Come Coltivare La Masdevallia

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

I tre passi che andranno a caratterizzare questa breve guida, avranno come tematica fondamentale le coltivazioni. Per essere immediatamente specifici, come indicatovi anche nel titolo della guida, andremo a spiegarvi i vari passaggi utili per comprendere al meglio come coltivare la masdevallia. Possiamo trattare subito questa tematica, sviluppandola, dopo una breve introduzione.
La Masdevallia appartiene al genere delle orchidee anche se il suo fiore è più piccolo di quelle comuni. Vive sulle Ande ma ora si è anche diffusa nei nostri appartamenti e nei nostri giardini. State tranquilli, anche se all'inizio vi potrà sembrare un'operazione alquanto complicata, soprattutto se non siete degli esperti in questo genere di cose, in realtà, se seguirete attentamente la procedura che vi spiegherò tra poco e i vari consigli utili che vi darò più in seguito, vedrete che riuscirete ad ottenere un ottimo risultato finale, sicuramente di gran lunga superiore alle vostre aspettative iniziali.

26

Occorrente

  • Pianta Masdevallia
36

La classificazione della Masdevailla

La Masdevallia appartiene alle Pleurthallidinae. Ci sono circa seicento specie che vanno a distinguersi l'una dall'altra per la colorazione delle foglie e se il fiore sia o meno dritto. Rispetto a quelle comuni, esse sono delle orchidee e hanno bisogno di molta attenzione. Per piantarla prendete un vaso con del terriccio e della torba. Fatto ciò, procedete pure al passo successivo.

46

Il quantitativo d'acqua

Posizionate i bulbi nella zona centrale del baso e ricoprite la parte superiore. Innaffiate la terra per bene poiché hanno bisogno di molta acqua. Infatti al contrario delle altre orchidee questa ha bisogno di avere la terra sempre ben bagnata per poter sopravvivere. Qualora l'acqua non rimanesse sopra la terra stessa, non preoccupatevi, e proseguite con l'ultimo passaggio di questa guida.

Continua la lettura
56

L'importanza della luce

Una volta che sarà spuntata la pianta, dovrete bagnarla con un buon ritmo, in maniera tale che rimanga sempre bagnata. Dovrete avere molta cura e dovrete valutare anche la luce, in quanto, proveniendo dalle Ande, Sud America, in inverno essa ha molto bisogno della luce del Sole. Per tutto il periodo estivo, invece, ha bisogno di molta ombra e dovete cercare di tenerla nei luoghi dove l'ombra è più fitta. Sono dei piccoli sacrifici che saranno ripagati dalla bellezza della pianta stessa. Ora, se avete seguito attentamente la procedura e i vari consigli che vi ho appena dato, dovreste essere in grado di coltivare, in completa autonomia e senza alcun tipo di problema, la bellissima Masdevallia.
Eccovi, un link d'approfondimento su questa tematica: https://it.wikipedia.org/wiki/Masdevallia.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come iniziare a coltivare un orto

Oggigiorno sono sempre di più le persone che vogliono cominciare a coltivare un orto. Le ragioni possono essere le più svariate: si può farlo per il desiderio di riavvicinarsi alla natura, perché la coltivazione di un orto può essere un oggetto d’amore,...
Giardinaggio

Come coltivare i germogli sul balcone

Sentite di avere il pollice verde ma vi manca lo spazio per coltivare i vostri germogli? Non abbiate timore: non dovrete mai più rinunciare alla vostra passione. Anche in spazi ristretti è possibile coltivare le sementi ed i germogli che più vi aggradano,...
Giardinaggio

Come coltivare l'orto

Se vogliamo mangiare sano, senza spendere molto per costosissimi prodotti coltivati biologicamente, la soluzione ottimale è quella di coltivarci da soli un bell'orto pieno di verdure. Anche se non possediamo il classico pollice verde, non preoccupiamoci,...
Giardinaggio

Come coltivare e curare la gardenia

La Gardenia è una pianta delicata e profumata. La si può coltivare sia in giardino sia come pianta da vaso. Per coltivare e curare la gardenia, una varietà di pianta molto delicata e piacevolmente profumata, vi consiglio di seguire con attenzione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.