Come coltivare la passiflora

Di: A. A.
Tramite: O2O 14/08/2017
Difficoltà: media
15

Introduzione

Per rendere la vostra casa o il vostro giardino originali molto colorati con altrettanti fiori profumati, allora sarà fondamentale scegliere piante di cui si conosce la coltivazione, il rinvaso, il terriccio adeguato, ecc. A tal proposito, qui di seguito, vi forniremo dei consigli su come coltivare la passiflora. Grazie ai bellissimi e profumatissimi fiori di questa pianta potrete donare un nuovo ad un angolo del vostro giardino o della vostra abitazione. Vediamo come procedere.

25

Trovare una buona posizione

La passiflora è una pianta prettamente rampicante, vigorosa, munita di villi, dalle foglie verde scuro divise in segmenti allungati, di forma ellittica. I suoi fiori sono costituiti da petali bianchi e verdastri, striati da numerosi filamenti viola o porpora disposti a raggiera. Dai fiori possono nascere dei frutti carnosi arancioni. Sarà necessario, per coltivare in modo corretto la vostra passiflora, trovare una buona posizione per la pianta, facendo in modo da soddisfare le esigenze della pianta stessa. Dovrete sistemarla, in maniera che durante il periodo della crescita viva in una situazione calda, luminosa e soleggiata, con un buon ricambio d'aria. Se eventualmente voleste posizionare all'esterno la pianta, dovrete metterla in una posizione riparata. In inverno invece dovrete darle un periodo di riposo e, spostarla ad una temperatura più fresca fino ai 5-10°C.

35

Procedere all'innaffiatura

Durante il periodo della crescita dovrete bagnare generosamente la vostra pianta, in modo da mantenere il terreno ben umido. Ogni 10 giorni circa, dall'inizio della primavera fino a ottobre, fornite alla pianta del fertilizzante. In inverno, se la temperatura è fresca, bagnate quanto basta per evitare il disseccamento del terreno. Mantenete comunque sempre un alto livello di umidità intorno alla pianta.

Continua la lettura
45

Effettuare il rinvaso

Inoltre dovrete garantire alla vostra pianta un periodo di riposo vegetativo in inverno, di modo che essa possa creare i fiori nelle stagioni successive. Fino a quando la vostra pianta sarà giovane, a primavera, dovrete rinvasarla, scegliendo un vaso più grande, per assecondare la sua crescita e per poter espandere le sue radici. Mentre quando la pianta sarà diventata un esemplare adulto vi basterà cambiare il vaso solo ogni due tre anni. Nel caso in cui, la vostra pianta dovesse presentare un fogliame troppo lussureggiante, senza la presenza di fiori allora vorrebbe dire che essa è troppo nutrita. In questo caso dovrete interrompere gli apporti di fertilizzante ed evitare i rinvasi.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Cosa coltivare con poco spazio a disposizione

Non tutti hanno a disposizione una casa con giardino. L'assenza di uno spazio esterno ampio però non preclude la possibilità di coltivare ortaggi, verdure, erbe aromatiche e piante. Anche con poco spazio a disposizione si può creare un piccolo angolo...
Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come coltivare il tamarillo

Possedere un giardino pieno di piante, colorato e variegato è cosa piuttosto comune. Molte sono le varietà di piante e fiori che si possono trovare, ma negli ultimi periodi le piante esotiche sono le più amate. Il Tamarillo o Cyphomandra betacea, è...
Giardinaggio

Come coltivare la calathea crocata

La calathea crocata è una bellissima pianta dai fiori colorati e dalla forma particolare, quando riesce a fiorire.Essa è una pianta d'appartamento che necessita di climi umidi ma non troppo caldi. Per la sopravvivenza, date le sue origini, ed è comunque...
Giardinaggio

Come coltivare una palma

La palma è una pianta ornamentale e ha un valore estetico inestimabile. Questo esemplare appartiene alla famiglia delle Arecaceae e si distingue per il suo particolare portamento. Coltivare una palma è davvero molto semplice e bastano pochi accorgimenti...
Giardinaggio

Come coltivare la Bella di Notte

La Bella di Notte è una pianta davvero molto particolare; infatti, i petali di questo fiore hanno la caratteristica di aprirsi di notte, mentre di giorno si chiudono per difendersi dal caldo. Tale peculiarità la rende anche più affascinante, soprattutto...