Come Coltivare La Stella Alpina

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

La stella alpina è un fiore protetto; esso è sicuramente quello più famoso dei fiori di montagna. Il suo profumo è tipici di quello che si respira in montagna. È una pianta particolare in quanto è abituata al clima fresco di quei posti per cui è abbastanza difficile da coltivare, ma si può sempre provare. La stella alpina, non essendo una pianta da interno, non va coltivata in casa. Leggendo il tutorial si possono avere dei consigli su come coltivare la stella alpina.

25

Per coltivarla al meglio bisogna avere la possibilità di poterla collocare in un luogo dove non patisce il caldo. Successivamente deve essere messa a dimora, anche in piena terra. È opportuno bagnarla soltanto quando il terreno è asciutto. Se la pianta è abbastanza robusta è consigliabile moltiplicarla in primavera in semenzaio. È opportuno coprire la pianta con dei fogli di carta. In questo modo si mantiene l'ambiente al buio e le piantine escono più facilmente dalla terra. Bisogna bagnare le piante fiorite, quando diventano grandi, utilizzando uno spruzzino e bisogna aggiungere anche del concime

35

Per tenere bella e sana la pianta bisogna metterla al riparo; essa difficilmente viene attaccata da parassiti. Però la troppa acqua può essere dannosa in quanto causa marciumi; in inverno si può tenere fuori. Bisogna comunque prestare attenzione alle gelate. Attualmente questa pianta ha il suo impiego nel giardinaggio roccioso ed alpino. Generalmente non si riscontrano difficoltà a coltivarla quando la situazione è favorevole. Cioè bisogna piantarla sempre a settentrione su strati leggeri (calcarei), ghiaiosi e ben drenati.

Continua la lettura
45

Tuttavia (a parte la specie Leontopodium alpinum impiegata nel giardinaggio europeo fin dal 1776) soltanto nel 1915 venne introdotta un'altra specie di questo genere: Leontopodium haplophylloides. È una “Stella alpina” a fiore profumato di limone che provenie dal Kansu e dal Szechwan settentrionale. Questa tipologia di pianta cresce spontaneamente in Asia (India, Cina e Giappone) sulle Ande, sulle Alpi europee e sugli Appennini, specialmente quello Abruzzese. L'habitat tipico è senza dubbio una zona arida e montuosa. Dopo la prolungata fioritura le brattee si appassiscono e lasciano i capolini femminili fecondati pronti a far maturare i semi. I frutti sono degli acheni granulosi a forma oblungo-ellissoide. Il pappo di colore paglierino si presenta con setole capillari nei fiori femminili e clavate in quelli maschili.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come moltiplicare e far rifiorire la stella di Natale

La famosissima “Stella di Natale”, conosciuta anche come Poinsettia, è uno dei regali preferiti per il Natale. Purtroppo però, una volta trascorse le festività, la maggior parte delle Stelle di Natale cade nel dimenticatoio, diventando quasi un...
Giardinaggio

Come far rifiorire la stella di natale per il periodo natalizio

Dopo che è trascorso il periodo natalizio la stella di Natale, che ci ha deliziato con il suo colore rosso intenso ed i suoi morbidi petali durante le festività, finisce quasi sempre irrimediabilmente nella pattumiera. Invece di buttarla si può anche...
Giardinaggio

Come far rifiorire una stella di Natale

Le piante, sono ornamenti che abbelliscono: case, giardini, parchi, terrazzi, ognuna con attenzioni differenti per mantenersi sane e fiorite. La stella di natale è una delle piante più conosciute e più regalate nel periodo delle feste natalizie. Come...
Giardinaggio

Come coltivare il pentas lanceolato

Il pentas lanceolato è una pianta proveniente dall'Africa che è chiamata anche stella egiziana. Essa è piuttosto diffusa e molto apprezzata soprattutto grazie alla particolarità dei suoi coloratissimi fiori che la rendono unica. Se siete degli appassionati...
Giardinaggio

Come coltivare il gelsomino

Il gelsomino è una pianta molto diffusa in Italia. Basti pensare che nelle zone con clima temperato è usata anche per la realizzazione di siepi ornamentali. In effetti si fa notare sia per i suoi fiorellini bianchi a forma di stella, sia per il suo...
Giardinaggio

Cosa coltivare con poco spazio a disposizione

Non tutti hanno a disposizione una casa con giardino. L'assenza di uno spazio esterno ampio però non preclude la possibilità di coltivare ortaggi, verdure, erbe aromatiche e piante. Anche con poco spazio a disposizione si può creare un piccolo angolo...
Giardinaggio

Come coltivare piante acidofile nel terreno calcareo

Possedete un giardino o un bel balcone dove sono posizionate diverse piante ma molte di queste nonostante tutta la nostra cura ed amore nell'innaffiarle regolarmente, tendono a morire vanificando i nostri sforzi? Nessun problema perché allora questa...
Giardinaggio

Come coltivare l'ardisia

L'Ardisia crispa, per chi non la conoscesse, è un arbusto originario della Cina e dell'India, caratterizzato da bacche di un rosso intenso e da foglie coriacee, appuntite e di colore verde scuro. I fiori, leggermente profumati e a forma di stella, si...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.