Come coltivare l'aglio

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

All'interno di questa guida, voglio aiutarvi a capire in che modo coltivare l'aglio in poche e semplici mosse. Iniziamo con il dire che l'aglio è una pianta che appartiene alla famiglia delle Liliaceae ed al giorno d'oggi, la coltivano un po' tutti, sia in giardino che in balcone, in quanto è molto semplice da coltivare. Inoltre, è risaputo che l'aglio ha davvero tantissime proprietà benefiche, tra cui quelle antibiotiche ed antinfiammatorie, che fanno molto bene alla salute del nostro organismo. Vediamo quindi come procedere.

27

Occorrente

  • aglio
  • terreno calcareo e drenante
  • clima temperato
37

Innanzitutto, la prima cosa che dovrete fare per coltivare l'aglio in casa vostra, è quella di preparare il terreno. Si sa che il terreno è un elemento fondamentale, affinché la vostra coltivazione di aglio avvenga nel modo perfetto. In genere, il terreno ideale per la coltivazione dell'aglio dev'essere di natura calcarea ed anche molto ricco di sostanze organiche e ben drenati. Una volta che avrete fatto tutto questo, voglio anche spiegarvi come e quando piantare il vostro buono aglio. Nel caso doveste trovarvi e quindi vivere, al sud Italia, dovrete ricordare che il periodo migliore è quello compreso tra il mese di ottobre ed il mese di novembre.

47

Invece, nel caso in cui doveste trovarvi al nord Italia, il periodo migliore per piantare l'aglio, è tra il mese di gennaio ed il mese di febbraio. L'aglio, generalmente, predilige il clima che è molto temperato, ma anche asciutto. Adesso, dopo averlo correttamente piantato, dovrete passare alla concimazione dello stesso, che dovrà avvenire almeno due volte all'anno, con l'utilizzo di alcuni concimi che dovranno essere del tipo granulari trivalenti a lento rilascio, in modo tale che l'aglio possa crescere più in fretta, rispetto ad altri concimi.

Continua la lettura
57

Successivamente, avverrà anche la raccolta, che andrà effettuata nella stagione estiva, in quanto ne potrete trovare veramente tanti in quel periodo, al mercato. Per quanto riguarda la semina, è bene ricordare che avviene principalmente in questo modo. Dovrete prendere degli spicchi di aglio, che compongono la sua testa, e dovrete piantarli direttamente nel vostro bell'orto. In questa fase, è bene preferire (e scegliere) gli spicchi esterni dal bulbo di annata, che sono del tutto completi di buccia e che vanno piantati con l'apice rivolto verso l'alto. La profondità di semina è di circa 5 cm e la distanza, tra uno spicchio e l'altro, dev'essere di circa 10 cm sulle file e di circa 25 cm tra le file. Buona coltivazione!

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare l'aglio nero

A prima vista potrebbe suscitare un certo disgusto, eppure, da qualche anno, ha preso piede la coltivazione e l'utilizzo del black allium (detto anche black garlic). Praticamente, consiste nell'aglio nero, che si è sviluppato soprattutto in oriente e...
Giardinaggio

Come piantare l'aglio

Uno spicchio di aglio è ideale per insaporire diversi cibi, cotti o crudi. Inoltre, possiede innegabili proprietà benefiche per la salute. Averlo in casa, è un privilegio. Si può acquistare fresco oppure essiccato nei supermercati o nei negozi ortofrutticoli...
Giardinaggio

Come disinfestare una pianta con l'aglio

L'aglio (Allium sativum L.) è una pianta coltivata bulbosa, assegnata tradizionalmente alla famiglia delle Liliaceae, ma che la recente classificazione APG III attribuisce alle Amaryllidaceae (sottofamiglia Allioideae). Il suo utilizzo primo è quello...
Giardinaggio

Come sfruttare al meglio le capacità curative dell'aglio

L'aglio è senza dubbio uno degli alimenti più utilizzati in cucina per insaporire e aromatizzare un gran numero di piatti. Oltre al caratteristico sapore, però, ha anche molte proprietà curative, utili a combattere comuni problemi di salute. È una...
Giardinaggio

Come utilizzare l'aglio in modi differenti

Spesso si è abituati ad utilizzare gli alimenti solo in cucina: eppure molti di essi hanno anche delle proprietà benefiche per l'organismo e i loro utilizzi sono davvero molteplici. Uno degli alimenti che possiede ottime proprietà terapeutiche è l'aglio:...
Giardinaggio

Come intrecciare aglio e cipolle

Le cipolle e gli agli sono pronti per essere raccolti, quando hanno un colore giallastro che assumono gli steli e dal fatto che tendono ad inclinarsi in una posizione curva. A questo punto, senza esitare, si possono estrarre dal terreno. In questa semplice...
Giardinaggio

Come eliminare afidi, oidio e cocciniglia con aglio e cipolla

Molto spesso, la bellezza e la salute delle nostre amate piante, può essere messa a rischio dall'arrivo di indesiderati parassiti. Anche se in commercio ci vengono proposti metodi più o meno aggressivi per eliminare questo fastidioso problema, è invece...
Giardinaggio

Cosa coltivare con poco spazio a disposizione

Non tutti hanno a disposizione una casa con giardino. L'assenza di uno spazio esterno ampio però non preclude la possibilità di coltivare ortaggi, verdure, erbe aromatiche e piante. Anche con poco spazio a disposizione si può creare un piccolo angolo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.