Come coltivare la veronica

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La veronica, è una pianta erbacea molto conosciuta. In Italia, sono ben 30 le specie spontanee delle 200 che formano il genere. La veronica sono molto graziose, la maggior parte con i fiori azzurri, con un lunghissimo periodo di fioritura. Esse, sono molto facile di coltivare. Di seguito, vi daremo dei consigli su come coltivare la veronica in modo semplice e veloce.

27

Occorrente

  • acqua
  • humus
  • concime
  • una pianta di veronica
  • ambiente non eccessivamente soleggiato
37

Come piantare

La prima cosa da fare per coltivare in modo corretto la pianta della veronica è avere un esemplare di questa a portata di mano; in alternativa, potete propagarne una già presente, grazie alle talee semi legnose in estate, da mettere poi in vaso e bagnare con uno spruzzino; un altro modo, è quello della divisione dei ceppi. In seguito, una volta che la pianta si è sviluppata, mettetela a mezza ombra e fatela sporgere ai raggi del sole solo nelle ore meno calde. Bagnatela poi ogni volta che notate che il terreno è asciutto, in inverno, invece, non bagnare; nella bella stagione, aggiungete del concime per ottenere delle piante fiorite una volta ogni 20 giorni circa.

47

Caratteristiche

La veronica è una pianta che si presta ad essere coltivata con facilità nelle zone europee: ogni singola specie presenta leggere variazioni ed esigenze specifiche che possono lievemente variare. Generalmente si consiglia la coltivazione in un ambiente aperto, per permettere alla pianta di crescere e svilupparsi soprattutto in altezza, raggiungendo grandi dimensioni. Essa è una pianta che non teme il freddo e che necessita di essere posta in luoghi leggermente soleggiati ma riparati dal sole durante le ore più calde della giornata: in questo modo è garantita una fioritura più durevole. A seconda del luogo in cui viene fatta crescere e in relazione al clima, nel periodo invernale, la veronica potrà mantenere le parti aree in vegetazione per tutto l'anno oppure seccarsi totalmente. Riprenderà il normale ciclo vegetativo con l'innalzarsi della temperatura.

Continua la lettura
57

La sua crescita

Nonostante le sue capacità di adattamento, la crescita rigogliosa potrà essere favorita dalla coltivazione in terreni ben drenanti e ricchi di humus, da innaffiare con regolarità soprattutto nel periodo estivo. In questo periodo, ogni due settimane, è possibile aggiungere del concime specifico all'acqua di innaffiatura, favorendo così una più abbondante fioritura. In inverno si può decidere se posizionare la pianta all'esterno o tenerla in casa. Questa pianta, solitamente, è immune alle malattie e alle infestazione parassitarie. In caso cui, la pianta venga colpita da qualche parassita, è possibile intervenire con un disinfestante specifico.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Pulite ogni mese la vostra pianta spruzzando le foglie di acqua per liberarla dalla polvere e mantenerla in salute!
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

5 consigli per coltivare la camelia

La camelia è una pianta originaria dell'Asia, importata dai botanici dalla Cina e dal Giappone. In natura esistono oltre 250 specie diverse di camelia. Le foglie sono di colore più o meno scuro a seconda della specie, lucide e di forma ellittica. Il...
Giardinaggio

Come stimolare la fioritura delle ortensie

Tutte le ortensie amano l'acqua. Il loro nome inglese (hydrangea) deriva dal greco "hydra", che significa "acqua", e "angeon", che significa "nave". Le ortensie si abbassano quando la pianta è troppo secca; tuttavia, la maggior parte di esse non ha bisogno...
Giardinaggio

Come mantenere sempre fiorite le rose

Oggi vi parlerò di come mantenere sempre fiorite le vostre rose, sia esse in vaso su un balcone o davanzale o per i più fortunati che hanno un giardino come curare il loro cespuglio di rose. Molto dipende anche dal tipo di varietà scelta. Alcune fioriscono...
Giardinaggio

Come coltivare la viola del pensiero

È bella, allegra e dotata di colori vivaci. La viola del pensiero è una pianta perenne che viene coltivata come annuale o biennale in giardino, piccoli appezzamenti di terra e balconi per la sua copiosa fioritura che regala magnifiche macchie di colori...
Giardinaggio

Come migliorare la fioritura

Avere piante con molti fiori e farli durare il più a lungo possibile è il vero sogno per chi ha l'hobby del giardinaggio. Ci sono diversi modi per riuscirci, uno di questi è iniziare a scaglionare la fioritura con piante diverse per migliorare la bellezza...
Giardinaggio

Come curare i lupini da fiore

Per chi non li conoscesse, i lupini da fiore sono piante ben diverse da quelle alimentari, conosciute e coltivate già nel 2000 a. C. In Egitto, lungo la Valle del Nilo. Il lupino da fiore è una pianta a crescita rapida che non necessita di particolari...
Giardinaggio

Come coltivare una pianta di Astro

Astro, nome scientifico Aster: ossia stella, dal greco antico. La scelta non è casuale, bensì un omaggio alla forma dei suoi fiori. Una pianta di astro si può descrivere così: bellissima, facile da coltivare, generosa nelle sue fioriture dai colori...
Giardinaggio

Come coltivare l'erica

L'erica è un arbusto sempreverde a basso tenore, le cui dimensioni e la forma variano notevolmente a seconda della specie. L'erica comune (Calluna vulgaris) è nativa delle paludi d'Europa e può essere difficile da coltivare in alcune aree secche. Tuttavia,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.