grasse, sabbia e argilla espansa nelle seguenti proporzioni: 1 parte di terriccio, 3 parti di sabbia, 1 parte di argilla espansa. Con questa miscela, la vostra Copiapoa potrà radicare ottimamente e garantirà ottime fioriture. Ricordatevi, inoltre, di non esagerare con le annaffiature e concimature (effettuale ogni 20 giorni).

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come iniziare a coltivare un orto

Oggigiorno sono sempre di più le persone che vogliono cominciare a coltivare un orto. Le ragioni possono essere le più svariate: si può farlo per il desiderio di riavvicinarsi alla natura, perché la coltivazione di un orto può essere un oggetto d’amore,...
Giardinaggio

Come coltivare i germogli sul balcone

Sentite di avere il pollice verde ma vi manca lo spazio per coltivare i vostri germogli? Non abbiate timore: non dovrete mai più rinunciare alla vostra passione. Anche in spazi ristretti è possibile coltivare le sementi ed i germogli che più vi aggradano,...
Giardinaggio

Come coltivare l'orto

Se vogliamo mangiare sano, senza spendere molto per costosissimi prodotti coltivati biologicamente, la soluzione ottimale è quella di coltivarci da soli un bell'orto pieno di verdure. Anche se non possediamo il classico pollice verde, non preoccupiamoci,...
Giardinaggio

Come coltivare e curare la gardenia

La Gardenia è una pianta delicata e profumata. La si può coltivare sia in giardino sia come pianta da vaso. Per coltivare e curare la gardenia, una varietà di pianta molto delicata e piacevolmente profumata, vi consiglio di seguire con attenzione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.