Come coltivare l'amaryllis

Tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Se stiamo pensando di coltivare delle particolari piante, in modo da riuscire a creare un bellissimo spazio verde nella nostra abitazione, per prima cosa dovremo cercare tutte le informazioni necessarie per far crescere sempre in perfetto stato le piante di nostro interesse. Su internet potremo trovare tantissime guide che ci illustreranno tute le esigenze relative alla piante che abbiamo deciso di coltivare e le tecniche che dovremo utilizzare. In questo modo, anche se siamo alle prime armi con il mondo del giardinaggio, basterà seguire tutte le indicazioni riportate in queste guide, per riuscire a coltivare correttamente tutte le piante che più ci piacciono. Nei passi successivi, in particolare, vedremo come fare per riuscire a coltivare correttamente l'Amaryllis.

26

Occorrente

  • 1 amaryllis
  • 1 vaso grande e profondo
  • terriccio (q.b.)
  • acqua (q.b.)
  • fertilizzante liquido (q.b.)
36

Caratteristiche dell'Amaryllis

L'amaryllis è una pianta caratterizzata da grandi fiori trombiformi ed è coltivata maggiormente come pianta da appartamento. I suoi fiori sono disposti in falsa ombrella all'apice del lungo scapo, mentre i gambi, piuttosto spessi e lineari, crescono molto rapidamente e necessitano di un'oculata osservazione. La prima cosa da fare, naturalmente, è trovare una buona collocazione per la tua amarillide, facendo attenzione che sia esposta alla luce del sole e che si trovi in un ambiente non eccessivamente caldo.

46

Prima fase di crescita

Nelle prime fasi di crescita dell'amarillide, si consiglia di bagnare moderatamente il terreno in cui è piantata, aumentando sempre di più l'apporto d'acqua man mano che la pianta si sviluppa. È necessario che il terriccio sia mantenuto umido durante tutto il corso della fioritura. Una volta che l'amaryllis avrà smesso di sbocciare, sarà possibile aggiungere, di volta in volta, il fertilizzante liquido: ogni quindici giorni, fino al mese di agosto. Verso metà settembre, quando l'estate volgerà al termine, sarà necessario diminuire progressivamente le innaffiature e lasciare che il fogliame ingiallisca completamente.

Continua la lettura
56

Esigenze dopo i primi tre mesi

Dopo aver operato in questo modo per circa tre mesi, bisognerà parzialmente interrare il bulbo in un terreno fresco e avere l'accortezza che sporga fuori all'incirca per metà della sua grandezza. Non ci resterà, quindi, altro da fare che continuare ad annaffiare l'amarillide e assicurarci che riprenda il suo ciclo vitale. Nel caso in cui la pianta non dovesse fiorire il primo anno, non ci dovremo allarmare perché vorrà dire che l'amaryllis non si è ancora adattato e che in un futuro non molto lontano comincerà, darci soddisfazioni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come coltivare una palma

La palma è una pianta ornamentale e ha un valore estetico inestimabile. Questo esemplare appartiene alla famiglia delle Arecaceae e si distingue per il suo particolare portamento. Coltivare una palma è davvero molto semplice e bastano pochi accorgimenti...
Giardinaggio

Come iniziare a coltivare un orto

Oggigiorno sono sempre di più le persone che vogliono cominciare a coltivare un orto. Le ragioni possono essere le più svariate: si può farlo per il desiderio di riavvicinarsi alla natura, perché la coltivazione di un orto può essere un oggetto d’amore,...
Giardinaggio

Come coltivare e curare la gardenia

La Gardenia è una pianta delicata e profumata. La si può coltivare sia in giardino sia come pianta da vaso. Per coltivare e curare la gardenia, una varietà di pianta molto delicata e piacevolmente profumata, vi consiglio di seguire con attenzione...
Giardinaggio

5 ortaggi da poter coltivare senza fatica in giardino

Ci sono diversi ortaggi da poter coltivare in una parte del giardino, tutti gustosi e quindi ottimi per preparare deliziose pietanze, non tutti però sono semplici da coltivare, in quanto diversi di essi richiedono tempo e fatica, nonché il mantenere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.