Come Coltivare La Zucca Castagna

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori che sono dei veri e propri appassionati di giardinaggio, a capire cosa fare e come poter coltivare la zucca castagna. Iniziamo subito con il dire che la zucca castagna è originaria del Giappone ed ha un sapore molto particolare e molto apprezzato. Proprio per questo motivo ha subito conquistato i palati più esigenti. Viene anche chiamata potimarron o zucca di Hokkaido. La forma di questa curiosa zucca è particolare come la sua polpa che si presta benissimo alla preparazione di ricette dolci e salate. Ha dimensioni molto piccole e la sua crescita è piuttosto rapida e facile da ottenere. Vediamo quali sono le condizioni ottimali per coltivarla in casa o anche nel nostro bell' orto. Pronti per iniziare? Buon lavoro e buon divertimento!

26

Occorrente

  • zucca castagna
  • terreno
  • compost
  • acqua
  • attrezzi da giardino
36

La prima cosa che dobbiamo ricordare è che la zucca castagna può essere seminata sia all'interno che all'esterno, l'importante è sapere che questa pianta predilige molto il caldo, anche il pieno sole,. Ricordiamo anche che un lieve abbassamento di temperatura può fare rallentare la sua crescita. È molto avara di nutrimento ed acqua, quindi prima di seminarla dobbiamo tentare in ogni modo di rendere per bene, il terreno molto fertile, magari aiutandoci anche con l'aggiunta di compost o con del semplice letame.

46

Una volta che avremo preparato il suo terreno, dobbiamo tentare di praticare dei buchi di circa 30 cm di profondità, e dobbiamo riempirlo con del concime. Inseriamo ora al suo interno la piantina, cercando di avere per bene l'accortezza di distanziare le piantine tra loro di circa 1,20 m. Si tratta di una pianta rampicante, quindi ricordiamo che tenderà ad allungarsi con i suoi rami verso tutte le direzioni. Nel caso decidessimo di coltivarla su un terrazzo, una volta che l'avremo legata con dei fili di supporto, potrebbe di certo essere anche un piacevole ornamento, per il nostro balcone.

Continua la lettura
56

Cerchiamo di stare davvero molto attenti al cosiddetto "mal bianco", e cioè una malattia che, se presa quando i frutti sono già maturi non è un problema, ma se le macchie bianche dovessero presentarsi prima dei frutti dobbiamo cercare di agire tempestivamente, cercando di bruciare tutte le foglie che ne sono state colpite e facendo un trattamento a base di zolfo liquido naturale o fungicida biologico. La malattia, una volta che è stata presa ed eliminata dalla nostra pianta, la stessa potrà ripresentarsi. Proprio per questo motivo è buona regola stare sempre molto attenti a controllarla. In pochi passi avremo coltivato, con il nostro pollice verde, la zucca castagna nel nostro giardino o sul nostro balcone!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare l'anguria

L'anguria è un frutto voluminoso appartenente alla famiglia delle Cucurbitacee. Essa è composta prevalentemente da acqua ed è ricchissima di sali minerali e vitamine. Ha tantissimi effetti: quello diuretico, antinfiammatorio e miorilassante. È infatti...
Giardinaggio

Cosa coltivare con poco spazio a disposizione

Non tutti hanno a disposizione una casa con giardino. L'assenza di uno spazio esterno ampio però non preclude la possibilità di coltivare ortaggi, verdure, erbe aromatiche e piante. Anche con poco spazio a disposizione si può creare un piccolo angolo...
Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come coltivare una palma

La palma è una pianta ornamentale e ha un valore estetico inestimabile. Questo esemplare appartiene alla famiglia delle Arecaceae e si distingue per il suo particolare portamento. Coltivare una palma è davvero molto semplice e bastano pochi accorgimenti...
Giardinaggio

Come iniziare a coltivare un orto

Oggigiorno sono sempre di più le persone che vogliono cominciare a coltivare un orto. Le ragioni possono essere le più svariate: si può farlo per il desiderio di riavvicinarsi alla natura, perché la coltivazione di un orto può essere un oggetto d’amore,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.