Come Coltivare La Statice

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Linneo, nella sua classificazione, aveva raggruppato sotto il nome di Statice, piante che avevano in realtà caratteristiche botaniche ben distinte; oggi queste piante sono state riclassificate nei due generi: Armeria e Limonium, mentre il termine Statice, divenuto ambiguo, non è più usato. La statice, originaria dell'Europa, delle regioni mediterranee e dell'Asia, comprende piante annuali e perenni con graziose infiorescenze composte da minuti fiori dall'aspetto quasi cartaceo e dai colori vivi. Sono fiori che si prestano straordinariamente ad essere seccati e adoperati per le composizioni, dato che si mantengono pressochè inalterati. Ma continuiamo a leggere questa guida ed impariamo come coltivare e curare questa pianta.

27

Occorrente

  • Acqua
  • concime per piante fiorite
37

La statice è una pianta adatta soprattutto ai giardini di mare e va messa a dimora in spazi molto soleggiati; la sua preferenza in fatto di terreno è una terra fertile e leggera, fornita di buon drenaggio. Come detto è una pianta che predilige terreni asciutti, ma nei periodi di forte siccità, è consigliabile mantenere il terreno umido, in inverno, invece, non va mai annaffiata. Prima, ma anche dopo la fioritura, è bene concimare il terreno.

47

Le specie perenni si ottengono con la semina, da farsi in estate, in cassone o in vasi all'aperto o dividendo i vari ceppi: le dovremo mettere a dimora distanti tra loro almeno trenta centimetri. Noteremo come le piccole piante radicheranno velocemente e diventeranno in breve tempo piante forti e robuste. In autunno potiamola per bene, così da avere una bella fioritura l'anno successivo. Si moltiplicano anche per talee radicali, da farsi in autunno o in primavera. Le specie annuali si seminano in lettorino, in piantinaio o in serra, in primavera.

Continua la lettura
57

Facciamo particolarmente attenzione al drenaggio del terreno: il ristagno di acqua, infatti, può portare all'insorgere della muffa grigia, una malattia fungina a cui la statice è particolarmente soggetta. A fine fioritura, recidiamo i fiori che vorremo seccare: pratichiamo un taglio alla base del fusto e poniamoli a testa in giù per seccarli, mettiamoli in ambienti bui ma caldi e con correnti d'aria. Tra i fiori recisi, la statice riveste senza dubbio un ruolo particolarmente importante: difatti, una volta recisi, i fiori necessitano di pochissime cure, adatti ad esempio nei cimiteri, dove mantenere un fiore in buono stato è particolarmente difficile. Come si evince da questa guida, coltivare la statice è alla portata di tutti, anche per chi non ha il cosiddetto "pollice verde".

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come iniziare a coltivare un orto

Oggigiorno sono sempre di più le persone che vogliono cominciare a coltivare un orto. Le ragioni possono essere le più svariate: si può farlo per il desiderio di riavvicinarsi alla natura, perché la coltivazione di un orto può essere un oggetto d’amore,...
Giardinaggio

Come coltivare i germogli sul balcone

Sentite di avere il pollice verde ma vi manca lo spazio per coltivare i vostri germogli? Non abbiate timore: non dovrete mai più rinunciare alla vostra passione. Anche in spazi ristretti è possibile coltivare le sementi ed i germogli che più vi aggradano,...
Giardinaggio

Come coltivare l'orto

Se vogliamo mangiare sano, senza spendere molto per costosissimi prodotti coltivati biologicamente, la soluzione ottimale è quella di coltivarci da soli un bell'orto pieno di verdure. Anche se non possediamo il classico pollice verde, non preoccupiamoci,...
Giardinaggio

Come coltivare e curare la gardenia

La Gardenia è una pianta delicata e profumata. La si può coltivare sia in giardino sia come pianta da vaso. Per coltivare e curare la gardenia, una varietà di pianta molto delicata e piacevolmente profumata, vi consiglio di seguire con attenzione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.