Come coltivare l'alcea rosea

Tramite: O2O 26/07/2017
Difficoltà: facile
18

Introduzione

L'alcea rosea è una pianta appartenente alla famiglia vegetale delle Malvacee ed è chiamata anche crostacea comune o peonia comune; è originaria del Sud Est europeo, in particolare della regione dei Balcani. Con i suoi colori luminosi e bellissimi fiori, rappresenta un'importante valenza per ogni giardino. Il vero attrattore di questa pianta è l'altezza dei suoi fiori: questi ultimi, infatti, attraggono l'attenzione poiché si distinguono dagli altri per le loro dimensioni e per la loro brillantezza. Il suo periodo di fioritura dipende dalla posizione, anche se comunque avviene tra maggio e settembre; mentre le sue foglie sono decidue, arrotondate, dentate, grezze e grandi. Premesso questo, vediamo come coltivare l'alcea rosea.

28

Occorrente

  • cassettine
  • terriccio leggero e argilloso
  • concime
  • semi di Alcea
  • fertilizzante
38

Lo spazio necessario

La prima cosa che dobbiamo sapere è che questa pianta fiorita, con la sua imponente altezza, la rende adatta a formare macchie colorate, ma isolate, esaltate da un prato verde. Ricordiamoci anche che necessita di spazio e di luce in abbondanza, ma si acclimata anche accanto a muretti o steccati di recinzione. Il contrasto tra le foglie cuoriformi, frangiate o crespe, dotate di 5 lobi, e i bruni o grigi delle pietre o degli intonaci e i marroni degli steccati è particolarmente accostato.

48

Il luogo

Allo stato spontaneo la stessa piante tende a prediligere del tutto i luoghi che sono molto assolati, e che sono preferibilmente situati sulle rive dei fossi ed anche su quelle dei ruscelli, e nel periodo compreso tra il mese di giugno ed il mese di settembre, in genere si copre di grandi fiori a corolla semplice, in varie sfumature di rosa. Esistono varietà semplici e doppie, monocolori o marginate, screziate, fiammate o maculate e persino a petali di un colore sulla pagina superiore e di un altro colore su quella inferiore.

Continua la lettura
58

Innaffiatura e semina

L'Alcea ama crogiolarsi al sole, ma le sue radici cercano l'acqua, anche se resiste bene a prolungati periodi di siccità. Inoltre potremo notare che è una pianta molto esigente in fatto di concime non solo all'impianto, ma periodicamente, nel lungo periodo di fioritura. Per quanto riguarda la semina la dovremo fare tra maggio e settembre, meglio al più presto, in cassettine preparate con un terriccio leggero e argilloso.

68

Piantagione

I semi devono essere sistemati in solchetti poco profondi, spargendoli in modo rado e coprendoli con un velo di terriccio leggero, mantenuto umido fino al momento del trapianto. Tra la fine i settembre e la prima metà di ottobre potremo sistemare le piantine in vasi di circa 15 cm. Quindi la messa a dimora definitiva potrà essere effettuata tra il mese di marzo ed il mese di aprile. Ricordiamoci di innaffiarla ogni giorno, nel periodo di vegetazione.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Basta davvero poco e con un pò di pazienza e tanta buona volontà, saremo in grado di realizzare un lavoro davvero unico e molto originale!
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come coltivare una palma

La palma è una pianta ornamentale e ha un valore estetico inestimabile. Questo esemplare appartiene alla famiglia delle Arecaceae e si distingue per il suo particolare portamento. Coltivare una palma è davvero molto semplice e bastano pochi accorgimenti...
Giardinaggio

Come coltivare il tamarillo

Possedere un giardino pieno di piante, colorato e variegato è cosa piuttosto comune. Molte sono le varietà di piante e fiori che si possono trovare, ma negli ultimi periodi le piante esotiche sono le più amate. Il Tamarillo o Cyphomandra betacea, è...
Giardinaggio

Come coltivare il cumino

Tra le varie piante che possiamo coltivare, vi sono anche delle piante aromatiche molto belle che spesso non vengono tenute in debita considerazione, come per esempio il cumino. Questa pianta, produce dei veri e propri semi che possiamo impiegare in cucina...
Giardinaggio

Come coltivare la calathea crocata

La calathea crocata è una bellissima pianta dai fiori colorati e dalla forma particolare, quando riesce a fiorire.Essa è una pianta d'appartamento che necessita di climi umidi ma non troppo caldi. Per la sopravvivenza, date le sue origini, ed è comunque...
Giardinaggio

Come coltivare la Bella di Notte

La Bella di Notte è una pianta davvero molto particolare; infatti, i petali di questo fiore hanno la caratteristica di aprirsi di notte, mentre di giorno si chiudono per difendersi dal caldo. Tale peculiarità la rende anche più affascinante, soprattutto...