Come coltivare la sarracenia

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La sarracenia, è una pianta carnivora facilmente coltivabile nell'orto della vostra casa o in giardino. Questa pianta può anche essere coltivata in un vaso con la terra, a bordo di un laghetto artificiale. L'estetica di questa pianta è la parte migliore che la rende più bella e diversa dalle altre. Scopriamo insieme come coltivare la sarracenia.

27

Analizzare la pianta

Analizzare la pianta che si vuole coltivare è il primo passo per capire come coltivarla, perciò analizziamola. Le sue foglie sono molto verdi e grandi e presentano delle sfumature di colore rosso che con la luce del sole generano dei riflessi lucenti e meravigliosi. Al loro interno presentano una sostanza gelatinosa che attira tantissimi insetti. Questa pianta, d'inverno è racchiusa in se stessa perché la temperatura dell'inverno non le permette di germogliare, a differenza della primavera durante la quale apre i propri petali e assume la forma simile a quella di una rosa.

37

Esporre in ambienti luminosi

Successivamente, è necessario esporre le piante in ambienti luminosi e soleggiati, e magari in zone in ombra. Questa pianta, è adattabile a qualsiasi tipo di clima, quindi il problema non si pone in presenza di temperature fredde e invernali quindi.

Continua la lettura
47

Scegliere il terreno

Dopo, bisogna scegliere il terreno giusto per la crescita sana della pianta, che predilige la sua coltivazione. Quindi, posizionate la pianta in un terreno non secco ma soffice, che sia inumidito da acqua in modo da garantire un'innaffiatura continua.

57

Annaffiare regolarmente

Molto importante, è annaffiare regolarmente le piante, anche se il terreno umido consente una minore attenzione. L'acqua deve essere preferibilmente piovana o distillata, quindi con un ph particolare e adatto. Innaffiare ripetutamente soprattutto durante la stagione estiva, dove il caldo afoso può far seccare interamente la pianta.

67

Non necessita di concimazione

Una caratteristica fantastica di questa pianta, è quella che non necessita di concimazione, perché grazie alla digestione degli insetti che si trovano in corrispondenza della sostanza gelatinosa, può tranquillamente digerire autonomamente tali insetti e quindi nutrirsi senza aver bisogno di nutrienti esterni. Quindi, non occorre troppo tempo nel coltivare questa pianta, e nemmeno tanto denaro per mantenerla in vita.

77

Moltiplicare la pianta

Come tutti gli essere viventi, è possibile moltiplicare la pianta e quindi riprodurla in diverse quantità. Ciò avviene durante i periodi più freddi. Bisogna prendere i semi e lasciarli crescere nel sottostrato del terreno che deve essere bagnato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

10 piante carnivore da coltivare in giardino

Nell'immaginario collettivo le piante carnivore sono quelle che ci liberano dalla fastidiosa presenza di insetti e zanzare: ecco perché probabilmente tutti vorremmo averne almeno una in casa. Per non parlare dei più piccoli, che potrebbero stare ore...
Giardinaggio

Cosa coltivare con poco spazio a disposizione

Non tutti hanno a disposizione una casa con giardino. L'assenza di uno spazio esterno ampio però non preclude la possibilità di coltivare ortaggi, verdure, erbe aromatiche e piante. Anche con poco spazio a disposizione si può creare un piccolo angolo...
Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come iniziare a coltivare un orto

Oggigiorno sono sempre di più le persone che vogliono cominciare a coltivare un orto. Le ragioni possono essere le più svariate: si può farlo per il desiderio di riavvicinarsi alla natura, perché la coltivazione di un orto può essere un oggetto d’amore,...
Giardinaggio

Come coltivare i germogli sul balcone

Sentite di avere il pollice verde ma vi manca lo spazio per coltivare i vostri germogli? Non abbiate timore: non dovrete mai più rinunciare alla vostra passione. Anche in spazi ristretti è possibile coltivare le sementi ed i germogli che più vi aggradano,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.