Come coltivare la rucola

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La rucola domestica o coltivata, della famiglia delle Brassicaceae (Cruciferae), è una pianta erbacea annuale. Molti amano il suo gustoso ed inconfondibile sapore deciso e leggermente piccantino, che ben si abbina con molti altri ingredienti, oltre ad essere ottima come insalata. Anche i suoi semi vengono usati per sostituire i semi di senape o per fare un olio dal gradevole gusto. Se usate spesso la rucola oltre che per accompagnare diversi piatti anche per mangiarla al naturale, non c'è niente di meglio che coltivarla in casa. In poco tempo e spazio, potrete gustarne una molto saporita, sicuramente diversa da quella che si trova nei banconi dell'ortofrutta. Assaporerete una verdura dal retrogusto selvatico. Basta seguire questa guida, e tutti i semplici passi per vedere come coltivare la rucola.

26

Occorrente

  • Pezzo di terra dove coltivare, o vasi di plastica del diametro minimo di 18 cm
  • Semi di rucola
  • Acqua per innaffiare
  • Concime organico o con humus
36

È bene sapere che la rucola si può seminare da marzo a settembre, è consigliabile coltivarla più volte all'anno, in questo modo avrete sempre a disposizione delle foglie fresche. Potete decidere di coltivarla in giardino direttamente in campo, e quindi a spaglio o a file. Oppure in vaso, da tenere sempre a portata di mano. Usate vasi di plastica del diametro minimo di 18 cm per ogni pianta. Il seme va interrato in 1 o 2 cm. Il terriccio deve essere sciolto e sabbioso, sempre ben drenato, così le foglie risulteranno piccanti e con una lamina spessa. Già a fine inverno, arricchite il terreno con concime organico o con humus.

46

Innaffiate due volte al giorno, ma fate attenzione, al modo in cui andrete ad innaffiare. Procedete con un getto molto delicato, a pioggia, non con un getto forte che può distruggere la terra e di conseguenza i semi. L'innaffiatura della pianta poi, deve avvenire sporadicamente, 1-2 bicchieri d'acqua, evitando che non si crei un ristagno d'acqua. In estate dovrete annaffiare più spesso. La rucola richiede il pieno sole, ma va bene anche in leggera ombra, l'importante è che la teniate al riparo dai venti.

Continua la lettura
56

La rucola crescerà in breve tempo e, la potrete raccogliere, quando le foglie saranno abbastanza sviluppate, ma il fusto fiorifero, occorre che lo sia completamente. Ed è preferibile usare le foglie quando sono piccole, perché le foglie troppo grandi risulteranno molto amare. Adesso potrete disporre sempre della rucola, da usare in cucina, Comunque è importante che la rucola vada lavata prima di essere consumata e non lasciatela a bagno troppo a lungo. In frigorifero si mantiene per poco tempo, quindi dato che una volta coltivata l'avrete a portata di mano, raccogliete le foglie poco prima di cucinarla.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

I 10 ortaggi più facili da coltivare sul balcone

Per chi non ha la possibilità di coltivare l'orto ma dispone di un certo spazio sul balcone o terrazza, può prendere in considerazione l'idea di creare un piccolo orticello in casa. Naturalmente dovrete munirvi di vasi capienti, terriccio, argilla espansa...
Giardinaggio

6 cose da sapere per coltivare le erbe aromatiche in vaso

Le erbe aromatiche sono tra le piante più utili in cucina, perché in grado, anche da sole, di dare un gusto più raffinato alla pietanza. Si tratta di piantine non troppo grandi che si possono coltivare facilmente anche in vaso, adatte quindi anche...
Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come iniziare a coltivare un orto

Oggigiorno sono sempre di più le persone che vogliono cominciare a coltivare un orto. Le ragioni possono essere le più svariate: si può farlo per il desiderio di riavvicinarsi alla natura, perché la coltivazione di un orto può essere un oggetto d’amore,...
Giardinaggio

Come coltivare i germogli sul balcone

Sentite di avere il pollice verde ma vi manca lo spazio per coltivare i vostri germogli? Non abbiate timore: non dovrete mai più rinunciare alla vostra passione. Anche in spazi ristretti è possibile coltivare le sementi ed i germogli che più vi aggradano,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.