Come coltivare l'anemone

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

L'anemone è una pianta molto antica che presenta un gran numero di specie e di colori differenti. I fiori sono particolarmente vistosi e sbocciano in periodi diversi dell'anno a seconda della specie di appartenenza. Si tratta di piante erbacee perenni che spesso crescono spontaneamente animando di colori il giardino. Spesso capita di vedere fiorire spontaneamente le piante di anemone anche ai piedi degli alberi, nonostante esse prediligano la luce diretta del sole. Le anemoni possono essere piantate in giardino o in vaso e non richiedono un terreno particolare. Tuttavia, assicuratevi che il terreno sia umido fino al momento della fioritura evitando che l'acqua ristagni.
A tal proposito, in questa guida, vi spiegherò come coltivare l'anemone nel vostro giardino o in casa.

27

Occorrente

  • Luce
  • Acqua
  • Concime
  • Fertilizzante liquido
37

Rizomi

I rizomi solitamente in commercio sono secchi, pertanto occorre metterli a bagno in acqua per almeno due ore prima di interrarli con le radici rivolte in basso. Abbiate cura di esporre le piante di anemone a temperature miti. Se gli inverni non sono particolarmente rigidi nella vostra zona, potete pensare di lasciare la pianta interrata proteggendola dal freddo, mentre in caso di un clima invernale particolarmente freddo, occorre togliere i rizomi dell'anemone dal terreno, lasciarli asciugare e riponeteli in un luogo buio e asciutto fino al momento di piantarli nuovamente.

47

Fioritura

In fase di fioritura, la pianta di anemone predilige un concime liquido che va somministrato ogni 2-3 settimane. Dovete, inoltre, assicurarvi che il terreno sia umido e ma ben drenato. Per poter avere una fioritura copiosa, aggiungete il fertilizzante all'acqua e a del concime ricco di potassio (nel periodo di fioritura) o di azoto (nella fase della crescita della pianta). Togliete i rizomi dal terreno non appena il periodo di fioritura finisce ed utilizzateli per piantarli la primavera dell'anno venturo.

Continua la lettura
57

Etimologia

L''etimologia del nome fa riferimento alle fragili, variopinte corolle e significa fiore del vento. Secondo la leggenda, Anemone era una ninfa della corte di Flora. Un giorno Borea e Zeffiro si innamorarono di Anemone facendo indispettire Flora. A questo punto, Flora molto ingelosita trasformò Anemone in un fiore condannato a fiorire presto e ad essere sferzato dai venti freddi, così che all'arrivo della primavera fosse già appassito. L'anemone è anche una pianta che era già utilizzata per onorare i defunti, addirittura, ai tempi degli Egizi e degli Etruschi.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Gli Anemoni amano il sole, quindi vi consiglio di piantarli in una zona soleggiata del giardino, in modo che possano godere appieno dei raggi del sole se decidete di tenerli in casa.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Cosa coltivare con poco spazio a disposizione

Non tutti hanno a disposizione una casa con giardino. L'assenza di uno spazio esterno ampio però non preclude la possibilità di coltivare ortaggi, verdure, erbe aromatiche e piante. Anche con poco spazio a disposizione si può creare un piccolo angolo...
Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come iniziare a coltivare un orto

Oggigiorno sono sempre di più le persone che vogliono cominciare a coltivare un orto. Le ragioni possono essere le più svariate: si può farlo per il desiderio di riavvicinarsi alla natura, perché la coltivazione di un orto può essere un oggetto d’amore,...
Giardinaggio

Come coltivare i germogli sul balcone

Sentite di avere il pollice verde ma vi manca lo spazio per coltivare i vostri germogli? Non abbiate timore: non dovrete mai più rinunciare alla vostra passione. Anche in spazi ristretti è possibile coltivare le sementi ed i germogli che più vi aggradano,...
Giardinaggio

Come coltivare l'orto

Se vogliamo mangiare sano, senza spendere molto per costosissimi prodotti coltivati biologicamente, la soluzione ottimale è quella di coltivarci da soli un bell'orto pieno di verdure. Anche se non possediamo il classico pollice verde, non preoccupiamoci,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.