Come coltivare l'Albizia

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Avere un giardino rigoglioso, ricco di verde, rende l'ambiente domestico esterno molto più vivibile. Piante e fiori donano vita e colore a qualunque territorio. Ed è anche per questo che, pian piano, stiamo riscoprendo il piacere del giardinaggio. Coltivare piante, fiori e orticelli è un passatempo salutare che insegna il rispetto per la vita. Ma non sempre è facile mantenere un giardino come si deve. E non tutte le piante sono uguali. Gli alberi, in particolare, richiedono tempo, spazio e molta conoscenza. Alcuni sono meno noti di altri e questo rende necessaria un po' di preparazione. Oggi noi vi parleremo dell'albizia, un albero che prende anche il nome di "falsa acacia". Produce splendidi fiori rosati ed è originario dell'Asia. Ma vediamo più nel dettaglio come coltivare l'Albizia nel nostro giardino.

25

Occorrente

  • Spazio all'aperto a sufficienza
  • Clima temperato
  • Annaffiature abbondanti
  • Terriccio
  • Concime
35

Iniziamo subito con il dire che l'albizia ama la luce diretta dei raggi del sole. Il suo calore ne favorisce la crescita. Dobbiamo però stare attenti alle basse temperature. Avrà bisogno di riparo dal vento freddo, in particolare nella stagione invernale. L'annaffiatura si esegue in primavera, lasciando il terreno molto umido. Dopo questa stagione, possiamo dire che basteranno le piogge a nutrirla come si deve. Se fa particolarmente caldo, circa ogni 10-15 giorni, dobbiamo ricordarci di dissetarla. Il terreno secco sarà un indicatore della necessità di acqua. Verso gli ultimi mesi della stagione invernale ricordiamo di aggiungere del concime.

45

Per quanto riguarda il terreno, dobbiamo utilizzare del terriccio fertile. L'albizia cresce al meglio in territorio lievemente acido. Aggiungiamo un po' di sabbia, adatta al suo sviluppo. La fioritura dell'albizia avviene in tarda primavera. La sua potatura invece si esegue a fine inverno.
Per quanto concerne la moltiplicazione, questa avviene tramite semi. Il periodo è sempre quello della fioritura, quando tutto sboccia. I semi si mettono a riposo in acqua non fredda, né troppo calda, per una intera giornata. Per vedere i primi segnali di vita dovremo attendere circa due mesi.

Continua la lettura
55

È importante conoscere anche alcune informazioni sui suoi nemici naturali. L'albizia può subire gli attacchi degli afidi neri, della cocciniglia e della psylla. L'albizia è una pianta ornamentale dalla fragranza piacevole. Questa pianta si apprezza in Africa anche come rimedio per alcune malattie veterinarie. Un esempio è quello dei parassiti interni. Esistono inoltre diverse varianti di albizia. Se intendiamo coltivarla, chiediamo consiglio ad un fiorista/giardiniere esperto. Con un pizzico d'attenzione e di passione potremo ospitare un'albizia in giardino senza difficoltà.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come iniziare a coltivare un orto

Oggigiorno sono sempre di più le persone che vogliono cominciare a coltivare un orto. Le ragioni possono essere le più svariate: si può farlo per il desiderio di riavvicinarsi alla natura, perché la coltivazione di un orto può essere un oggetto d’amore,...
Giardinaggio

Come coltivare i germogli sul balcone

Sentite di avere il pollice verde ma vi manca lo spazio per coltivare i vostri germogli? Non abbiate timore: non dovrete mai più rinunciare alla vostra passione. Anche in spazi ristretti è possibile coltivare le sementi ed i germogli che più vi aggradano,...
Giardinaggio

Come coltivare e curare la gardenia

La Gardenia è una pianta delicata e profumata. La si può coltivare sia in giardino sia come pianta da vaso. Per coltivare e curare la gardenia, una varietà di pianta molto delicata e piacevolmente profumata, vi consiglio di seguire con attenzione...
Giardinaggio

Come coltivare l'orto

Se vogliamo mangiare sano, senza spendere molto per costosissimi prodotti coltivati biologicamente, la soluzione ottimale è quella di coltivarci da soli un bell'orto pieno di verdure. Anche se non possediamo il classico pollice verde, non preoccupiamoci,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.