Come coltivare la dracena

Tramite: O2O 02/04/2017
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Il giardinaggio è un passatempo che coinvolge tantissime persone al giorno d'oggi. Esso infatti consente di divertirsi e rilassarsi rispettando l'ambiente e la natura circostante. Ci sono tantissimi tipi di piante che si possono coltivare da soli e che regalano molte soddisfazioni. Una pianta molto particolare è senza dubbio la Dracena. Si tratta di un tipo di pianta ornamentale estremamente apprezzata per la bellezza e la rigogliosità delle sue foglie. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi, come fare per coltivare correttamente la Dracena.

27

Occorrente

  • Dracena, acqua, concime, terra
37

Evitare l'esposizione a fonti di calore

La dracena è una pianta di origine tropicale, non tollera climi estremamente rigidi e nemmeno le lunghe esposizioni alla luce diretta del sole. Pertanto occorre evitare di posizionarla in prossimità di fonti di calore (come ad esempio i termosifoni o i camini) o esporla a correnti d'aria. Si tratta inoltre di una pianta che ha bisogno di molta luce. Nelle regioni a clima temperato può essere tenuta all'esterno proteggendola dalle correnti d'aria.

47

Sostituire il vaso

La pianta ha bisogno di molto spazio per crescere, pertanto è essenziale che venga sostituito il vaso qualora questo risulti essere eccessivamente piccolo. Il vaso deve contenere sufficiente terriccio di tipo duro e consentire un adeguato drenaggio dell'acqua. L'operazione di invasatura va ripetuta ogni due anni circa in primavera utilizzandone progressivamente di più grandi e avendo cura di non rovinare le radici.

Continua la lettura
57

Innaffiare

L'innaffiatura deve consentire al terreno di mantenere un costante livello di umidità: è molto pericoloso per la pianta un terriccio inzuppato d'acqua. In linea di massima la pianta ha bisogno d'acqua ogni due settimane nel periodo invernale, più spesso in quello estivo: si consiglia pertanto di regolare l'operazione avendo cura di controllare con le dita la presenza di umidità adeguata all'interno del vaso. Dopo l'innaffiatura bisogna inoltre ricordare di rimuovere sempre l'acqua in eccesso dal sottovaso.

67

Eliminare le foglie ingiallite

La dracena non va potata, è sufficiente infatti eliminare solamente le foglie ingiallite. Se dovesse presentare delle punte secche è possibile tagliare quella parte. È inoltre opportuno anche dotarla di condizioni ambientali migliori: le punte secche sono segno di errori nell'innaffiamento oppure temperatura e aria non sono adeguati. Quando il clima inizia ad essere abbastanza mite, o comunque durante il giorno, la Dracena può essere portata anche all'esterno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come coltivare una palma

La palma è una pianta ornamentale e ha un valore estetico inestimabile. Questo esemplare appartiene alla famiglia delle Arecaceae e si distingue per il suo particolare portamento. Coltivare una palma è davvero molto semplice e bastano pochi accorgimenti...
Giardinaggio

Come iniziare a coltivare un orto

Oggigiorno sono sempre di più le persone che vogliono cominciare a coltivare un orto. Le ragioni possono essere le più svariate: si può farlo per il desiderio di riavvicinarsi alla natura, perché la coltivazione di un orto può essere un oggetto d’amore,...
Giardinaggio

Come coltivare un albero di Yucca

La yucca è una pianta originaria del Centro America, è facile da coltivare e appartiene alla famiglia delle Liliacee o Agavacee. Ne esistono circa 40 specie, tutte che si distinguono per le foglie rigide, a forma di spada. In Europa, è una tipica pianta...
Giardinaggio

Come coltivare e curare la gardenia

La Gardenia è una pianta delicata e profumata. La si può coltivare sia in giardino sia come pianta da vaso. Per coltivare e curare la gardenia, una varietà di pianta molto delicata e piacevolmente profumata, vi consiglio di seguire con attenzione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.