Come Coltivare La Matthiola

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

La Matthiola è una pianta piuttosto sviluppata all'interno dei giardini di un tempo, ma che non perde mai la sua bellezza e rimane sempre molto diffusa e amata. Sono profumati e adatti anche a climi freddi e sono inoltre disponibili in quasi tutti i colori. Il ciclo vitale di questa bellissima pianta si protrae per un periodo relativamente breve, ovvero un anno o poco più; dopo la produzione del frutto, infatti, si secca e l'anno successivo rinasce dal proprio seme. Questa pianta appartiene alla famiglia delle Crucifarae e se ne conoscono circa cinquanta specie. Potrete notare che i suoi fiori sono composti da quattro petali e sono raccolti in lunghe spighe profumate, con la caratteristica di essere adatti anche come fiori recisi. Nella guida che segue potrete certamente trovare qualche consiglio su come coltivare la Matthiola o Violaciocca. Vediamo insieme come procedere.

25

La Matthiola incarna è una specie perenne, coltivata come annuale. Le spighe possono crescere da un minimo di cinquanta centimetri fino ad un metro, a seconda della varietà. La potrete trovare allo stato spontaneo in luoghi come la Liguria o nel Meridione; inoltre cresce anche nelle spaccature degli scogli, prevalentemente sulle coste tirreniche. Forma cespugli, alti e ramificati dal fusto legnoso, con numerosi rami che terminano in fitti grappoli di fiori. La sua fioritura inizia a marzo e si prolunga per tutta l'estate. Se reciderete gli steli sfioriti favorirete la formazione di nuovi getti che porteranno altre spighe fiorite.

35

Nonostante prediliga terreni particolarmente permeabili e misti a calcinacci, la Violaciocca si adatta a qualunque terreno, clima ed esposizione, resistendo ottimamente ai venti salmastri. Potrete notare che resiste anche a lunghi periodi di siccità, sopporta piuttosto bene il freddo ma non tollera ristagni d'acqua nelle radici. È molto vorace in fatto di concime e, senza una buona dose di fertilizzante, ogni dodici giorni, non produce fioriture abbondanti.

Continua la lettura
45

Si riproduce normalmente per seme a metà febbraio e si otterrà una fioritura estiva. Se desiderate però una fioritura precoce, potete anche seminarla durante l'autunno, trattandola come biennale. Si semina direttamente nel terreno, che dev'essere ricco, umido, ma non deve far ristagnare l'acqua. Le annaffiature devono essere regolari ma dovete attendere che il terreno sia ben asciutto, prima di annaffiare nuovamente. Prediligete un posto soleggiato, anche poco in ombra e ricordate che le piante in fiore sopportano meno la siccità. Buon lavoro.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prediligete un posto soleggiato, anche poco in ombra e ricordate che le piante in fiore sopportano meno la siccità.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come iniziare a coltivare un orto

Oggigiorno sono sempre di più le persone che vogliono cominciare a coltivare un orto. Le ragioni possono essere le più svariate: si può farlo per il desiderio di riavvicinarsi alla natura, perché la coltivazione di un orto può essere un oggetto d’amore,...
Giardinaggio

Come coltivare i germogli sul balcone

Sentite di avere il pollice verde ma vi manca lo spazio per coltivare i vostri germogli? Non abbiate timore: non dovrete mai più rinunciare alla vostra passione. Anche in spazi ristretti è possibile coltivare le sementi ed i germogli che più vi aggradano,...
Giardinaggio

Come coltivare l'orto

Se vogliamo mangiare sano, senza spendere molto per costosissimi prodotti coltivati biologicamente, la soluzione ottimale è quella di coltivarci da soli un bell'orto pieno di verdure. Anche se non possediamo il classico pollice verde, non preoccupiamoci,...
Giardinaggio

Come coltivare e curare la gardenia

La Gardenia è una pianta delicata e profumata. La si può coltivare sia in giardino sia come pianta da vaso. Per coltivare e curare la gardenia, una varietà di pianta molto delicata e piacevolmente profumata, vi consiglio di seguire con attenzione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.