Come Coltivare L'Aloe Vera

Tramite: O2O 08/01/2017
Difficoltà: facile
16

Introduzione

L'Aloe Vera è un pianta che fa parte della famiglia delle Liliaceae. Si tratta di una pianta molto diffusa e coltivata soprattutto laddove il clima è particolarmente secco come, ad esempio, l'Africa, l'Australia o l'America del sud. L'Aloe Vera è una pianta carnosa perenne con foglie lanceolate e spesse. È dotata anche di spine ai lati e di un'infiorescenza collocata nella parte centrale che assume tonalità vivaci che vanno dal giallo al rosso. È molto conosciuta soprattutto per via delle sue innumerevoli proprietà note ai più in quanto spaziano dal campo terapeutico a quello della cosmetica. I suoi utilizzi principali sono dovuti alle sue attività di: antiossidante, cicatrizzante, antivirale, antibatterica e antifungina, antinfiammatoria, analgesica e gastroprotettiva. Oltre a tutte queste virtù l'Aloe Vera resta comunque una pianta molto semplice da coltivare; in questa guida andremo a vedere nel dettaglio come fare e come prendersene cura.

26

La pima cosa a cui prestare attenzione è la scelta del terreno più adatto. Questo deve essere adeguato alle piante grasse oppure potete prenderne uno universale al quale andrete ad aggiungere della sabbia tenendo una proporzione di circa 1:2. Abbiate cura di scegliere un vaso abbastanza largo e basso dato che le radici generalmente sono poco sviluppate. Il periodo ideale per seminare l'Aloe Vera coincide con il mese di marzo in quanto non deve essere esposta a temperature più basse rispetto ai 20°C. Un'alternativa è rappresentata dalla moltiplicazione per talea. Per seguire questa strada dovete munirvi di un coltello con il quale andrete ad asportare i polloni (germogli) laterali che spuntano solitamente durante la stagione estiva. Lasciateli riposare al buio per un paio giorni e poi piantateli in un terreno sabbioso in proporzione 1:1.

36

Abbeverate la pianta solamente quando notate che il terreno è asciutto. Poco tollerati sono però i possibili ristagni d'acqua per cui è sconsigliato l'utilizzo dei sottovasi. Nel periodo più caldo, durante le stagioni primaverili ed estive, abbiate cura di usare un concime liquido che mescolerete all'acqua. Prestate attenzione ed evitate qualsiasi tipologia di diserbante o di medicinale eccetto che lo zolfo ramato che andrà utilizzato qualora notaste una patina bianca sulle foglie ("mal bianco").

Continua la lettura
46

La pianta andrà tenuta in un luogo caldo ed alla luce. Prestate attenzione a non esporre l'Aloe Vera alle piogge invernali che potrebbero farla marcire. Non lasciatela mai all'esterno se le temperature esterne se le temperature sono inferiori ai 0°C per evitare che la pianta muoia. L'Aloe vera non necessita di potatura, sarà sufficiente eliminare le foglie alla base quando queste si seccano.

56

Non coltivate l'Aloe Vera per consumarne le foglie per via della presenza dell'Aloina, un principio attivo che ha la caratteristica di essere un potente lassativo che, per l'organismo umano è nocivo. Se intendete però sfruttare le capacità terapeutiche del succo d'Aloe è meglio che vi rivolgiate a prodotti reperibili in erboristeria in modo di essere sicuri che non abbiano effetti tossici.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Fondamentale è l'esposizione al sole, che sviluppa le proprietà medicinali della pianta.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Errori da evitare nella coltivazione dell'aloe vera

Se intendiamo coltivare l'aloe vera, e sfruttarne i suoi tantissimi principi attivi per tonificare la nostra pelle o purificare il corpo, bisogna prestare molta attenzione, poiché se si commettono degli errori sia nelle primissime fasi che in quelle...
Giardinaggio

Come riconoscere l'aloe vera

Appartenente alla famiglia delle Liliaceae, l'Aloe vera è una pianta "succulenta" che predilige climi secchi e caldi. Ha una tendenza cosiddetta arbustiva poiché può raggiungere fino al metro di altezza. Le foglie sono dispose a ciuffo e sono lanceolate...
Giardinaggio

10 consigli per coltivare l'aloe

L'aloe è una delle piante grasse che contiene più benefici per l'uomo. Il gel realizzato con le sue foglie e con la sua linfa, è utilizzatissimo dagli estetisti e non solo. L'aloe ha infatti proprietà lenitive, idratanti e rinfrescanti. Tali caratteristiche...
Giardinaggio

10 consigli per coltivare l'aloe in terrazzo

L'aloe è un tipo di pianta estremamente noto per i suoi svariati effetti benefici, riscontrabili attraverso l'utilizzo di creme e gel appositi. L'aloe è fonte di vitamina B, fornisce rimedi contro la stitichezza, è un ottimo antiossidante ed è molto...
Giardinaggio

Come coltivare in vaso l'aloe

Nelle riviste di giardinaggio, è possibile ammirare piante di aloe robuste e forti. Affinché la pianta di aloe coltivata in casa sia altrettanto bella e rigogliosa, occorre prendere alcune precauzioni. Molto facile è la coltivazione dell'aloe, infatti...
Giardinaggio

Come coltivare l'aloe variegata

Esistono varie tipi coltivazione che ovviamente variano sulla base della pianta che si vuole coltivare. Bisogna comunque avere delle conoscenze di base che ci permettono di mantenere in una salute le nostre piante. In questa guida focalizzeremo maggiormente...
Giardinaggio

Come riprodurre l'aloe arborescens

L'Aloe Arborescens, o Krantz Aloe, da non confondere con l'Aloe Vera il cui nome latino è invece Aloe Barbadensis Miller, è conosciuta da millenni come pianta dai grandi poteri curativi. La medicina moderna dopo approfonditi studi si è resa conto delle...
Giardinaggio

Come trapiantare l'aloe arborescens

L'Aloe è ormai piuttosto conosciuta, anche se non tutti sanno che ne esistono diverse tipologie. Si è soliti, infatti, pensare a quella che comunemente si chiama "Aloe vera". Nel caso di questa guida, però, parliamo di una tipologia differente, ovvero...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.