Come Coltivare La Scilla

Tramite: O2O 16/02/2017
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Se avete deciso di coltivare una pianta piuttosto inusuale come ad esempio la scilla, è importante sapere che è un esemplare bulboso e che fiorisce nei primi giorni di primavera e si protrae fino all'estate inoltrata. La sua coltivazione non risulta difficile, ma è comunque necessario adottare delle piccole precauzioni specie nel periodo di semina. A tale proposito, ecco una guida con alcuni consigli utili su come coltivare la scilla.

26

Occorrente

  • Bulbi di Scilla
  • Terriccio universale leggero
  • Foglie secche
  • Concime liquido
36

La prima cosa da fare, è di provvedere a preparare il terreno del giardino dove intendete piantare i bulbi, mentre se avete deciso di eseguire l'operazione in casa e preferite un effetto ondulato, allora bisogna praticare nel terriccio dei solchi adeguati. In tal caso prendete i bulbi ed interrateli a circa dodici centimetri di profondità, mettendone alcuni nel solco ed altrettanti dove la terra risulta più alta. La semina va fata in autunno in modo da ottenere delle piantine già sufficientemente cresciute in primavera e poi attendere la fioritura nei primi mesi estivi.

46

Una volta eseguita questa operazione potete lasciarli stare, visto che in genere resistono molto bene fino a una temperatura di -10°, ma se dovesse scendere ancora di più allora è il caso ricoprire il terriccio con una buona pacciamatura a base di foglie secche. In ogni caso è importante sottolineare che la scilla non ha alcun bisogno di essere innaffiata, tranne che nei periodi di forte siccità. Quando poi arriva la primavera dovrete cercare di tenere il terreno un poco umido, facendo in modo che le foglie non iniziano si secchino. Un'altra cosa a cui stare attenti è che dopo alcuni anni, se non fioriscono più bisogna pulire il terreno dei vecchi bulbi e metterne di nuovi. Anche questa operazione non è particolarmente complicata, in quanto vi ci vorrà poco tempo per togliere i vecchi. Con queste importanti operazioni preliminari, la scilla potrà crescere sana e produrre una fioritura rigogliosa, mente per quanto riguarda la concimazione, nel passo successivo vediamo cosa conviene usare.

Continua la lettura
56

Il concime dato per le piante bulbose deve innanzitutto essere di origine minerale liquido a base di fosforo e potassio poiché questi due elementi garantiscono rigogliose fioriture e la corretta conservazione dei bulbi stessi. Il prodotto facilmente reperibile nei centri per il giardinaggio, va diluito in acqua e somministrato ogni due settimane nel periodo che va da fine ottobre ad aprile. L'aggiunta di altro terriccio universale e di tipo leggero è un'altra ottima opzione primaverile, atta a massimizzare il risultato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come coltivare una palma

La palma è una pianta ornamentale e ha un valore estetico inestimabile. Questo esemplare appartiene alla famiglia delle Arecaceae e si distingue per il suo particolare portamento. Coltivare una palma è davvero molto semplice e bastano pochi accorgimenti...
Giardinaggio

Come iniziare a coltivare un orto

Oggigiorno sono sempre di più le persone che vogliono cominciare a coltivare un orto. Le ragioni possono essere le più svariate: si può farlo per il desiderio di riavvicinarsi alla natura, perché la coltivazione di un orto può essere un oggetto d’amore,...
Giardinaggio

Come coltivare e curare la gardenia

La Gardenia è una pianta delicata e profumata. La si può coltivare sia in giardino sia come pianta da vaso. Per coltivare e curare la gardenia, una varietà di pianta molto delicata e piacevolmente profumata, vi consiglio di seguire con attenzione...
Giardinaggio

5 ortaggi da poter coltivare senza fatica in giardino

Ci sono diversi ortaggi da poter coltivare in una parte del giardino, tutti gustosi e quindi ottimi per preparare deliziose pietanze, non tutti però sono semplici da coltivare, in quanto diversi di essi richiedono tempo e fatica, nonché il mantenere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.