Come coltivare la gerbera da semi

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

I fiori della gerbera sono molto amati da tantissimi. Essi sono dei fiori molto colorati e luminosi, e regalano al nostro giardino un effetto vibrante molto elegante. La loro coltivazione in casa è molto semplice, sempre che disponiamo di un giardino che abbia le giuste caratteristiche. Ad ogni modo possono essere coltivati anche su un semplice vaso in terrazzo. Vediamo quindi come coltivare la gerbera da semi. Questa pianta può raggiungere un'altezza di circa trenta centimetri, inoltre è conosciuta anche come margherita di Barbeton oppure come margherita di Transvaal. Essa ama il terreno piuttosto sabbioso, per cui sarebbe il caso di aggiungere un po' di sabbia di fiume al terreno predisposto per la sua coltivazione.

25

Occorrente

  • Vasi per piantine
  • Semi di gerbera
  • Vasi più grandi o un giardino per la coltivazione
  • Terreno sabbioso/ sabbia di fiume
35

Prima di tutto dobbiamo iniziare dai semi, questi possono essere acquistati facilmente. Quindi seminiamoli in piccoli contenitori per le piantine. Collochiamoli possibilmente su un davanzale piuttosto soleggiato per farli germinare. Quindi giriamoli ogni pochi giorni, in modo da favorire una crescita dritta. Quindi possiamo trasferire le piantine nel giardino o in vasi. Comunque inizialmente le piantine vanno tenute fuori un po' alla volta, esse infatti si devono abituare al clima esterno. Possiamo, qualora ne avessimo uno, tenerle sotto un portico.

45

Nel caso in cui scegliessimo di far crescere le piantine in vaso, sarebbe meglio sceglierne uno con un diametro di circa tredici centimetri. Proteggiamo le piante dai raggi solari diretti, ma comunque devono avere una sufficiente illuminazione, poiché la gerbera è una pianta che ama il sole.
Nel caso in cui decidessimo di piantarla in giardino, dobbiamo predisporre un terreno che sia ben rigirato. Magari in un'area che sia piuttosto ventilata e illuminata. Anche in questo caso però dobbiamo evitare i raggi solari diretti, poiché si potrebbe bruciare. Bisogna comunque proteggere la pianta nei mesi invernali da possibili gelate. Inoltre dobbiamo mantenere la corona di circa un centimetro sopra il livello del terreno, questo favorirà il benessere della pianta stessa.

Continua la lettura
55

Quando cominciano a spuntare i primi germogli possiamo iniziare a nutrire la pianta. I fiori nasceranno probabilmente dopo due mesi dalla semina che abbiamo compiuto. L'alimentazione, ovvero, il fertilizzante, favorirà la crescita di fiori piuttosto grandi e rigogliosi. Durante i mesi più caldi possiamo innaffiarla liberamente. Mentre durante i mesi più freddi dobbiamo innaffiarla con una certa parsimonia.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come curare la gerbera

La gerbera è una pianta da fiore particolarmente diffusa e utilizzata sia per gli interni che per gli esterni. Esistono in commercio una settantina di specie con caratteristiche differenti ed è coltivata sia per adornare le case e i giardini sia per...
Giardinaggio

Come coltivare la passiflora da semi

La passiflora da semi è una pianta molto particolare e viene comunemente chiamata "Fiore della Passione". Appartiene alla famiglia della Passifloraceae ed è una pianta perenne. Esistono due tipi di passiflora: rampicanti o a foglia caduca. Predilige...
Giardinaggio

Come potare i fiori di gerbera

Se c'è un fiore che è molto comune in Italia e si può osservare sulla maggior parte di terrazzi e giardini, questo è la gerbera. Le gerbere appartengono alla specie delle Asteraceae ed essendo fiori originari delle zone del Sud del mondo, come l'America...
Giardinaggio

Come coltivare i semi del mango e dell'avocado

Mango, avocado ed altri frutti esotici sono sempre più apprezzati nelle cucine occidentali, perché si prestano alla sperimentazione di piatti freschi e gustosi. Reperibili nei supermercati come primizie invernali, sono piuttosto costosi. Gli accaniti...
Giardinaggio

Ottenere Semi Di Fragola E Seminarli

Con una manciata di fragole, è possibile ottenere centinaia e centinaia di semi di questo meraviglioso frutto, relativamente costoso, ma amato da tutti, soprattutto dai più piccoli. Ricavare i semi da una fragola è un'operazione davvero facile, veloce...
Giardinaggio

Come far crescere una pianta di melograno partendo dai semi

Il Melograno è una pianta arbustiva o arborea appartenente alla famiglia delle Punicacee, ed originaria delle zone a clima temperato dell’Asia sud-occidentale ma, diffuso in tutta la zona mediterranea. Questo frutto viene utilizzato fin dall’antichità...
Giardinaggio

Come far germogliare i semi prima di piantarli

Come saprete, interrare i semi non è l'unica maniera per riuscire a far nascere una determinata pianta. Difatti esiste un metodo per far germogliare le sementi prima di piantarle, in modo da assicurarne e favorirne lo sviluppo. In questa guida affronteremo...
Giardinaggio

Come produrre in proprio semi di pomodoro

Se sei appassionato di piante e nello specifico vorresti coltivare degli ortaggi, prova ad allestire un piccolo spazio nel tuo giardino, per poter realizzare il tuo personalissimo orto, anche se piccolo, potrai facilmente coltivare da solo le tue piantine...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.