Come coltivare l'abutilon x hybridum

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

L'Abutilon x hybridum è un arbusto che appartiene alla famiglia delle malvaceae e che produce fiori molto belli, simili alle campanelle. Si tratta di penduli dai petali dai colori tenui (per lo più si trovano nelle diverse tonalità di tinte come rosso, arancione e giallo). A renderli ancora più belli e particolari ci sono gli stami che formano un corpo unico e che assomigliano a un mazzolino puntellato di giallo. In questa guida andremo a vedere come coltivare questa bellissima pianta ornamentale in modo semplice (a prova di chi non ha il pollice verde).

25

La prima cosa da tenere a mente è il fatto che questa pianta non tollera particolarmente bene le temperature fredde per cui sarebbe opportuno non esporla al di sotto dei 10°C. Se vivete nelle isole o nel sud del Paese potete decidere di coltivarla anche nel giardino (cosa permessa dato che il clima, per lo più, in queste zone è mite). Tuttavia è necessario prendere alcuni accorgimenti riguardo il suo posizionamento come, ad esempio, non esporla in modo diretto ad i raggi del sole.
Se siete del nord Italia il clima invernale troppo rigido non vi permetterà di tenerla all'esterno ma sarà una scelta migliore quella della coltivazione in vado in modo che possiate tranquillamente spostarla, al fine di ripararla, in caso la temperatura dovesse scendere di molto. In caso non aveste un giardino potete scegliere di coltivarla in appartamento ottenendo comunque un ottimo risultato (anche se la sua crescita potrebbe essere minore).

35

Se la tenete in un ambiente chiuso posizionatela in una zona luminosa in cui non arrivino direttamente i raggi del sole. Al termine del mese di febbraio si rende necessaria una potatura dei rami più lunghi e l'aggiunta (all'acqua con cui solitamente la innaffiate) di un concime liquido al fine di ottenere una fioritura maggiore. Ovviamente le stesse cure andranno prese anche se decidete di far crescere la pianta nel vostro giardino.

Continua la lettura
45

L'Abutilon x hybridum ama l'umidità. Per questo motivo in estate è opportuno innaffiarla spesso ed andare ad inumidirne le foglie. Un consiglio è quello di non andar ad utilizzare l'acqua del rubinetto in quanto potrebbe risultare troppo calcarea ma quella demineralizzata o l'acqua del rubinetto dopo essere stata bollita.

55

Un ultimo fattore da tenere in considerazione è il terreno; la scelta più consigliata ricade su una tipologia leggera e drenata. La combinazione ideale è data da una quantità uguale di terriccio, torba e sabbia in modo da avere una base umida e creare nel contempo un buon drenaggio per evitare che si formino ristagni.
Per ottenere una giovane piantina dalla pianta madre potete ricorrere alla talea. In primavera, quando le temperature non saranno più rigide, staccate dalla pianta madre un rametto di circa dieci centimetri. Fate attenzione nel momento in cui praticate il taglio in quanto dovrà essere netto (potete aiutarvi con delle forbici). Ora mettete la talea in uno strato di torba e sabbia ed aspettate che metta le radici. A questo punto andate a rinvasare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Cosa coltivare con poco spazio a disposizione

Non tutti hanno a disposizione una casa con giardino. L'assenza di uno spazio esterno ampio però non preclude la possibilità di coltivare ortaggi, verdure, erbe aromatiche e piante. Anche con poco spazio a disposizione si può creare un piccolo angolo...
Giardinaggio

Come coltivare il cocomero

Il cocomero, che comunemente viene anche chiamato anguria, è una pianta annuale a ciclo primaverile-estivo, coltivata in gran parte d'Italia. Il frutto è di forma sferoidale, oppure ovale, più o meno allungata, presenta un buccia liscia, dal colore...
Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come coltivare l'erba di grano a casa

L'erba di grano è un'erba da cui si può ricavare una bevanda curativa. Questa "pianta" è in grado di fornire all'uomo tutto ciò di cui ha bisogno per vivere: vitamine, minerali, clorofilla, enzimi e aminoacidi. Ma allora ci chiediamo come si fa a...
Giardinaggio

Come iniziare a coltivare un orto

Oggigiorno sono sempre di più le persone che vogliono cominciare a coltivare un orto. Le ragioni possono essere le più svariate: si può farlo per il desiderio di riavvicinarsi alla natura, perché la coltivazione di un orto può essere un oggetto d’amore,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.