Come coltivare la danae racemosa

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

La Danae Racemosa fa parte della famiglia delle lilliacee in quanto le foglie sono racchiuse in piccoli racimi. La pianta originaria dell'Asia è giunta in Italia ai tempi di Lorenzo il Magnifico. La coltivazione su larga scala cominciò verso il 1920 ad opera di floricoltori liguri; in Toscana invece avvenne successivamente. Negli ultimi anni la coltivazione è aumentata notevolmente. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli e delle informazioni su come è possibile coltivare la Danae Racemosa in modo corretto.

25

Questa pianta una volta che è stata recisa ha una durata abbastanza lunga ed allo stesso tempo è economicamente vantaggiosa sia per il fiorista sia per chi l'acquista. La sua collocazione ideale è al riparo dai raggi del sole e dal vento; questa tipologia di pianta non ha particolari esigenze per quanto riguarda il terreno. Essa infatti riesce a prosperare sia con un terriccio leggero e calcareo sia con uno quasi allagato. All'inizio della primavera è opportuno aggiungere all'acqua del fertilizzante chimico oppure del concime abbastanza stagionato. In autunno ed inverno è consigliabile innaffiare la Danae Racemosa soltanto una volta la settimana.

35

II metodo di propagazione più indicato è quello della divisione dei cespi che, a seconda del clima, può essere effettuato in primavera nelle zone fredde oppure in autunno nelle altre zone. Si possono utilizzare anche i polloni radicali. La semina che viene eseguita in primavera è un metodo di propagazione molto semplice; però in questo caso occorre più tempo per ottenere le piante adulte. La Danae Racemosa è una pianta arbustiva che è caratterizzata da una grande capacità di adattamento. Questa pianta potrebbe avere una maggiore diffusione nei giardini.

Continua la lettura
45

Infatti, essa ha un effetto decorativo per il suo fogliame; inoltre, è resistente alle malattie, agli insetti ed ai funghi. Il fogliame verde brillante non ha bisogno di trattamenti per la lucentezza. È opportuno non utilizzare prodotti lucidanti in quanto si corre il rischio di danneggiare la pianta. La riproduzione può avvenire in due modi: per seme oppure per divisione di vecchie piante. Il metodo da seme consiste nel dover mettere a dimora in autunno le bacche; queste ultime germogliano dopo 18 mesi. Dal primo germoglio nasce una foglia; poi, l'anno successivo spuntano due foglie. Al terzo anno invece nasce il primo rametto che è lungo appena 10 centimetri.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come coltivare una palma

La palma è una pianta ornamentale e ha un valore estetico inestimabile. Questo esemplare appartiene alla famiglia delle Arecaceae e si distingue per il suo particolare portamento. Coltivare una palma è davvero molto semplice e bastano pochi accorgimenti...
Giardinaggio

Come iniziare a coltivare un orto

Oggigiorno sono sempre di più le persone che vogliono cominciare a coltivare un orto. Le ragioni possono essere le più svariate: si può farlo per il desiderio di riavvicinarsi alla natura, perché la coltivazione di un orto può essere un oggetto d’amore,...
Giardinaggio

Come coltivare e curare la gardenia

La Gardenia è una pianta delicata e profumata. La si può coltivare sia in giardino sia come pianta da vaso. Per coltivare e curare la gardenia, una varietà di pianta molto delicata e piacevolmente profumata, vi consiglio di seguire con attenzione...
Giardinaggio

5 ortaggi da poter coltivare senza fatica in giardino

Ci sono diversi ortaggi da poter coltivare in una parte del giardino, tutti gustosi e quindi ottimi per preparare deliziose pietanze, non tutti però sono semplici da coltivare, in quanto diversi di essi richiedono tempo e fatica, nonché il mantenere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.