Come coltivare la Lawsonia Inermis o Hennè

Tramite: O2O 23/01/2017
Difficoltà: facile
18

Introduzione

Se il giardinaggio è la vostra passione ed il vostro pollice è sempre-verde, allora questa guida farà proprio al caso vostro. Attraverso i passaggi seguenti, infatti, ci occuperemo di spiegarvi come, partendo dai semi, è possibile far crescere e coltivare la pianta Lawsonia Inermis, che altro non è che la pianta da cui viene ricavato l'hennè. Questa polvere è utilizzata dalle donne indiane sia per tingersi i capelli che per realizzare degli stupendi tatuaggi sulla pelle. Andiamo quindi a vedere qual è il modo migliore per prendersi cura di questa pianta.

28

Occorrente

  • Semi di lawsonia inermis
  • Carta assorbente
  • Sacchetto di plastica con chiusura a zip
  • Terra
  • Sabbia
  • Vasi
38

il primo passo che dovrete compiere è quello di procurarvi dei semi di lawsonia inermis. Questi si trovano abbastanza facilmente presso i negozi di giardinaggio ben forniti oppure online, facendo qualche ricerca mirata. Quando aprirete il pacchetto, vi accorgerete che i semi di hennè sono piccoli e marroni, dalla caratteristica forma triangolare, quindi non farete sicuramente fatica a riconoscerli. Una volta che avrete i semi, dovrete procurarvi della carta assorbente da cucina e un sacchetto di plastica provvisto di chiusura a zip.

48

Ora disponete la carta assorbente su di una superficie piana ed aggiungete tanti fogli di carta, in modo tale da ottenere un comodo e soffice letto per i nostri semi. Mettete quindi i semi (non troppi, ne basteranno una decina) sulla carta assorbente e procedete andando a piegare la carta in due o tre parti, in maniera tale che stia comodamente dentro la busta di plastica. Infine chiudete il tutto ermeticamente. Quello che dovrete fare ora è simulare l'inverno, infatti dovete sapere che questa pianta cresce meglio alle basse temperature: sarà quindi indispensabile mettere la busta di plastica coi semi in frigorifero per tre o quattro giorni.

Continua la lettura
58

Una volta che sarà trascorso questo periodo togliete la busta dal frigo e mettetela in un luogo asciutto. Lasciatela per altri tre o quattro giorni a temperatura ambiente e solamente a questo punto apritela per controllare: se i vostri semi hanno germogliato, avrete svolto tutto nel modo corretto, quindi richiudete quindi la busta e lasciatela a temperatura ambiente per qualche giorno. Qualora, invece, i vostri semi non avessero ancora germogliato, vi conviene riprendere il procedimento dal passo precedente, provando a inserire dei nuovi semi e assicurandovi di chiudere per bene la busta. Ritornando a chi avesse svolto tutto correttamente, è importante precisare che i semi dovrà lasciarli a temperatura ambiente per due o tre giorni, in quanto in questo lasso di tempo dovrebbero crescere ancora di circa un centimetro.

68

Arrivati a questo punto non vi resta altro da fare che seminare i germogli, quindi miscelate la terra con un po' di sabbia per favorire il drenaggio e infine riempite un vaso di medie dimensioni fino a 2 cm dal bordo. Seminate i germogli in modo tale da tenere una distanza di almeno 3 cm l'uno dall'altro. Ricordatevi che i vasi dovranno essere posizionati in un luogo caldo, infatti, non dovete assolutamente dimenticare che questa pianta è originaria delle regioni molto calde ed aride. Per concludere, prestate particolare attenzione agli attacchi da parte di afidi, curate la pianta con prodotti naturali, specialmente se la volete utilizzare per produrre polvere di hennè.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Fate germinare pochi semi per volta
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come coltivare il tamarillo

Possedere un giardino pieno di piante, colorato e variegato è cosa piuttosto comune. Molte sono le varietà di piante e fiori che si possono trovare, ma negli ultimi periodi le piante esotiche sono le più amate. Il Tamarillo o Cyphomandra betacea, è...
Giardinaggio

Come coltivare il cumino

Tra le varie piante che possiamo coltivare, vi sono anche delle piante aromatiche molto belle che spesso non vengono tenute in debita considerazione, come per esempio il cumino. Questa pianta, produce dei veri e propri semi che possiamo impiegare in cucina...
Giardinaggio

Come coltivare la calathea crocata

La calathea crocata è una bellissima pianta dai fiori colorati e dalla forma particolare, quando riesce a fiorire.Essa è una pianta d'appartamento che necessita di climi umidi ma non troppo caldi. Per la sopravvivenza, date le sue origini, ed è comunque...
Giardinaggio

Come coltivare una palma

La palma è una pianta ornamentale e ha un valore estetico inestimabile. Questo esemplare appartiene alla famiglia delle Arecaceae e si distingue per il suo particolare portamento. Coltivare una palma è davvero molto semplice e bastano pochi accorgimenti...
Giardinaggio

Come coltivare la Bella di Notte

La Bella di Notte è una pianta davvero molto particolare; infatti, i petali di questo fiore hanno la caratteristica di aprirsi di notte, mentre di giorno si chiudono per difendersi dal caldo. Tale peculiarità la rende anche più affascinante, soprattutto...