Come coltivare la veronica

Tramite: O2O 18/08/2017
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La veronica, è una pianta erbacea molto conosciuta. In Italia, sono ben 30 le specie spontanee delle 200 che formano il genere. La veronica sono molto graziose, la maggior parte con i fiori azzurri, con un lunghissimo periodo di fioritura. Esse, sono molto facile di coltivare. Di seguito, vi daremo dei consigli su come coltivare la veronica in modo semplice e veloce.

27

Occorrente

  • acqua
  • humus
  • concime
  • una pianta di veronica
  • ambiente non eccessivamente soleggiato
37

Come piantare

La prima cosa da fare per coltivare in modo corretto la pianta della veronica è avere un esemplare di questa a portata di mano; in alternativa, potete propagarne una già presente, grazie alle talee semi legnose in estate, da mettere poi in vaso e bagnare con uno spruzzino; un altro modo, è quello della divisione dei ceppi. In seguito, una volta che la pianta si è sviluppata, mettetela a mezza ombra e fatela sporgere ai raggi del sole solo nelle ore meno calde. Bagnatela poi ogni volta che notate che il terreno è asciutto, in inverno, invece, non bagnare; nella bella stagione, aggiungete del concime per ottenere delle piante fiorite una volta ogni 20 giorni circa.

47

Caratteristiche

La veronica è una pianta che si presta ad essere coltivata con facilità nelle zone europee: ogni singola specie presenta leggere variazioni ed esigenze specifiche che possono lievemente variare. Generalmente si consiglia la coltivazione in un ambiente aperto, per permettere alla pianta di crescere e svilupparsi soprattutto in altezza, raggiungendo grandi dimensioni. Essa è una pianta che non teme il freddo e che necessita di essere posta in luoghi leggermente soleggiati ma riparati dal sole durante le ore più calde della giornata: in questo modo è garantita una fioritura più durevole. A seconda del luogo in cui viene fatta crescere e in relazione al clima, nel periodo invernale, la veronica potrà mantenere le parti aree in vegetazione per tutto l'anno oppure seccarsi totalmente. Riprenderà il normale ciclo vegetativo con l'innalzarsi della temperatura.

Continua la lettura
57

La sua crescita

Nonostante le sue capacità di adattamento, la crescita rigogliosa potrà essere favorita dalla coltivazione in terreni ben drenanti e ricchi di humus, da innaffiare con regolarità soprattutto nel periodo estivo. In questo periodo, ogni due settimane, è possibile aggiungere del concime specifico all'acqua di innaffiatura, favorendo così una più abbondante fioritura. In inverno si può decidere se posizionare la pianta all'esterno o tenerla in casa. Questa pianta, solitamente, è immune alle malattie e alle infestazione parassitarie. In caso cui, la pianta venga colpita da qualche parassita, è possibile intervenire con un disinfestante specifico.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Pulite ogni mese la vostra pianta spruzzando le foglie di acqua per liberarla dalla polvere e mantenerla in salute!
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come coltivare una palma

La palma è una pianta ornamentale e ha un valore estetico inestimabile. Questo esemplare appartiene alla famiglia delle Arecaceae e si distingue per il suo particolare portamento. Coltivare una palma è davvero molto semplice e bastano pochi accorgimenti...
Giardinaggio

Come iniziare a coltivare un orto

Oggigiorno sono sempre di più le persone che vogliono cominciare a coltivare un orto. Le ragioni possono essere le più svariate: si può farlo per il desiderio di riavvicinarsi alla natura, perché la coltivazione di un orto può essere un oggetto d’amore,...
Giardinaggio

Come coltivare e curare la gardenia

La Gardenia è una pianta delicata e profumata. La si può coltivare sia in giardino sia come pianta da vaso. Per coltivare e curare la gardenia, una varietà di pianta molto delicata e piacevolmente profumata, vi consiglio di seguire con attenzione...
Giardinaggio

5 ortaggi da poter coltivare senza fatica in giardino

Ci sono diversi ortaggi da poter coltivare in una parte del giardino, tutti gustosi e quindi ottimi per preparare deliziose pietanze, non tutti però sono semplici da coltivare, in quanto diversi di essi richiedono tempo e fatica, nonché il mantenere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.