Come coltivare l'aglio nero

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

A prima vista potrebbe suscitare un certo disgusto, eppure, da qualche anno, ha preso piede la coltivazione e l'utilizzo del black allium (detto anche black garlic). Praticamente, consiste nell'aglio nero, che si è sviluppato soprattutto in oriente e negli Stati Uniti d'America. È nato in Corea nel 2004, ed è un prodotto che si ottiene facendo fermentare il bulbo di quello classico ad alta temperatura ed in condizioni d'umidità specifiche per circa 30 giorni, dopo i quali viene lasciato ad ossidare per ulteriori 45 giornate. Dopodiché, si ottengono gli spicchi di colore nero, caratterizzati da un retrogusto alla liquirizia, nonché la perdita del forte odore (per questo motivo è consigliato a chi ama l'aglio ma detesta averne l'alito), e la buccia più secca e lievemente più scura. Pertanto, per chi fosse interessato ad assaggiare ed a coltivare l'aglio nero, a seguire vedremo come occorrerà procedere.

24

Il Black Allium è entrato recentemente, come abbiamo detto in sede di introduzione, nel mercato ortofrutticolo italiano. È già presente da qualche anno in alcuni Paesi europei. In particolare, questa varietà di aglio è caratterizzata da un bulbo ornamentale che, quando sboccia, crea dei particolari fiori a forma di palla. Oltre ad essere esteticamente gradevole, il Black Allium è anche ottimo da gustare. Infatti, insieme al retrogusto di liquirizia, ricorda anche l'acido balsamico e la salsa di soia. Per questo motivo, non ha nulla da invidiare al fratello bianco. La sua coltivazione è abbastanza semplice. È sufficiente prendere l'aglio, aprirgli la testa e separare gli spicchi senza spellarli del tutto.

34

Nel caso in cui si decidesse di metterli in un vaso, è necessario utilizzare del terriccio universale con uno strato sottile di argilla espansa, con la finalità di evitare quei fastidiosi ristagni, nocivi per la salute della pianta stessa. Quando si andranno a piantare gli spicchi, occorre prestare la massima attenzione che questi presentino la punta rivolta verso l'alto, posizionandoli a circa 7 cm di profondità. Se invece si dovesse optare nel metterli in piena terra, è necessario rimuovere un po' di terreno tramite il rastrello, per poi interrare gli spicchi a file distanti tra loro mezzo metro, e provvedere ad annaffiarli quotidianamente, senza esagerare con la quantità d'acqua da usare.

Continua la lettura
44

Per la messa a dimora, il periodo maggiormente indicato è compreso tra la primavera e la fine dell'estate. Invece, per quanto riguarda la raccolta, dobbiamo precisare che andrà effettuata la primavera successiva. In ogni caso, è possibile valutare l'andamento delle piantine guardando le foglie. Nel caso in cui queste appaiono secche o quasi, è possibile estrarre la piantina lasciandola nel terreno ad essiccare, per circa una settimana. Successivamente, è possibile raccoglierlo e farne uso nei propri piatti. Tutto questo, non soltanto conferirà un gusto particolare alle pietanze, ma avrà anche degli effetti benefici come la riduzione del colesterolo cattivo (LDL), o l'abbassamento della pressione arteriosa. Questo elemento presenta, inoltre, una rinomata attività antimicrobica, antiinfiammatoria e previene l'invecchiamento dell'organismo. Quindi, ha spiccate qualità, tutte quante da sfruttare nel migliore dei modi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare aglio in casa o in giardino

Coltivare in casa qualsiasi prodotto è la migliore delle scelte. Potrete infatti risparmiare sulla spesa ma, soprattutto, saprete che quel prodotto è buono e privo di concimi chimici. Nella seguente guida vedremo come coltivare aglio in casa o in giardino....
Giardinaggio

Come coltivare il cavolo nero

Come vedremo nel corso di questo breve tutorial dedicato al verde, la coltivazione di alcuni ortaggi gustosi e salutari, come ad esempio il cavolo nero, è semplice e veloce (oltre a non richiedere particolari accortezze). Nonostante possa sembrare difficile...
Giardinaggio

Come coltivare il ribes nero

Il mondo botanico è un mondo meraviglioso per chi con pazienza e dedizione riesce a portare su piante, alberi, fiori ognuno con particolarità e cure differenti, solo la conoscenza e l'esperienza acquisita nel tempo può riuscire a dare un risultato...
Giardinaggio

Come coltivare il tartufo nero

Quella del pollice verde è un attitudine verso il mondo del giardinaggio che ci consente di coltivare davvero tantissime piante. Per ottenere però dei risultati soddisfacenti non serve solo avere una certa attutitine verso questo mondo. Occorre conoscere...
Giardinaggio

Come piantare l'aglio

Uno spicchio di aglio è ideale per insaporire diversi cibi, cotti o crudi. Inoltre, possiede innegabili proprietà benefiche per la salute. Averlo in casa, è un privilegio. Si può acquistare fresco oppure essiccato nei supermercati o nei negozi ortofrutticoli...
Giardinaggio

Come disinfestare una pianta con l'aglio

L'aglio (Allium sativum L.) è una pianta coltivata bulbosa, assegnata tradizionalmente alla famiglia delle Liliaceae, ma che la recente classificazione APG III attribuisce alle Amaryllidaceae (sottofamiglia Allioideae). Il suo utilizzo primo è quello...
Giardinaggio

Come sfruttare al meglio le capacità curative dell'aglio

L'aglio è senza dubbio uno degli alimenti più utilizzati in cucina per insaporire e aromatizzare un gran numero di piatti. Oltre al caratteristico sapore, però, ha anche molte proprietà curative, utili a combattere comuni problemi di salute. È una...
Giardinaggio

Come utilizzare l'aglio in modi differenti

Spesso si è abituati ad utilizzare gli alimenti solo in cucina: eppure molti di essi hanno anche delle proprietà benefiche per l'organismo e i loro utilizzi sono davvero molteplici. Uno degli alimenti che possiede ottime proprietà terapeutiche è l'aglio:...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.