Come coltivare la sanvitalia

Tramite: O2O 26/07/2017
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Il giardinaggio è uno degli hobby che permette di alleviare stress e ansia. Se anche voi siete degli amanti del pollice verde, potreste decidere di coltivare diverse piante, sia per scopo ornamentale che da frutta. Tra quelle a scopo puramente ornamentale c'è la Sanvitalia. Anche se la sua origine e sud americana, la Sanvitalia si adatta bene al clima temperato, caratteristico delle zone mediterranee. Inoltre è una pianta perfetta sia per rallegrare il giardino, sia per adornare i vasi. Vediamo insieme come coltivare la Sanvitalia.

27

Occorrente

  • Semi di Sanvitalia
  • Sabbia bianca
37

Seminare

La prima cosa di cui avrete bisogno per coltivare la Sanvitalia sono i semi di Sanvitalia. Questi sono molto diffusi e quindi facile da reperire. Li troverete facilmente in qualsiasi vivaio, o se preferite lo shopping online, nei maggiori siti di piante e fiori. Ottenuti i semi dovrete passare alla semina. Questa va effettuata senza interrare i semi ma cospargendoli finemente sulla superficie del terreno. Vanno infine ricoperti con un sottile strato di sabbia bianca. Ultimo passaggio l'innaffiatura, che deve essere modesta e non eccessiva, in modo da impedire che il seme marcisca. Inoltre bisogna innaffiare molto finemente, usate a tal scopo un innaffiatoio con fori piccoli.

47

Diradare le piante

Se avrete fatto tutto come descritto e il clima sarà favorevole, potreste notare le prime piantine già dopo una decina di giorni. A questo punto la prima operazione da compiere è quella di distanziare le piante tra loro, in modo che abbiano il sufficiente spazio vitale. Per questa pianta lo spazio consigliato è di 50/60 centimetri. Riponetele a scacchiera per far si che abbiano uno spazio maggiore.
In secondo luogo dovrete occuparvi della potatura. Dovrete eliminare le punte superiori subito dopo la prima fioritura.

Continua la lettura
57

Coltivare in vaso

Quando si desidera invece coltivarla in un vaso, la si può regolarmente trapiantare dopo la sua prima fioritura, per gradevoli ornamenti della casa. I fiori della sanvitalia sono disposti verso l'alto e compaiono numerosi nei mesi che vanno da luglio a settembre, periodo in cui possiamo ammirare maggiormente la loro sfumatura di colore tendente al giallo-arancio. Un'ultima curiosità riguarda il nome sanvitalia che è stato dato alla pianta in onore del botanico Sanvitali. È opportuno utilizzare vasi appropriati, di piccole dimensioni inizialmente, per poi passare a vasi più grandi man mano che la pianta cresce. Inoltre è preferibile utilizzare terreni e terricci appositi per questa favolosa pianta, da acquistare nei negozi adibiti.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come coltivare una palma

La palma è una pianta ornamentale e ha un valore estetico inestimabile. Questo esemplare appartiene alla famiglia delle Arecaceae e si distingue per il suo particolare portamento. Coltivare una palma è davvero molto semplice e bastano pochi accorgimenti...
Giardinaggio

Come iniziare a coltivare un orto

Oggigiorno sono sempre di più le persone che vogliono cominciare a coltivare un orto. Le ragioni possono essere le più svariate: si può farlo per il desiderio di riavvicinarsi alla natura, perché la coltivazione di un orto può essere un oggetto d’amore,...
Giardinaggio

Come coltivare e curare la gardenia

La Gardenia è una pianta delicata e profumata. La si può coltivare sia in giardino sia come pianta da vaso. Per coltivare e curare la gardenia, una varietà di pianta molto delicata e piacevolmente profumata, vi consiglio di seguire con attenzione...
Giardinaggio

5 ortaggi da poter coltivare senza fatica in giardino

Ci sono diversi ortaggi da poter coltivare in una parte del giardino, tutti gustosi e quindi ottimi per preparare deliziose pietanze, non tutti però sono semplici da coltivare, in quanto diversi di essi richiedono tempo e fatica, nonché il mantenere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.