Come coltivare la punica

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La "punica" è meglio nota come pianta di melograno. Arbusto deciduo originario delle zone dell'India, può essere coltivato anche da noi. Sia come pianta normale che come bonsai. Il suo significato è "destinato a morire", è una pianta della famiglia delle Lythraceae. Tende a crescere e svilupparsi maggiormente in climi caldi e pieni di sole. Potete comprare la pianta già nata, oppure partire dai semi. I semi si ricavano da un solo frutto. In questa guida vedremo insieme come coltivare la punica.

25

Occorrente

  • Semi di punica
  • Terra
  • Vasi
  • Pellicola trasparente
  • Attrezzi per il giardinaggio
35

La semina

Partiamo dalla semina. Per avere dei risultati ottimali nella coltivazione della punica, bisogna partire dal seme e trattarlo nel migliore dei modi. Per iniziare, infatti, dovrete asciugare i semi all'aria aperta. Asciugare i semi significa evitare che marciscano e che non germoglino per l'eccessiva umidità che contengono. Una volta asciutti possono essere seminati. Prendete dei vasi appositi, scegliendo una terra ottimale (ne trovate tanta nei negozi specializzati) e sistemate i semi a mezzo centimetro circa di profondità. Tra un seme e l'altro lasciate una distanza di circa due centimetri. Tenete i vasi seminati in un luogo chiuso e mantenete umido il terreno. Umido, non bagnato. Coprite i vasi con della pellicola trasparente per creare una piccola serra. Quando spunteranno i germogli, di solito dopo una quindicina di giorni circa, e si sviluppano in giovani piantine, trapiantate nel terreno del vostro giardino o orto.

45

La potatura

Mano a mano che la pianta di punica cresce, anche le foglie e i rami si moltiplicheranno. Per questo la pianta deve essere sfoltita abbastanza frequentemente. Mantenete i germogli più corti a livello del terreno, quando avranno raggiunto qualche centimetro di altezza. La pianta deve essere lasciata crescere per almeno due metri di altezza. A favorire la crescita sono le condizioni climatiche e la salute della pianta. In condizioni ottimali, tendono a crescere in circa sessanta giorni. Queste piante hanno bisogno di temperature calde e moltissima luce. Sia cresciute all'aperto sia all'interno (utilizzando le serre). Se le crescete in serre, dovrete ricreare l'ambiente e le condizioni naturali, aiutandovi con teloni di plastica per regolare l'umidità e la luce crepuscolare per simulare il sole.

Continua la lettura
55

L'annaffiatura

Altra cosa fondamentale per crescere le piante di punica è l'acqua. E quindi l'annaffiatura. Necessita di abbondanti annaffiature, in particolar modo se è in un ambiente esterno e pieno di sole. Non solo. Anche la concimazione è molto importante. Va concimata almeno una volta al mese, con fertilizzanti solubili organici. E con sostanze derivanti da foglie verdi o decomposte e sterco animale. È una pianta molto resistente ai parassiti, perciò non è fondamentale l'uso di pesticidi. Ha però bisogno che il terreno sia pulito e libero da erbe infestanti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come iniziare a coltivare un orto

Oggigiorno sono sempre di più le persone che vogliono cominciare a coltivare un orto. Le ragioni possono essere le più svariate: si può farlo per il desiderio di riavvicinarsi alla natura, perché la coltivazione di un orto può essere un oggetto d’amore,...
Giardinaggio

Come coltivare i germogli sul balcone

Sentite di avere il pollice verde ma vi manca lo spazio per coltivare i vostri germogli? Non abbiate timore: non dovrete mai più rinunciare alla vostra passione. Anche in spazi ristretti è possibile coltivare le sementi ed i germogli che più vi aggradano,...
Giardinaggio

Come coltivare l'orto

Se vogliamo mangiare sano, senza spendere molto per costosissimi prodotti coltivati biologicamente, la soluzione ottimale è quella di coltivarci da soli un bell'orto pieno di verdure. Anche se non possediamo il classico pollice verde, non preoccupiamoci,...
Giardinaggio

Come coltivare e curare la gardenia

La Gardenia è una pianta delicata e profumata. La si può coltivare sia in giardino sia come pianta da vaso. Per coltivare e curare la gardenia, una varietà di pianta molto delicata e piacevolmente profumata, vi consiglio di seguire con attenzione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.