Come coltivare la pianta di pitosforo

Tramite: O2O 17/04/2018
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il pitosforo è una pianta sempreverde che comprende circa 200 specie, 45 delle quali endemiche della Nuova Caledonia. È un arbusto che trova le sue origini in terre con climi sub-tropicali, come l'Africa, l'Australia, l'Asia e le isole del Pacifico meridionale, ma viene coltivata a scopo ornamentale e per farne siepi anche in Italia. Per crescere sana, necessita di luce e calore ed è per ciò che alle nostre latitudini cresce rigogliosa nelle zone marittime, soprattutto meridionali dove viene impiegata come pianta di tipo ornamentale. Molte specie del pitosforo hanno un gradevole profumo che richiama la dolcezza del miele e della vaniglia, mentre altre emanano un odore di resina più forte. Si tratta per lo più di piante velenose, e bisogna stare attenti se ci sono bambini in giro perché potrebbero ingerire i frutti e i semi rossastri.
Vediamo dunque, con questa guida, come coltivare la pianta del pitosforo.

26

Occorrente

  • Talea di Pitosforo
36

Piantare il pitosforo

Il pitosforo è una pianta che preferisce dei terreni fertili con un ottimo drenaggio. Tra questi terreni troviamo il terriccio comune e le miscele di torba e sabbia fine. Per ottenere una buona ramificazione delle fronde e delle foglie migliori, è consigliata la concimazione, che va effettuata due volte l'anno per gli esemplari più giovani mentre per quelli adulti è sufficiente una volta sola, in primavera. Per quanto concerne l'annaffiatura, la pianta giovane deve essere bagnata diverse volte alla settimana, se si coltiva in vaso, mentre gli esemplari adulti sopportano bene la siccità anche con le radici un po' scoperte.

46

Potare le piante

Per una buona chioma la pianta si devono effettuare potature in primavera. Per il pitosforo nel mese di aprile è importante la potatura, che va effettuata con dei tagli poco sopra le nuove gemme spuntate, e accorciando i rami troppo lunghi che tendono ad essere deboli e a portare poche foglie. In giugno il Pitosforo sarà rigoglioso bisognerà quindi fare un secondo taglio cosi da pareggiare tutti i ramoscelli e donare alla siepe un aspetto compatto. Bisognerà fare attenzione alla potatura e curare le siepi tutti gli anni, infatti se la manutenzione sarà trascurata, l'arbusto crescerà liberamente e tenderà a svuotarsi verso la base riempiendosi di rami morti. Se questo dovesse accadere, per rimediare si dovrà intervenire con un taglio deciso, sempre all'inizio della primavera; bisognerà abbassare la chioma a metà della sua altezza, perchée cosi facendo si formeranno delle gemme nella zona più bassa e con esse nuovi rami.

Continua la lettura
56

Propagare il pitosforo

Per creare delle nuove siepi, si può ricorrere all'uso di talee, per questo, si deve agire prelevando dei rami lunghi circa 10cm dai tronchi più maturi; queste devono essere lasciate radicare ad una temperatura tra i 15°C e i 18°C. Quando le radici saranno nate, bisognerà trapiantarle in vasi non più grandi di 15cm di diametro e lasciarle crescere in una serra fredda per circa un anno; in seguito a questo periodo si potranno trapiantare nel terreno. Si consiglia di lasciare uno spazio di una cinquantina di centimetri tra ogni pianta in modo che questa possa crescere liberamente visto che le radici si allargano molto in orizzontale. Si possono anche usare i semi per propagare questo tipo di pianta, ma in questo caso non servono cure extra nel primo anno, a parte la temperatura che non dovrebbe mai scendere sotto i 15 gradi, e la pulizia dalle cocciniglie che spesso infestano le parti inferiori delle foglie e i rami più giovani impedendo una crescita equilibrata della pianta.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se ci dovessero essere foglie infestate da parassiti, rimuovetele subito ed usate un antiparassitario naturale per proteggere il resto della pianta
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare e utilizzare la pianta delle giuggiole

Se avete il desiderio di acquistare una pianta per il vostro appartamento, dovrete innanzitutto verificare le vostre abilità di coltivatori. La coltivazione, infatti, risulterà fondamentale per far sì che la pianta in questione cresca sana e forte;...
Giardinaggio

Come coltivare la pianta di ciclamino

Il ciclamino è una pianta a fiori, di piccole dimensioni, adeguata infatti non solo per ambienti come il giardino ma anche per interni. Come lo stesso nome richiama, si tratta di una pianta a fiori dai colori che variano come il bianco, il rosa ed i...
Giardinaggio

Come coltivare una pianta di ligustro

Il ligustro è una piccola pianta, che è stata coltivata principalmente nelle isole britanniche per secoli, dove si è adattata bene alla crescita in quasi tutti i tipi di terreno, sia all'ombra che al sole. Questa pianta, è una pianta densa e sempreverde....
Giardinaggio

Come coltivare una pianta antibatterica come l'Areca

Al mondo esistono una quantità infinita di piante, ed ognuna di esse possiede delle caratteristiche particolari. Alcune sono curative, altre solo decorative, studiarle per comprenderne le potenzialità potrebbe rivelarsi particolarmente utile. L'Areca...
Giardinaggio

Come coltivare la pianta della lenticchia

Le lenticchie sono una buona fonte di proteine e di carboidrati e, poiché prive di glutine, sono adatte a chi ha problemi di celiachia. Poterle coltivare nel proprio orto, rappresenta una grande soddisfazione poiché si accontenta di terreni non troppo...
Giardinaggio

Come coltivare la pianta del caffè

Meraviglioso, corroborante, aromatico caffè! Poche cose riescono a stimolarci come l'aroma inconfondibile e ristoratore del caffè, soprattutto al mattino.Per chi ama il giardinaggio, non sarà difficile cimentarsi nella produzione della pianta del caffè....
Giardinaggio

Come coltivare la pianta del caffè in vaso

Forse non tutti sanno, che è possibile tenere in casa le piante del caffè. Più precisamente, la varietà Coffea Arabica, che è originaria degli altopiani etiopi, ma ormai diffusa nelle zone tropicali di tutti i paesi. La pianta è formata da un arbusto...
Giardinaggio

Come coltivare la pianta di cachi

Il cachi è una pianta di origine asiatica, con molte probabilità cinese. Di fatti proprio in Cina sono conosciute e si coltivano più di 400 varietà di cachi. In Europa giunge al termine dell'Ottocento, mentre ad oggi i Paesi produttori di questo frutto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.