Come Coltivare La Violetta Africana

Tramite: O2O 15/02/2017
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Sono molte le persone che decidono di impreziosire l'angolo di una stanza, il davanzale del terrazzo o di una finestra con delle piante d'arredo e tra le piante da coltivare più diffuse troviamo senz'altro la violetta africana. La violetta africana o Saintpaulia è una pianta erbacea con fiori basali a rosetta semplici o doppi, in infiorescenze ombrelliformi, di colore rosa, rosso, viola in varie sfumature, anche bicolori e foglie arrotondate con margine dentato, poste su lunghi piccioli carnosi. Sia le foglie che i piccioli sono coperti da corti peli bianchi; la violetta africana fiorisce tutto l'anno intervallando alle fioriture brevi periodi di riposo. Una pianta da coltivare che non necessita di particolari cure ma soltanto di piccoli e utili accorgimenti. Vediamoli insieme.

27

Occorrente

  • Violetta africana
  • esposizione al sole
  • annaffiature
  • sottovaso
  • strato di ghiaia
  • vaso
  • sabbia umida
  • torba e terriccio
  • barattolo di vetro
  • carta stagnola
37

La violetta africana è una pianta molto versatile: durante l'inverno può vivere comodamente all'interno di una casa, durante la bella stagione può essere esposta all'aperto, prestando attenzione alle forti correnti d'aria, poco gradite. Le uniche due cose di cui necessita e che non devono mai mancare sono luce e acqua. La violetta è una pianta che nasce nei sottoboschi, quindi evitate l'esposizione ad una luce troppo diretta durante la stagione estiva. Un buon metodo è calcolare un angolo del terrazzo o della casa dove la luce filtri o sia presente per 4-5 ore al giorno. Un periodo di esposizione che durante l'inverno può e deve necessariamente aumentare.

47

Annaffiate la pianta 3 volte a settimana, avendo cura di non bagnare mai la terra e le foglie. Come qualsiasi pianta da coltivare, anche la violetta africana necessita il rinvaso. Quando vi rendete conto che le radici non riescono a trovare più il giusto spazio, è ora di cambiare dimora. Il rinvaso va effettuato nel periodo primaverile, quando la pianta riposa. Non acquistate vasi troppo grandi, calcolate al massimo 20 cm di diametro. Oltre a coltivare la pianta e rinvasarla è possibile anche riprodurla. Esistono due metodi principali: il primo consiste nel tagliare con una lametta due o tre foglie, compreso il picciolo e infilare quest'ultimo in un vaso riempito di sabbia umida, per almeno 15 giorni.

Continua la lettura
57

Una volta spuntate le radici inserite la nuova piantina in un miscuglio di sabbia, torba e terriccio. Il secondo metodo è riempire un barattolo di vetro con dell'acqua e coprire l'imboccatura con un pezzo di carta stagnola. Al centro del barattolo praticate un foro e infilate il picciolo della foglia, in modo che riesca a bagnarsi e a rimanere in contatto con l'acqua. Lasciatelo in ammollo fino allo spuntare delle radici e successivamente trapiantatelo in un vaso. La violetta africana è adatta a decorare piccoli spazi (muretti divisori, ripiani di una biblioteca), anche per i cosiddetti "giardini in bottiglia".

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare una spirale di bambù

Occuparsi di una pianta non sempre è una cosa semplice, specie per chi non possiede il cosidetto "pollice verde". Nonostante ciò alcuni di voi vorranno cimentarsi comunque in questo genere di hobby, dunque non vi resterà che scegliere la pianta che...
Giardinaggio

Cosa coltivare con poco spazio a disposizione

Non tutti hanno a disposizione una casa con giardino. L'assenza di uno spazio esterno ampio però non preclude la possibilità di coltivare ortaggi, verdure, erbe aromatiche e piante. Anche con poco spazio a disposizione si può creare un piccolo angolo...
Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare le calle

La calla detta anche "giglio del Nilo" o " donna in camicia", trae la sua denominazione dal greco "kalos", ossia "bello": infatti si tratta davvero di un bellissimo fiore di grandi dimensioni, ornamentale e decorativo. Pur essendo di origine africana...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come coltivare il tamarillo

Possedere un giardino pieno di piante, colorato e variegato è cosa piuttosto comune. Molte sono le varietà di piante e fiori che si possono trovare, ma negli ultimi periodi le piante esotiche sono le più amate. Il Tamarillo o Cyphomandra betacea, è...
Giardinaggio

Come coltivare la calathea crocata

La calathea crocata è una bellissima pianta dai fiori colorati e dalla forma particolare, quando riesce a fiorire.Essa è una pianta d'appartamento che necessita di climi umidi ma non troppo caldi. Per la sopravvivenza, date le sue origini, ed è comunque...